Ecommerce alimentari per vendere online prodotti alimentari

Vendere prodotti alimentari online: come si fa, requisiti e norme

Il mercato dell’e commerce alimentare è in forte espansione e offre molte opportunità per le aziende di tutte le dimensioni.

Si profila quindi il momento giusto per iniziare a vendere prodotti alimentari online e avviare un’attività di successo.

Per vendere alimenti online è necessario rispettare le normative vigenti, che riguardano anche la conservazione dei cibi e promuovere un’immagine aziendale che sia affidabile e trasparente.

Strategie vincenti per vendere prodotti online: le premesse

L’ecommerce ha trasformato in modo radicale il modo in cui le persone acquistano e vendono ogni tipo di prodotto o servizio; anche il settore che si occupa di vendere alimenti online è stato condizionato da questa evoluzione.

La vendita quindi di alimenti online è diventata una vera e propria attività imprenditoriale: nata come una tendenza si è piano piano radicata nelle abitudini dei consumatori e i commercianti lungimiranti hanno sviluppato questo business cogliendo tutte le opportunità.

Le piattaforme digitali permettono di raggiungere un pubblico globale e quindi è necessario adeguarsi al contesto dinamico, sviluppando delle strategie vincenti che permettano di distinguersi e di proporsi agli utenti in target in modo competitivo.

Vantaggi e opportunità nel vendere prodotti alimentari online

Il vantaggio di vendere prodotti alimentari online è costituito dal tipo di merce proposto: si può iniziare da un bene di prima necessità e arrivare a proporre articoli correlati di largo consumo.

La comodità di fare la spesa da casa è sempre più apprezzata dagli utenti e si rileva una crescita costante in questo settore. Il venditore, quindi, deve gestire il suo negozio con una certa flessibilità, adattando la sua proposta alle tendenze di mercato che sono in continuo mutamento.

Da un lato significa eliminare alcuni costi che sono legati ad una presenza fisica costante mentre dall'altro rappresenta l'opportunità di introdurre nel proprio negozio nuovi prodotti in modo più rapido.

È importante creare un sito web o scegliere un'altra piattaforma per promuovere il proprio Brand; questo canale di comunicazione deve essere intuitivo, sicuro per gli utenti e di facile navigazione.

In questo modo sarà possibile garantire un'esperienza di acquisto positiva che faciliterà la fidelizzazione e invoglierà gli utenti a compiere altre transazioni.

Comunicazione efficace

Un altro aspetto che può determinare il successo dell'attività imprenditoriale che vuole vendere alimenti online riguarda la comunicazione.

Nel negozio fisico, ad esempio, il cliente ha la possibilità di toccare con mano la merce che vuole acquistare, controllando personalmente la data di scadenza; in questo modo ha un riscontro diretto visivo della qualità dei prodotti e questa sensazione deve essere riproposta nel catalogo online.

È necessario evidenziare tutti gli aspetti che possono far sorgere dei dubbi nel potenziale cliente, esponendo in modo chiaro provenienza degli articoli, data di scadenza, modalità di conservazione e, se possibile, associare delle immagini che siano effettivamente lo specchio di quello che riceveranno.

Le normative vigenti prevedono modalità di conservazione e di trasporto per assicurare che la qualità dei prodotti venga mantenuta fino alla consegna: se il cliente viene rassicurato su questo aspetto non avrà timore a concludere la sua transazione.

Come iniziare a vendere prodotti alimentari online

L’approccio corretto per impostare un'attività che vuole vendere prodotti alimentari online prevede l'analisi di mercato per capire quali operatori sono già attivi e come riuscire a posizionarsi per realizzare un business scalabile.

Conoscere la concorrenza permette di individuare i loro punti di forza e debolezza e di pianificare delle strategie per affiancarla e superarla rispetto al suo posizionamento nel mercato digitale.

Internet dà spazio a tutte le attività che vogliono proporsi, sarà poi compito di ogni imprenditore riuscire a costruire l'immagine di un Brand solido per arrivare nelle prime posizioni in SERP.

Ci sono dei punti fermi che sono comuni a tutte le attività imprenditoriali e che devono essere declinati nelle sfumature necessarie per capire pienamente il settore di riferimento.

Normative per aprire un e commerce alimentare

La normativa che regola il commercio di alimenti online prevede il rispetto delle regole vigenti per l’apertura di un ecommerce; inoltre, richiede il possesso di alcuni requisiti morali e professionali.

I requisiti morali escludono dall’esercizio dell’attività gli individui che sono stati dichiarati delinquenti e non hanno ancora ottenuto la riabilitazione, oppure che hanno riportato una condanna per vare tipologie di reato.

Quelli professionali prevedono l’esperienza di lavoro, per almeno due anni, nel settore alimentare o della somministrazione di alimenti e bevande; è richiesto il superamento di un corso professionale relativo alla preparazione o somministrazione degli alimenti; è indispensabile avere un titolo di studio di scuola secondaria o superiore che includano materie relative al settore alimentare.

In alternativa, è possibile seguire un corso SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) per ottenere l’abilitazione professionale. Questa viene spesso indicata come licenza alimentare, da affiancare a quella commerciale che viene rilasciata dal comune di competenza quando si avviano le pratiche di apertura dell’ecommece.

Queste normative sono valide per vendere online prodotti alimentari, mentre se decidi di commercializzare prodotti fatti in casa devi richiedere all’ASL di competenza la certificazione HACCP che riguarda l’igiene dei prodotti alimentari.

Alcune categorie di prodotti alimentari possono seguire regole più specifiche, in generale occorre rispettare alcuni parametri:

  • rintracciabilità – occorre poter rintracciare l’origine dei prodotti alimentari e conservare la relativa documentazione per almeno due anni
  • etichettatura – fornire informazioni chiare e leggibili
  • sicurezza alimentare – oltre al rispetto delle norme previste dal sistema HACCP è necessario predisporre conservazione e trasporto adeguati

Scelta del prodotto per vendere alimenti online

Il primo passo da compiere è quello della scelta del prodotto che sarà oggetto di vendita. Esistono diverse tipologie di articoli, ognuna delle quali richiede attenzioni particolari e si rivolge a segmenti di pubblico diversificati.

Si può optare per prodotti alimentari generalizzati, tipici della grande distribuzione, oppure considerare delle alternative che permettono di emergere. Ecco alcuni esempi per avviare un business profittevole:

  • Prodotti di nicchia – un e commerce alimentare può presentare delle categorie che non è facile trovare nei punti vendita tradizionali; tipicamente sono prodotti dietetici, per allergie alimentari, o articoli realizzati con materie prime di qualità superiore che si presentano ad un livello più alto rispetto a quello più commerciale
  • Prodotti freschi e locali – la scelta di vendere prodotti freschi e locali online diffonde in rete un tipo di gastronomia che solitamente si fatica a trovare; necessita di fornitori adeguati e deve essere promosso sottolineando l’originalità e freschezza della merce locale
  • Cibi etnici – la tendenza al consumo di citi etnici è in continuo aumento, come le preferenze di far recapitare a casa i prodotti alimentari-, l’unione di questi aspetti pone le basi per un ecommerce vincente, con il vantaggio di poter provare a casa gusti nuovi
  • Pasti pronti – molti consumatori hanno il desiderio di ricevere al proprio domicilio o al lavoro dei pasti pronti, sia per pigrizia che per altre motivazioni personali; quindi inserire  questo tipo di preparati può rispondere direttamente a una necessità dichiarata

Alcune categorie di prodotti alimentari possono essere vendute online solo in aree geografiche ristrette, proponendo un’attività locale. Altre, invece, hanno il vantaggio di poter soddisfare un mercato più ampio e di espandersi.

Analisi del target

Lo studio approfondito della clientela a cui ci si rivolge è fondamentale per studiare un’offerta che risponda pienamente alle sue esigenze.

Attraverso l’analisi del target è possibile identificare i segmenti più promettenti, adattando sia le strategie di marketing che i prodotti per rendere l’e-commerce di prodotti alimentari più attrattivo.

Gli aspetti da considerare per identificare gli utenti in target sono molteplici:

  • elementi demografici – età, sesso, abitudini alimentari, stile di vita, preferenze dimostrate, per soddisfare ogni esigenza
  • posizione geografica – per le attività che vendono prodotti freschi o deperibili è indispensabile considerare la localizzazione dei clienti per operare con rapidità e sicurezza
  • evoluzione del comportamento online – utile per adeguare l’offerta commerciale alle nuove abitudini e fare proposte in linea con le aspettative
  • reddito – può influenzare la capacità di spesa e la tipologia di prodotti che i clienti sono disposti ad acquistare
  • interessi – conoscere cosa piace al tuo pubblico in target offre degli spunti per interagire e favorire conversioni
  • canali di comunicazione – per costruire un rapporto duraturo ed essere presenti con costanza sui touchpoint abituali per i clienti

Anche l’analisi delle recensioni dei prodotti, sia proprie che dei competitor, aiutano a delineare le preferenze degli utenti; i feedback evidenziano gli aspetti che vengono apprezzati e i punti di debolezza da correggere per offrire un’esperienza positiva ad ogni visitatore.

Ecommerce alimentari

La piattaforma utilizzata per vendere prodotti alimentari online può essere un sito web di proprietà o un marketplace: in entrambi i casi è necessario semplificare la navigazione dell'utente per rendere ogni visita memorabile.

Il vantaggio di un'impostazione corretta non è soltanto la transazione immediata, ma la fidelizzazione del cliente che tornerà per fare acquisti futuri e lascerà delle recensioni positive che aiuteranno quelli incerti.

Per soddisfare le aspettative dei clienti, un e commerce alimentare deve avere una vetrina accattivante dei prodotti che offre: sia il dominio che il nome dovrebbero richiamare la tipologia di prodotti proposti per dare immediatamente una connotazione precisa.

È necessario evidenziare le modalità e i costi di spedizione, insieme ai tempi, garantendo che gli articoli verranno consegnati con la massima cura e con le accortezze per la conservazione che richiedono.

Al fine di personalizzare l'esperienza dell'utente è utile implementare delle funzionalità di ricerca avanzate, che permettono al potenziale cliente di trovare con rapidità quello che cerca.

L’aggiunta di prodotti al carrello e il processo di checkout devono essere semplificati, includendo delle raccomandazioni sugli articoli in base alle preferenze individuali.

L'operazione di pagamento deve includere le modalità più utilizzate e garantire sicurezza sul trattamento dei dati personali.

Scheda prodotto per e-commerce di prodotti alimentari

La creazione di una scheda prodotto è importantissima per attirare l'attenzione dei clienti e per massimizzare le conversioni in ogni settore di attività.

Nell'e-commerce di prodotti alimentari è necessario evidenziare alcuni dettagli per rassicurare gli acquirenti su quello che stanno visionando: occorre sottolineare caratteristiche, provenienza e qualità che possono invogliare all’acquisto.

Gli elementi inseriti nella scheda prodotto possono accompagnare il cliente al carrello o determinare l’abbandono del sito.

  • Ingredienti: evidenziare tutti gli ingredienti presenti negli alimenti, indicando eventuali allergeni che possono creare problemi a categorie di persone
  • Provenienza: l'origine delle materie prime può aumentare l'apprezzamento di alcuni articoli e renderli preferibili ad altri più commerciali
  • Metodo di produzione: la crescente sensibilità verso l'ambiente rende i potenziali acquirenti attenti ai metodi di produzione che sono rispettosi sia delle materie prime che delle emissioni create
  • Certificazioni di qualità: evidenziare eventuali denominazioni di origine che conferiscono un valore aggiunto al prodotto e rassicurano sulla qualità delle materie prime utilizzate
  • Packaging: anche questo può rendere un articolo più appetibile, non soltanto per la scelta di colori ma anche per i materiali utilizzati se sono rispettosi dell'ambiente
  • Articoli correlati: un eventuale abbinamento, o la proposta di più articoli che sono solitamente acquistati insieme, possono far aumentare il prezzo medio del carrello e suggerire abbinamenti culinari che stimolano l'immaginazione del cliente
  • Tabella nutrizionale: è un elemento molto apprezzato per l'importanza, sottolineata dai nutrizionisti, di programmare un'alimentazione corretta, con la finalità di conoscere e saper distinguere gli alimenti salutari e i loro benefici

Il mix tra informazioni e suggerimenti pratici, accompagnati da immagini realistiche e accattivanti, migliora la presentazione del prodotto e l'esperienza di shopping nell'e commerce alimentare.

Ecommerce alimentari

Come ottimizzare la comunicazione per vendere online prodotti alimentari

Una comunicazione efficace è fondamentale per il successo della vendita online di prodotti alimentari. Il settore è in continua crescita e quindi la competizione è alta: trovare la modalità per distinguersi può significare individuare il punto di forza per creare un business scalabile.

Il linguaggio usato per la descrizione e la condivisione dei messaggi deve usare il tone of voice adatto al pubblico in target, per creare sintonia e instaurare un rapporto di fiducia.

I contenuti veicolati devono attirare l'attenzione dei potenziali clienti ma trasmettere anche il valore unico della proposta commerciale. I canali di comunicazione devono essere scelti in base alle preferenze dimostrate dai segmenti di pubblico in target, per poter raggiungere gli acquirenti nei modi e tempi da loro preferiti.

Creazione di contenuti

I messaggi e le immagini contenute devono essere coinvolgenti per catturare l'interesse del pubblico in target, veicolando l'immagine aziendale.

Mettendo in evidenza la qualità, la provenienza e la passione che fanno nascere ogni alimento si può raccontare la storia del Brand accrescendo l'impatto della comunicazione stessa.

Le infografiche devono utilizzare immagini di alta qualità per mettere in risalto i dettagli che valorizzano ogni prodotto. È preferibile creare dei brevi video per animare degli articoli che solitamente sono statici ma che occupano un ruolo di rilievo nella vita dei clienti.

Social media marketing

I profili social contribuiscono ad aumentare la presenza digitale del Brand e a intensificare le interazioni che portano alla creazione di una community.

Strumenti come sondaggi, domande dirette e ricette creative stimolano l'interesse del pubblico in target e contribuiscono alla condivisione dei contenuti ritenuti più coinvolgenti.

Gli hashtag pertinenti facilitano il raggiungimento di potenziali consumatori su diverse piattaforme.

Ottimizzazione SEO

L'ottimizzazione per i motori di ricerca facilita il posizionamento del sito web, in modo che venga proposto come risposta alle query degli utenti.

Le keyword pertinenti al settore aiutano a definire la categoria di ecommerce alimentari, mettendo in evidenza i prodotti venduti e rendendoli rilevanti nelle ricerche online.

Occorre controllare periodicamente l'andamento del settore e dei competitor per essere sempre aggiornati e riuscire a proporsi in modo innovativo.

Collaborazioni

L'associazione dell'immagine del Brand a influencer o personaggi rilevanti nel settore alimentare contribuisce ad aumentare la presenza digitale dell'azienda.

La visibilità dell’azienda, unita a quella di produttore locali o chef rinomati, può aprire nuove opportunità di mercato e conferisce autenticità al marchio. In questo modo è anche possibile ampliare l'offerta di prodotti di qualità, costruendo una reputazione solida.

Le collaborazioni devono essere stabilite con partner che condividono la stessa filosofia e la stessa attenzione alla qualità: le sinergie di marketing generano un impatto positivo sulle vendite se sono ben pianificate.

Ogni strategia per vendere prodotti alimentari online deve offrire ai clienti un'esperienza unica e completa, apportando benefici concreti nella loro vita quotidiana e soddisfando le loro mutevoli necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *