Web developer

Web developer: cosa fa e come diventare uno sviluppatore di siti web

Il web developer viene definito come la persona che fa lo sviluppatore web. In realtà molte persone, che non sono pratiche di programmazione e dei linguaggi di programmazione, non sanno esattamente cosa fa il web developer.

Il suo compito è quello di realizzare e garantire il corretto funzionamento dei siti web e delle relative applicazioni su di essi presenti, scrivendo il codice di programmazione relativo a tutte le funzioni. Deve anche individuare e risolvere gli eventuali bug, cioè gli errori che bloccano o creano disfunzioni al sito e mantenere aggiornate le impostazioni relative alla sicurezza.

Il lavoro del web developer è abbastanza complesso e richiede una preparazione specifica: senza il suo contributo, i contenuti sul web non potrebbero esistere.

Web developer: competenze e responsabilità nell'era digitale

Nell’ecosistema digitale il web developer ha un ruolo fondamentale: la creazione e la manutenzione dei siti web è il primo passo per sviluppare una presenza online ed essere visibili al pubblico.

Le sue competenze sono prevalentemente tecniche e sono direttamente collegate alle tecnologie esistenti e a quelle emergenti.

Le figure principali di specializzazione sono:

  • Front-end developer – sviluppa l’interfaccia utente e si concentra sull’esperienza di navigazione dell’utente finale
  • Back-end developer – si occupa di tutte le problematiche relative alla parte “nascosta” di un sito, ovvero la gestione del server, del database, del cloud e delle interfacce di rete
  • Full-stack developer – si occupa di tutto il progetto nella sua globalità

Competenze tecniche

Quello che gli utenti vedono e utilizzano come layout finale richiede un lavoro complesso e di precisione, dove i dettagli sono fondamentali per riuscire a far funzionare il tutto. Ci sono delle competenze tecniche di base che ogni web developer deve apprendere per costruire una carriera di lavoro promettente.

  • linguaggi di programmazione, come HTML, CSS, JavaScript o PHP; con questi strumenti può tradurre le idee e le impostazioni base in un codice che anima i contenuti
  • database, come SQLServer, MySQL, PostgreSQL, Oracle; questi sono gli archivi dove vengono memorizzati i dati delle varie applicazioni, indispensabili per effettuare operazioni e ricerche complesse
  • tecniche di ottimizzazione, indispensabili per ottimizzare tutti i contenuti e migliorare la visibilità sui motori di ricerca
  • responsive design, per orientare dall’inizio il progetto alla soddisfazione dell’utente finale

Queste capacità permettono di tradurre in codice funzionante le idee creative proposte da altri specialisti o dai clienti stessi. La finalità è in ogni caso quella di garantire una user experience fluida che faciliti la navigazione senza problemi.

Competenze trasversali

Come tutte le figure professionali che lavorano nel digital marketing, anche quella dello sviluppatore web deve essere dotata di alcune caratteristiche che le permettano di muoversi con agilità e di rendere il suo lavoro competitivo:

  • capacità di analisi e problem solving – nella visione di ogni progetto deve essere in grado di individuare le criticità e di proporre soluzioni alternative, nell’ottica di soddisfare le richieste del cliente
  • attitudine al lavoro in team – la cooperazione con altri colleghi, con lo stesso ruolo o che lavorano allo stesso progetto, permette di creare siti e applicazioni ottimizzate e performanti
  • comunicazione efficace – saper fare una cosa non significa essere in grado di spiegarla; è importante valorizzare il proprio lavoro rendendo accessibile, e con termini semplici, una procedura complessa dalla quale non si può prescindere per essere online

Anche il cliente può essere difficile da gestire, quando non ha le idee ben chiare e non è consapevole delle problematiche che si possono riscontrare per raggiungere i suoi obiettivi.

Una difficoltà che riscontra il web developer è quella di spiegare alcune decisioni tecniche in modo comprensibile anche a chi non è pratico e non ha un bagaglio di conoscenze tecnico-informatiche.

Responsabilità in un progetto digitale

Quello che viene chiesto al web developer è di tradurre in realtà le aspettative di un cliente, il quale ha un’immagine grafica e, spesso, non sa quale e quanto lavoro richiede la sua realizzazione.

Quando si crea un sito o un’applicazione occorre avere le conoscenze tecniche ma guardare anche al risultato finale, ovvero all’utente che navigherà sul sito stesso.

Le impostazioni devono tener conto anche della grafica, che deve essere fluida, ottimizzata, accattivante e al tempo stesso veloce nel suo caricamento sul device dell’utente, come della facilità e velocità di utilizzo.

Il lavoro dello sviluppatore web deve ottimizzare i contenuti del sito, con la finalità di allungare i tempi di permanenza sullo stesso e l’interazione degli utenti.

Per fare questo, tutti gli elementi presenti devono essere in sinergia, avere una logica mentale e i link interni devono essere attivi per collegare le varie pagine e soddisfare ogni tipo di ricerca impostata.

Front end web developer

Responsive design

Il front-end developer interviene sulla grafica visualizzata. Le sue competenze si indirizzano all’applicazione del responsive design, che aiuta l’utente ad orientarsi fin dal primo approccio.

In questo modo i siti web e le applicazioni sviluppate sono fruibili da tutti i dispositivi e sarà possibile avere delle esperienze coinvolgenti in tutte le visualizzazioni.

Questa attenzione è una necessità, dovuta al maggior utilizzo dei dispositivi mobili che permettono di aumentare le interazioni come numero e come durata di navigazione.

Anche i motori di ricerca danno rilevanza a questo aspetto: Google stesso identifica i problemi rilevati sui vari dispositivi utilizzati e li comunica ai proprietari dei siti web con l’invito a risolverli per ottimizzare le esperienze.

I layout, per essere performanti, devono essere flessibili, dinamici e veloci nei tempi di risposta, per ridurre il tasso di abbandono e contribuire alla fidelizzazione del cliente.

Infatti, l’utente che conosce un Brand e che è abituato ai suoi contenuti, avrà interesse a consultarlo in ogni modo e luogo, se è sicuro di avere sempre una risposta affidabile e veloce.

La navigazione deve anche essere intuitiva, i menu e i vari pulsanti devono essere attivi e favorire l’interazione. L’accessibilità deve essere facilitata per garantire soddisfazione.

Ottimizzazione immagini

Un aspetto fondamentale per ottimizzare un sito è controllare il caricamento di immagini e contenuti multimediali, impostando il loro peso e considerando la risoluzione di visualizzazione ideale.

Questo consente di rendere il sito più leggero e di velocizzare il suo caricamento, altro elemento che i motori di ricerca possono ritenere come penalizzante.

Dal punto di vista dell’utente, un sito lento diventa noioso, tranne il caso in cui sia l’unica o la più importante fonte di consultazione. Ma con la grande varietà di proposte che sono presenti su internet, è un caso abbastanza raro.

Il web developer, nei suoi task, prevede anche procedure di collaudo sui diversi dispositivi, per controllare che tutte le impostazioni siano corrette e che non ci siano errori durante la navigazione.

Sicurezza

L’implementazione di pratiche che garantiscono la sicurezza sui siti online assume un ruolo fondamentale nella creazione di applicazioni digitali.

Gli attacchi informatici sono in continuo aumento e chi possiede un sito web ha il dovere di garantire la sicurezza e la privacy dei dati condivisi dagli utenti, come la necessità di conservare dati aziendali e contenuti protetti da copyright.

Il protocollo HTTPS garantisce una connessione crittografata tra il server e il browser dell’utente: in questo modo i dati sensibili vengono schermati e non sono direttamente accessibili.

Nelle impostazioni occorre implementare varie strategie di sicurezza, a protezione delle password, dei dati aziendali e dei clienti; le impostazioni devono anche essere aggiornate con costanza, per prevenire interazioni non autorizzate.

Altro aspetto importante della sicurezza, dove il web developer ha il compito di interfacciarsi con i colleghi responsabili della sicurezza informatica, è quello dei possibili attacchi di hacker.

Questi attacchi possono verificarsi in diversi modi: dal più comune DDoS (distributed denial of service) dove il sito viene sottoposto simultaneamente ad un numero spropositato di accessi fittizi che lo rendono inaccessibile, al più complesso e dannoso attacco in cui vengono sostituiti i contenuti del sito.

Testing

Prima di rilasciare una qualsiasi soluzione informatica è sempre indispensabile procedere ad un collaudo estensivo delle sue funzionalità.

Errori di programmazione o di impostazione possono dare un’esperienza molto negativa all’utente che naviga sul sito.

Dal banale link non funzionante che dà l’errore 404, ad una applicazione che non va in esecuzione, sono tutte possibilità assolutamente non remote.

Poichè collaudare un sito con centinaia di pagine e centinaia di link è un’operazione che richiede molto tempo e non da risultati certi al 100%, sono stati introdotti dei tool automatizzati che, simulando la navigazione di un utente, verificano i tempi di caricamento di ogni pagina e la correttezza dei link presenti, fornendo in pochi minuti un report esaustivo che permette di intervenire puntualmente ove necessario.

Cosa fa il web developer

Corso di web developer: l’opportunità per impostare una carriera di successo

Il primo passo per impostare una carriera di successo è pianificare un percorso di formazione serio e dettagliato per apprendere tutte le competenze necessarie.

Un corso di web developer fornisce le basi per muovere i primi passi e capire le responsabilità di chi assume questo ruolo. Non ci si può improvvisare sviluppatore web senza sapere cosa fare poichè si tratta di un lavoro che richiede una preparazione accurata e una competenza specifica.

I corsi mirati insegnano come progettare, sviluppare e gestire i siti web e le applicazioni interattive. Sono strutturati per porre le fondamenta di una disciplina complessa, attraverso teoria e soprattutto pratica, spiegando la logica che lega il codice alla visualizzazione grafica.

I linguaggi di programmazione richiedono studio e precisione; per diventare un web developer si devono considerare fattori come tempo ed esperienza, ma il lavoro regala soddisfazioni: questa figura professionale è molto richiesta sul mercato del lavoro, soprattutto nella versione full-stack developer.

L’interazione continua con gli altri specialisti del settore digitale permette di migliorare il proprio lavoro; ognuno apporta il suo punto di vista, legato alla disciplina in cui si è specializzato, ma il progetto presenta degli obiettivi comuni.

La visione globale, creata dal contributo di tutte le persone coinvolte, può suggerire miglioramenti e ottimizzare il lavoro nel suo complesso.

Il corso per web developer, quindi, rappresenta l’inizio ma la formazione costante e l’attività pratica formano una vera figura competente. Nel mondo digitale la sinergia delle attività favorisce il raggiungimento del successo.

Come iniziare una carriera da sviluppatore web

Per iniziare una carriera nel mondo digitale occorre sia studiare che fare delle esperienze.

I primi lavori con questo ruolo possono essere avviati direttamente nei corsi di apprendimento, perché solitamente i docenti abbinano la pratica alle nozioni teoriche per individuare le potenzialità e le criticità, sia dei corsi che degli studenti.

Il lavoro di web developer richiede competenze specifiche, quindi sarebbe impossibile impostare un progetto da soli senza avere delle esperienze pregresse.

Un’azienda o un’agenzia di comunicazione possono offrire all’inizio di questa carriera un supporto valido e presentano la possibilità di essere seguiti e di imparare direttamente sul campo.

L’inserimento in un team di lavoro rappresenta anche un incentivo morale, utile quando si riscontrano le varie problematiche e si ha l’esigenza di un consiglio, soprattutto da parte di chi ha più esperienza.

Scegli un corso di web developer

Web developer: stipendio o freelance?

Le professioni nel mondo digitale danno la possibilità di inserirsi nel mondo lavorativo con la modalità freelance.

È un’opportunità che permette di trovare un equilibrio tra vita privata e lavoro migliore e che lascia più libertà nell’organizzazione delle attività quotidiane. La scelta dipende da diversi fattori.

Lavorare in modo indipendente può essere vantaggioso per chi sa realmente farlo da solo, oppure ha una rete di consulenti alla quale appoggiarsi in caso di necessità.

Richiede però la capacità di organizzarsi, rispettare le scadenze e di trovare tempo e modi per seguire corsi di aggiornamento.

Il lavoro in azienda, con stipendio fisso, rappresenta la certezza di una stabilità economica e l’inserimento in una struttura che solitamente dà supporto e fornisce collaborazione. Può anche essere l’inizio di una carriera promettente che restituisce gratificazioni e soddisfazione personale.

Perché il lavoro di web developer è così richiesto?

Questa figura professionale ha la sicurezza di trovare lavoro. L’importanza di avere una presenza digitale sul web è collegata alla necessità di uno specialista che possa svolgere tutti i task richiesti.

Ogni attività, per essere competitiva, implementa strategie per aumentare la propria visibilità online; questo può avvenire tramite il sito web di proprietà, i profili social, le applicazioni da mobile o la presenza sui marketplace.

Il sito web, gestito direttamente e di proprietà, è il biglietto da visita che restituisce l’immagine aziendale; la facilità di navigazione, la grafica user-friendly, la velocità di caricamento e la sicurezza riscontrata, sono tutti fattori che contribuiscono alla creazione di un Brand solido e affidabile.

Per arrivare a questo risultato occorre monitorare costantemente le attività, riconoscere i tentativi di intromissione e neutralizzarli, risolvere i bug in modo tempestivo per consentire un corretto funzionamento di tutte le attività pianificate.

Uno specialista dedicato al progetto è in grado di ottimizzare tutte queste funzionalità e garantire la sicurezza richiesta dagli utenti, soprattutto nell’ambito di un ecommerce che prevede diverse modalità di pagamento.

Il web developer è richiesto in tutti i settori: il suo contributo è essenziale e il compenso varia in base all’esperienza acquisita e ai risultati che prospetta di ottenere.

La necessità di creare esperienze digitali di qualità è riconosciuta dalle aziende che vogliono sfruttare questa possibilità di crescita, implementando nuove modalità di interazione.

La capacità di adattare i contenuti e le impostazioni in base alle diverse necessità degli utenti è una costante per chi opera nel mondo digitale e nell’informatica in generale, insieme alla necessità di tenersi costantemente aggiornati perché' ci sono continue innovazioni tecnologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *