Come Raccogliere Nuovi Indirizzi Email di Potenziali Clienti per il Tuo E-commerce

Il successo di una qualsiasi campagna di email marketing dipende strettamente dalla qualità delle liste di contatti utilizzate: raccogliere indirizzi è un'attività cruciale che deve essere condotta con cura, serietà e nel pieno rispetto della normativa sulla privacy, mantenendo costantemente i database puliti (con l'eliminazione dei contatti non più raggiungibili) e aggiornati (con l'inserimento puntuale delle informazioni rilevanti acquisite tramite le strategie di marketing adottate dall'azienda).

Il canale principale da sfruttare per raccogliere nuovi indirizzi è il sito web aziendale: è qui, infatti, che l'impresa presenta sé stessa – la propria mission, la propria vision, i propri valori, i propri prodotti e servizi – e, soprattutto, dà ai visitatori la concreta possibilità di effettuare acquisti ed eseguire transazioni. Altrettanto utili possono essere i blog aziendali e i social network: infatti, benché i navigatori non li utilizzino direttamente per comprare, essi sono i principali referral per qualsiasi attività di vendita online; gli utenti, prima dell'acquisto, vi si rivolgono per reperire informazioni e leggere le opinioni di altri acquirenti su ciò che più li interessa.

Ecco quindi alcuni suggerimenti per sviluppare le proprie mailing list tramite sito web, blog e profili social.

1) Offerte informative ed educative

Adatte sia al B2B che al B2C, si tratta di chiedere l'indirizzo email e di proporre l'iscrizione alla mailing list a ciascun visitatore che intenda scaricare un determinato documento: un eBook aziendale (“Scarica il nostro catalogo prodotti”), un whitepaper (“Come organizzare la vostra lista di email”), una guida all'acquisto (“Come scegliere il prodotto giusto”), un elenco (“Cinque cose da sapere prima di acquistare”), una lista di controllo (“Cinque step per lanciare un sondaggio”).

2) Premi gratuiti

Possono essere offerti attraverso diverse modalità: concorsi (“Invia la foto più bella e vinci un buono di 20 euro”), estrazioni (“Sfida la fortuna e vinci un prodotto gratuito”), omaggi, quiz, sondaggi… Esercitano sempre una grande attrattiva ed incentivano gli utenti a lasciare il proprio indirizzo email, necessario per partecipare, eventualmente vincere e conoscere i risultati della promozione.

3) Coupon e occasioni speciali

Sono incentivi che creano un'impressione di grande valore, particolarmente adatti per i programmi di mailing dei negozi di e-commerce: voucher con sconti percentuali sull'acquisto successivo, consegna gratuita, offerte limitate nel tempo, offerte cumulative…

4) Eventi

Creano un concreto rapporto di engagement con l'utente, il quale si iscrive solo se veramente intenzionato a partecipare e, registrandosi, dimostra un reale interesse nei confronti dell'azienda e delle sue iniziative: webinar o conferenze online (“Registrati ad un webinar sulle buone pratiche per scrivere una newsletter”), eventi offline (“Iscriviti ora: incontriamoci al museo!”), eventualmente eventi in negozio (“Crea il tuo account e ricevi un invito per l'inaugurazione”).

5) Utilità ed applicazioni

Tool e programmi correlati all'attività dell'e-commerce possono attirare i visitatori ancora incerti sul loro acquisto ed incoraggiarli a lasciare il loro indirizzo email per poterli utilizzare: strumenti e calcolatori online (“Calcola il tuo risparmio e pianifica il futuro”), configuratori di prodotto (“Progetta la tua camera e decidi come organizzare lo spazio”), applicazioni specifiche (“Calcola l'efficienza energetica della tua casa grazie al nostro programma”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓