Strategie per Posizionare Marchi e Brand su Amazon

Vi siete mai chiesti in che modo posizionare al meglio il vostro brand su Amazon? E avete mai pensato di farlo ricorrendo a un’analisi SWOT, su vantaggi e opportunità?

Se la risposta è negativa… provate a leggere oltre: vi guideremo, rapidamente, ad assumere le migliori decisioni commerciali e di marketing attraverso una concreta osservazione della vostra attività!

Cos'è un'analisi SWOT

Innanzitutto, un'analisi SWOT è uno strumento a disposizione di tutte le aziende che desiderano analizzare la propria situazione attuale, chiarendo quali siano i punti di forza, i punti deboli, le opportunità e le minacce. I primi due elementi – punti di forza e debolezza – sono interni alla vostra attività, i secondi – opportunità e minacce – sono invece esterni.

Perché ricorrere all’analisi SWOT

Ricorrere all’analisi SWOT significa poter disporre di un'articolazione più chiara della situazione della vostra attività, garantendo le migliori decisioni in futuro e, dunque, più chance per poter migliorare ulteriormente la vostra situazione di riferimento. Capire meglio i punti di forza e di debolezza consentirà infatti di sfruttare le opportunità e minimizzare le minacce, e vi aiuterà anche con il posizionamento, differenziandovi meglio dai concorrenti, e ritagliandovi una nicchia sostenibile.

Come fare un’analisi SWOT per il vostro business su Amazon

Scopo dell’analisi SWOT è quella di racchiudere i fattori di cui sopra in una tabella, mediante un’attività di brainstorming.

Per esempio, per i punti di forza, potreste domandarvi quali siano vantaggi del vostro business, se la vostra azienda fa qualcosa di meglio di chiunque altro, quali risorse avete che altri non hanno, e così via. Quando compilate la vostra lista di punti di forza, considerate tre diversi punti di vista: la vostra attività, i clienti e i concorrenti.

Passate quindi ai punti di debolezza, i punti negativi della vostra organizzazione, soffermandovi sugli elementi di svantaggio su concorrenti e clienti, e su quali sono i fattori che vi impediscono di migliorare le vendite. La verità potrebbe farvi male ma… l'ignoranza fa ancora più male!

Il terzo step è passare agli elementi esterni. Cominciate dalle opportunità, ovvero i fattori esterni – fuori dal vostro controllo – che funzionano a favore della vostra attività, come alcune tendenze interessanti che vi possono aiutare, quali occasioni di mercato possono migliorare la vostra attività, quali cambiamenti nella tecnologia / mercato possono aiutare l’azienda. Infine, passate alle minacce, ovvero i fattori esterni all’organizzazione che danneggiano la vostra attività, come ostacoli provenienti dalla concorrenza, cambiamenti di legge / tecnologici / economici / sociali che potrebbero danneggiare l’attività, e così via.

Dopo aver compilato un elenco di punti di forza, punti deboli, opportunità e minacce, cercate di comprendere come interagiscono tutti questi fattori. È qui che potrete realizzare dei piani attuabili e ben consapevoli per il futuro della vostra azienda.

Nel far questo, prendetevi tutto il tempo utile, ed effettuate una revisione periodica (meglio, più di una) a distanza di qualche giorno / settimana, al fine di valutare con maggiore congruità il vostro nuovo piano di analisi.

Tagged under:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓