Utilizzare i codici sconto su Shopify

Come forse sai già, vendere i propri prodotti online con un profitto ragionevole non è semplicissimo. E, nonostante esistano delle piattaforme che ti permettano di impostare facilmente un negozio online, con Shopify, attirare e conquistare clientela è impresa ben ardua.

Tuttavia, un modo sempre piuttosto apprezzato per aumentare le vendite è quello di offrire promozioni e sconti, in quanto con questo spesso puoi incoraggiare le persone a fare un acquisto o comprare più di quanto non farebbero. Per tua fortuna, con Shopify hai la possibilità  di generare e gestire codici sconto dal pannello di amministrazione con pochissimi clic. Ma quando dovresti utilizzare i codici sconto? E in che modo?

Quando utilizzare i codici sconto su Shopify

Come accennato, i codici sconto Shopify possono essere un ottimo strumento di marketing per incoraggiare i potenziali clienti e quelli già esistenti a fare (un altro) acquisto nel tuo ecommerce. Di contro, un abuso di codici sconto può essere pericoloso per la tua redditività e per la sicurezza finanziaria della tua azienda. Dunque, fai attenzione:

se sei un marchio di fascia alta, vorrai evitare sconti aggressivi che potrebbero danneggiare la tua immagineesclusiva”;

se sei posizionato come un discount, sconti profondi e vendite giornaliere o settimanali in promozione potrebbero essere la strada più facile per aumentare la base di clienti ma… erodere i tuoi margini.

Dunque, come per la maggior parte delle tattiche di marketing, non esiste una soluzione unica per tutti. Dipende dall’azienda, dal marchio, dai clienti, dai prodotti, dai canali e da tutti gli altri elementi che possono influenzare le tue politiche operative. Fai pertanto le tue ricerche, conosci il tuo mercato (la concorrenza e i potenziali acquirenti), e così via.

Tipologia di codici sconto

Chiarito quanto sopra, con Shopify hai 3 tipi di sconti principali che puoi impostare:

  • sconti percentuali (es. 10% di sconto sull’intero ordine o 20% di sconto su un particolare prodotto);
  • sconti fissi (es. 10 euro di sconto quando si spendono almeno 100 euro);
  • sconti di spedizione gratuita (ad esempio, offrire la spedizione gratuita su una certa collezione di prodotti o se si supera un certo quantitativo di importo).

Naturalmente, il tuo compito dovrà essere quello di usare questi sconti nel giusto modo. Per esempio, se sei in fase di pre-lancio, potrebbe essere utile fare delle offerte mirate, proponendo un prodotto gratuito o uno sconto percentuale alle persone che si iscrivono alla tua newsletter o invitano un amico. Se vendi prodotti stagionali, puoi cercare di aumentare le vendite durante la bassa stagione offrendo sconti mirati in questo periodo.

Se invece ritieni che meglio si adatti alla tua strategia, puoi utilizzare le offerte settimanali o mensili per incrementare le vendite e aumentare le tue entrate. Fai però attenzione: la clientela finirà con l’attendersi questi appuntamenti e, dunque, concentrare gli acquisti solo quando vedrà le tue proposte in saldo.

Dunque, cerca di manovrare sempre opportunamente e con grande cautela questa leva: può cambiare il destino del tuo ecommerce, in meglio o… in peggio, distruggendo i tuoi margini e i tuoi profitti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓