Vendere su Amazon da privato

Vendere su Amazon da privato: come avviare la tua attività

Vendere su Amazon da privato è una grande opportunità per avvicinarsi al commercio elettronico: che sia per curiosità o per provare a fare l’imprenditore, l’opzione è aperta a tutti, sempre nel rispetto delle regole imposte da Amazon e delle normative fiscali vigenti.

Aprire un account Amazon venditore è un'opzione che consente anche a singoli individui di proporre i propri prodotti sulla piattaforma di ecommerce più grande al mondo, senza dover registrare una società o avere una partita IVA. È un modo accessibile per avviare un'attività di commercio e raggiungere una vasta base di clienti online. Scopriamo i pro e contro di vendere su Amazon da privato e come iniziare subito.

Come vendere su Amazon da privato? La guida completa

Se il tuo sogno è intraprendere un'attività di vendita online, senza costituire una società o aprire partita IVA, devi approfondire tutte le modalità offerte da Amazon per gli aspiranti imprenditori. Ogni soluzione comporta vantaggi e svantaggi, requisite e procedure da rispettare, costi e strategie da ottimizzare con un unico obiettivo: avviare un'attività e avere successo.

Per iniziare a vendere su Amazon da privato è necessario avere un account Amazon e registrarsi come piano base. Questa modalità prevede delle limitazioni rispetto a quella professionale, ma hai la possibilità di iniziare il tuo viaggio nel mondo imprenditoriale e scoprire come è facile utilizzare Amazon per vendere.

Come aprire un account venditore su Amazon

La piattaforma di Amazon è intuitiva e facile da usare. Selezionando l’opzione vendi su Amazon potrai seguire il percorso guidato con il quale inizierai a impostare il tuo negozio. Dovrai inserire i dati richiesti che servono ad identificarti come commerciante occasionale. In questo caso non dovrai indicare la partita IVA, ma devi svolgere l’attività in modo sporadico. Cosa ti serve?

  • nome dell’attività e indirizzo di riferimento
  • IBAN del conto corrente utilizzato
  • modalità di contatto, utili sia per Amazon che per i clienti
  • informazioni sulla spedizione: luogo di partenza e area operativa

La tua vetrina è pronta e puoi iniziare a vendere su Amazon da privato. Devi inserire gli articoli che vuoi proporre. Se il prodotto esiste già in un altro negozio, ti apparirà la relativa scheda che devi personalizzare con le tue condizioni di vendita. Se non lo trovi, devi creare una nuova offerta, compilando tutti i campi richiesti.

Vendere su Amazon senza partita IVA

Vendere su Amazon senza partita IVA: quali vantaggi?

Le differenze tra i diversi profili venditore su Amazon corrispondono a delle limitazioni o agevolazioni che la piattaforma ha pensato per regolamentare le transazioni. La scelta di vendere su Amazon da privato, quindi con un piano individuale ha alcune regole:

  • vendere al massimo 40 oggetti al mese
  • nessun canone di abbonamento mensile
  • commissione di € 0,99 per ogni vendita
  • commissione per segnalazione, in base alla tipologia di prodotto, che variano tra il 7 e il 15% del prezzo totale, comprensivo di prezzo di vendita, spese di spedizione ed eventuale confezione regalo
  • commissione di chiusura per articoli della categoria media, come musica, libri, software

Il piano PRO, invece, prevede un abbonamento mensile e nessuna limitazione alla quantità di articoli venduti. Ma per avere queste agevolazioni, devi aprire un profilo professionale da azienda e avere partita IVA.

Il piano base di account venditore Amazon ha il vantaggio di non richiedere la costituzione di una società, quindi puoi iniziare rapidamente la tua attività imprenditoriale. Inoltre, ti dà la possibilità di accedere alla base di clienti di Amazon che è molto vasta e potrai essere visibile ad un target esteso a fronte di costi iniziali molto contenuti.

Gli svantaggi, principalmente la limitazione al numero di oggetti venduti e le limitazioni alle sponsorizzazioni, non devono essere considerate un ostacolo. Occorre ottimizzare le risorse e investire sugli elementi utili al successo del tuo business.

Cosa vendere su Amazon senza partita IVA

La scelta del prodotto da vendere è fondamentale in ogni negozio. Quando si vende online occorre prestare più attenzione scegliendo gli articoli più idonei. È anche vero che su internet trovi di tutto ed è molto difficile stabilire quale categoria non sia effettivamente vendibile sul web.

Quando si sceglie di vendere su una piattaforma che è molto conosciuta, come Amazon, è d'obbligo osservare con attenzione l'attività dei competitor: gli altri negozianti sono diretti concorrenti e devi necessariamente confrontarti con loro. Bisogna considerare le categorie di prodotti, i prezzi applicati, le spese di spedizione e la modalità di comunicazione utilizzata per promuoversi.

Cosa vendere su Amazon da privato

Se stai iniziando la tua avventura imprenditoriale su Amazon da privato, devi fare un'attenta analisi della concorrenza. Scegli le categorie di prodotto che corrispondono agli articoli che vuoi mettere in vendita, controlla se hai bisogno di approvazione da parte di Amazon e decidi cosa inserire nel catalogo.

Il tuo profilo venditore ha la limitazione dei 40 oggetti venduti al mese; quindi, per ottimizzare la tua proposta commerciale, sarebbe logico investire sui prodotti che ti consentono di realizzare il più alto margine di profitto.

Inoltre, dovresti dare la precedenza alla merce che si distingue rispetto ai tuoi competitor: se tu sei un piccolo venditore non potrai avere i bassi costi che hanno gli imprenditori più grandi di te e quindi saresti svantaggiato in partenza. Puoi anche puntare sulla vendita di oggetti personalizzati che risultano unici; sono un punto di forza che può dare più valore al tuo negozio.

Molti venditori iniziano questo percorso proponendo articoli usati. Sono un'ottima opportunità sia per il costo iniziale del magazzino che non comporta un investimento a nuovo, sia perché inizi l'attività con un prodotto che conosci, che ti permette di distinguerti e ti dà buone possibilità di posizionarti sul mercato di riferimento con un'offerta vantaggiosa.

Strategie per vendere su Amazon da privato

La scheda prodotto su Amazon

La concorrenza tra gli ecommerce su Internet è spietata, anche quando si tratta di vendere su una piattaforma affermata. Amazon ha tantissime modalità di vendita: B2B, B2C, venditore con negozio proprio, venditore tramite Amazon, venditore senza partita iva.

Tutti però utilizzano la stessa vetrina, quindi diventa fondamentale saper valorizzare il proprio prodotto utilizzando gli strumenti digitali messi a disposizione dalla piattaforma o esterni.

La scheda prodotto è l'elemento che meglio descrive l'articolo singolo: occorre seguire delle regole di marketing per ottimizzare la sua realizzazione e per promuoverla al fine di accrescere la visibilità del negozio. Cosa devi valorizzare?

  • titolo: ogni nome che viene dato ad un articolo identifica lo stesso agli occhi dell'acquirente; scegli con cura i termini usati
  • descrizione: deve togliere ogni dubbio al potenziale cliente, rispondendo alle eventuali domande che gli utenti possono porsi; dovrebbe contenere le parole chiave più ricercate, in modo da poter essere identificato dal motore di ricerca nel momento in cui il cliente effettua una query
  • elenco puntato: è la grafica ideale per presentare una descrizione; permette di essere schematico ed esaustivo, favorendo la concentrazione del lettore
  • immagini: devono essere di alta qualità per poter essere ben chiare anche se ingrandite; è la prima impressione del cliente e può essere decisiva per concludere la vendita o per abbandonare la pagina
  • prezzo: deve essere competitivo ma nello stesso tempo deve farti realizzare un margine di profitto
  • quantità disponibile: tieni sempre aggiornato e monitorato il tuo inventario per non perdere nessuna vendita e per risultare affidabile agli occhi degli utenti
  • personalizzazione: indica in modo chiaro in che modo gli articoli possono essere personalizzati, i costi per farlo e i tempi per la realizzazione
  • spedizione: valuta le spese, le aree in cui sei disposto a spedire e le tempistiche

Le recensioni dei clienti per vendere con successo

Una delle armi più potenti per ogni venditore è rappresentato dalle recensioni dei clienti. Queste vengono rilasciate dagli utenti dopo che hanno effettuato un acquisto o dopo aver dialogato con il servizio clienti; quindi hanno avuto un contatto con il tuo negozio e hanno deciso di condividere la loro esperienza, che può essere positiva o negativa.

Risulta di fondamentale importanza porre il cliente in primo piano, anche se a volte può diventare difficile. È necessario rispondere tempestivamente alle domande e fornire tutte le informazioni che vengono richieste al fine di portare a termine la transazione.

Perché sono importanti

Le recensioni parlano di te. Sono utili per i potenziali clienti che le leggono per farsi un'idea del tuo negozio prima di procedere con l'acquisto. Dovrebbero essere una valutazione imparziale, ma a volte, soprattutto quelle negative, si riferiscono a episodi che hanno avuto delle problematiche. Per questo è importante imparare a gestirle e soprattutto a prevenire i feedback negativi che possono dare un'immagine sbagliata della tua attività.

I commenti positivi predispongono il cliente a comprare da te, aumentano la fiducia verso il tuo negozio e scoraggiano la ricerca dello stesso prodotto presso altri rivenditori. Sono visibili sulla pagina di ogni prodotto, quindi è fondamentale gestire ogni transazione cercando di rendere ogni esperienza fluida e positiva.

Vuoi scoprire come sfruttare al massimo
le opportunità di Amazon (senza perdere marginalità)?

Vuoi scoprire
come sfruttare al massimo
le opportunità di Amazon (senza perdere marginalità)?

Come ottenere le recensioni dei clienti

Ottenere le recensioni sui tuoi prodotti e sulle esperienze di vendita legate alla tua proposta commerciale non è facile e richiede un impegno costante. Come fare?

  • fornire un servizio impeccabile: un servizio di alta qualità, che riesce a soddisfare le esigenze dei clienti e illustra in modo chiaro i servizi e i prodotti proposti, è un ottimo punto di partenza
  • rispondere ai feedback: il rapporto costante con gli utenti viene sempre apprezzato; una risposta tempestiva a una domanda o un ringraziamento a una recensione fanno percepire al cliente il tuo interesse e la cura che metti nel tuo lavoro; questo genera apprezzamento e spesso porta alla fidelizzazione degli acquirenti
  • richiedere le recensioni: seguire il cliente dopo l'acquisto, con un'email che chiede il grado di soddisfazione della transazione, è un atto gradito da parte del cliente e dà l'occasione di chiedere una recensione che si rivela molto preziosa per favorire la tua visibilità su Amazon

I risultati di ricerca visibili su Amazon tengono anche conto delle recensioni: non devono essere solo numerose ma anche positive. È sicuramente un percorso lungo ma vale la pena di prestare tutta l'attenzione che richiede, perché questo porterà un maggiore traffico e quindi più vendite.

Molti venditori scelgono anche di acquistare recensioni false, ma questa pratica è sconsigliata. Questo tipo di commenti può essere facilmente smascherato e può portare a una penalizzazione dell'account venditore su Amazon.

Scegli Amazon per vendere da privato e inizia a costruire un Brand

La scelta di vendere su Amazon da privato può essere il trampolino di lancio per avviare un business di successo. I costi iniziali bassi compensano le limitazioni previste da questa modalità, ma il progetto iniziale consente di studiare e ottimizzare tutti gli aspetti legati all’attività commerciale anche a chi non è esperto.

Se hai considerato questa opzione solo per affiancare il commercio a un’altra attività puoi continuare con il piano base e variare gli articoli proposti in base alla tua disponibilità e alla stagionalità. Se invece vuoi lanciarti nel mondo del commercio elettronico a livello imprenditoriale, ecco alcuni consigli basilari.

  • crea un logo e un marchio riconoscibili: saranno un segno distintivo sulla concorrenza e aiuteranno il cliente a memorizzare la tua immagine
  • crea una pagina di negozio professionale: l’impostazione iniziale favorisce il successo a lungo termine e restituisce autorevolezza e fiducia agli occhi del cliente
  • segui eventi e webinar per i venditori: organizzati da Amazon o esterni, ti danno consigli preziosi sulle impostazioni da seguire, sulle modifiche da apportare, sui nuovi trend da seguire
  • customer care: inizia da subito a seguire i tuoi clienti e a fidelizzarli; le recensioni arriveranno in automatico, favorendo la crescita di un Brand forte e affidabile
  • crea annunci accattivanti: le sponsorizzazioni servono a far conoscere il tuo negozio, a proporre nuovi articoli e ad offrire sconti per attirare nuovi clienti
  • marketing: applica tutte le strategie di marketing che conosci e ottimizza la comunicazione; sfrutta ogni canale e indirizza tutti i flussi verso il negozio su Amazon; il volume di traffico aumenterà e la piattaforma noterà la crescita della tua visibilità
  • profili social: aumenta la tua presenza online con canali social dedicati; potrai parlare dei tuoi prodotti da punti di vista diversi e creare una community fedele

In definitiva, vendere su Amazon da privato può essere un'opportunità molto vantaggiosa. Con il giusto impegno e dedizione, è possibile creare un business profittevole che ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi finanziari e di costruire un Brand forte.

La base di clienti e la presenza globale costituiscono un’ottima vetrina di partenza. La concorrenza però è spietata e richiede un’attenzione continua rivolta ai competitor e al mercato. I prodotti di qualità e una gestione etica dell’attività ti consentiranno di costruire una reputazione solida e di crescere nel tempo.

Pianifica da oggi gli obiettivi da raggiungere e procedi nella strada verso il successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *