Vendere su Amazon o eBay: Quale Conviene?

Vendere su Amazon o eBay? Se hai deciso di monetizzare i tuoi prodotti sfruttando Internet, devi anche comprendere quale di questi strumenti si adatta meglio ai tuoi scopi e alla tua attività commerciale.

Vendere su Amazon o eBay: una domanda da un milione di dollari. Entrambe le piattaforme, infatti, vantano dei pro e dei contro che potrebbero adeguarsi ai tuoi obiettivi o infrangere i tuoi sogni di vendere online. Ma partiamo da una necessaria premessa: entrambi i marketplace ti consentono di ottenere una grande visibilità per i tuoi prodotti, per via della grande mole di traffico, ma ti mettono anche di fronte ad una concorrenza molto ampia, e all'obbligo di corrispondere una commissione per ogni vendita effettuata. Le due piattaforme, però, hanno anche delle notevoli differenze: soprattutto per quanto concerne la valorizzazione del tuo marchio.

Vendere su Amazon o eBay: una questione di brand

La prima differenza fra Amazon e eBay è la valorizzazione del tuo brand: Amazon è un retailer che punta all’annullamento del tuo marchio, mentre eBay è un mass marketplace che ti mette a disposizione diversi strumenti per dare visibilità al tuo nome. Entrando nello specifico, il primo ti impedisce ti creare un contatto con la clientela di Amazon, mentre il secondo ti consente addirittura di linkare il tuo e-commerce proprietario. Da un punto di vista di branding, dunque, eBay vince il confronto con Amazon.

Amazon o eBay: traffico e community

Quando decidi quale marketplace utilizzare per la vendita dei tuoi prodotti, devi anche chiederti quale sia la soluzione migliore in base a fattori come traffico e visibilità. Qui vince ovviamente Amazon: l’e-commerce può infatti contare su un traffico organico proveniente da Google notevole, e nettamente superiore rispetto a eBay. Per quanto concerne la community, poi, le differenze sono ancor più marcate: chi acquista su Amazon si fida molto del venditore, mentre la stessa cosa non può essere detta di eBay, dove non è raro che acquirente e negozio entrino in conflitto. Questo significa sostanzialmente una cosa: su eBay i commenti positivi dei tuoi clienti fanno la differenza, mentre su Amazon quasi non contano. In altre parole, vendere su eBay significa puntare forte sui feedback, dato che i clienti tendono a fidarsi solo dei negozianti con molti commenti positivi: il che riduce anche la concorrenza.

Formato di vendita, costi ed altri fattori distintivi

Quando si analizza la convenienza di vendere su Amazon o eBay, sono tantissimi gli elementi preponderanti. A partire dal formato di vendita: eBay è noto per il suo sistema ad aste, il che favorisce per via della possibilità di spuntare ottimi prezzi nel caso di prodotti unici e da collezionismo. Amazon, invece, ha sempre puntato al prezzo fisso: un vantaggio per la vendita dei prodotti di consumo. Per quanto concerne le tariffe, entrambe prendono bene o male le stesse percentuali, quindi non c’è né un vincitore, né un perdente. E lo sviluppo delle pagine di vendita? Su Amazon è un’operazione estremamente veloce, anche per via delle questioni relative alla foto (di archivio): al contrario, su eBay è un’operazione più complessa ma anche maggiormente personalizzabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓