Vendere Magliette Online

vendere magliette online

Vendere magliette online è uno dei modi più semplici e rapidi per avviare un e-commerce: anche se ti costringe ad affrontare una grande concorrenza, se sarai bravo a dare anima al tuo brand potrai realizzare ottimi guadagni.

Come vendere magliette online? Non si tratta di una missione semplice: da un lato hai la possibilità di inserirti in uno dei mercati più apprezzati dai consumatori, dall’altro devi necessariamente distinguerti da una concorrenza davvero agguerrita. Vendere t-shirt online è innanzitutto una questione di branding: dovrai essere abile a realizzare dei disegni che possano colpire la tua nicchia, e che siano in grado di comunicare un messaggio. La principale difficoltà è proprio questa, considerando che gli aspetti tecnici – oggi – sono molto semplici da risolvere: trovare un’azienda di stampa su Internet è davvero semplicissimo e poco costoso, e questo ti permetterà di vendere in dropshipping snellendo tutto il discorso relativo alla logistica.

Vendere magliette online: individua una nicchia

Trovare un’idea vincente? L’unico modo per farlo è concentrarti su una nicchia. Ad esempio, se sei un bravo disegnatore potresti utilizzare il tuo stile per realizzare dei disegni a tema supereroi, ovviamente trovando una chiave che possa far breccia nel cuore dei “nerds”. Ma gli esempi continuano: potresti anche creare una linea di t-shirt con una serie di slogan, non generici ma finalizzati ad un certo argomento (dottori, musicisti, studenti ecc.). In altre parole, ciò che conta è individuare un target dove poter indirizzare il tuo business. Infine, sappi anche che nella realizzazione del design o dello slogan dovrai cercare di immedesimarti nei tuoi clienti, perché chi compra una maglietta lo fa perché vuole comunicare se stesso, e non le tue idee.

L’importanza del branding: advertising e SEO

Vendere magliette online è ovviamente equiparabile a qualsiasi altra attività commerciale su Internet. Il che significa che non dovrai puntare solamente sul design, sulla nicchia e su altri fattori come la qualità della stampa e dei materiali, ma anche sulla promozione e sul SEO. Premesso che puoi creare un e-commerce proprietario o vendere le tue t-shirt sfruttando piattaforme come Etsy o Shopify, dovrai anche imparare a promuovere il tuo marchio: un autentico ponte che impersonerà il tuo design e che lo collegherà a te. Questo significa che dovrai puntare forte sui social come Facebook e Instagram, lanciando delle campagne di advertising e dunque investendo in strumenti come Google AdWords e Facebook ADS.

Vendere t-shirt sul web: una questione di qualità

Non è assolutamente detto che un negozio di t-shirt online debba essere lanciato esclusivamente da chi sa disegnare. Se hai avuto un’idea su una linea di magliette che pensi possa avere successo, puoi anche invadere questo mercato senza saper tenere in mano una matita: cerca un bravo graphic designer, e concentrati soprattutto sulla qualità della stampa e dei materiali, che dovranno ovviamente veicolare un messaggio di professionalità. Per quanto concerne la stampa, noi ti consigliamo la DTG (stampa digitale diretta): economica su basse tirature e di grande qualità. Infine, per il discorso sui materiali, scegli sempre un fornitore di magliette affidabile e rinomato: fare la cresta su questo aspetto potrebbe portarti dei grossi danni a livello di immagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓