Multicanalità

Multicanalità: con Amazon MCF vendi ovunque

Il commercio online presenta diverse modalità di vendita; tra queste la multicanalità si presenta come una forma che utilizza diversi canali di vendita e di distribuzione, per emergere in un mercato fortemente competitivo.

L’appoggio della logistica di Amazon, nella prospettiva di una strategia di multicanalità, risulta vantaggiosa: l’organizzazione interna è garanzia di affidabilità e la rete capillare che la compone offre reali prospettive di successo.

In un panorama in continua evoluzione, come quello della vendita online, è indispensabile tenersi costantemente aggiornati sulle nuove opportunità per acquisire visibilità: ogni nuovo approccio può fare la differenza e guidare l’azienda verso nuovi traguardi.

Cos’è la multicanalità

Il concetto di multicanalità prevede la presenza digitale di un Brand su diversi touchpoint: mira alla creazione di un’esperienza fluida per i consumatori che possono quindi interagire con differenti modalità ma con gli stessi vantaggi.

I punti di contatto possono essere il sito ecommerce di proprietà dell’azienda, uno o più marketplace sui quali si apre un ulteriore negozio, i social media che hanno una comunicazione diversa e propongono anche la vendita di prodotti e servizi.

Questo fa aumentare la visibilità di un Brand e allo stesso tempo integra un insieme di modalità per comunicare, nelle quali l’utente deve riconoscere l’identità aziendale.

Il percorso d’acquisto si svolge in modo diverso all’interno di ogni touchpoint, ma il vantaggio competitivo della multicanalità è rappresentato da una percezione complessiva che restituisce affidabilità, credibilità e aiuta a costruire la storicità del Brand.

Infatti, la sinergia tra tutti i canali disponibili favorisce la pianificazione di strategie di marketing più complesse ma più performanti: permette di interagire in modo personalizzato con l’obiettivo comune di creare conversioni.

La vendita multicanale nel panorama del commercio online

L’importanza della vendita multicanale è riscontrabile nella costante espansione delle aziende che vogliono vendere su mercati più estesi e arrivare ad avere una copertura a livello mondiale.

Le prospettive di vendita sono notevolmente superiori quando si può accedere ad un pubblico ampio e diversificato, ma anche la proposta commerciale deve essere adeguata per soddisfare le esigenze del consumatore finale.

Se da una parte internet consente di abbattere le distanze geografiche in un clic, dall’altra la vendita può risultare più complicata se non è pianificata e organizzata su scala internazionale.

Le aspettative del cliente devono essere pienamente soddisfatte, la proposta deve essere ben strutturata e la risposta dell’azienda richiede tempestività ed efficienza.

Nel panorama dell’ecommerce la vendita multicanale offre importanti prospettive di espansione e successo commerciale, ma per raggiungere questi obiettivi richiede delle strategie di marketing adeguate e una solida organizzazione.

Pianificare una comunicazione multicanale richiede competenze avanzate e una profonda conoscenza delle dinamiche che regolano i mercati digitali.

Un vantaggio di questa modalità di vendita è quella di sfruttare e confrontare i diversi punti vendita; se uno non funziona, l’attenzione si concentrerà su quelli che soddisfano le richieste dei clienti e risultano più performanti.

La diversificazione del rischio nel commercio può rappresentare un grado di sicurezza: se il successo deriva da un’unica fonte, un imprevisto può compromettere l’intero progetto.

Nella multicanalità, gli ordini da diversi touchpoint comportano flussi differenziati di entrate riducono la vulnerabilità dell’azienda stessa e consentono la pianificazione di strategie a lungo termine.

Scopri la multicanalità con Amazon

Amazon come partner nella gestione multicanale

Amazon propone diverse modalità per vendere sulla sua piattaforma e per gestire la logistica dei negozi sul marketplace. Ad esempio, con la modalità FBA (Fulfillment by Amazon)un’azienda può utilizzare il servizio di stoccaggio e distribuzione di questo colosso, usufruendo della sua struttura organizzata e della professionalità con cui è gestita.

Con il programma Paneuropeo l’imprenditore che ha un account Seller può rivolgersi al mercato internazionale, sfruttando la presenza globale di Amazon stesso.

Queste modalità, però, comportano l’apertura di un account venditore sul marketplace e la creazione di un vero e proprio negozio indipendente.

Un altro modo per avere Amazon come partner logistico è quello di usufruire della gestione multicanale, con MCF (Amazon Multi-Channel Fulfillment).

Questo programma consente di vendere attraverso i propri canali online e di distribuire attraverso la rete logistica di Amazon. Il procedimento è semplice e si attua in alcune fasi:

  • decidi cosa distribuire tramite Amazon
  • spedisci la merce nei magazzini di stoccaggio
  • integra il tuo ecommerce con il magazzino di Amazon

Il sito deve essere collegato al magazzino per consentire la gestione delle spedizioni. Quando si parla di volumi consistenti è utile implementare delle API (Application Programming Interface) per ottimizzare lo scambio di dati; la vendita avviene sul sito, viene trasmessa al magazzino e Amazon si attiva subito per effettuare imballaggio e spedizione.

La funzionalità è ottimizzata perché la transazione può avvenire su qualsiasi touchpoint attivato dall’azienda; tutti i punti vendita si basano sull’inventario gestito dal sito e da quest’ultimo l’ordine parte. L’evasione fisica, infine, viene svolta da personale qualificato e competente.

La trasmissione dei dati di vendita può avvenire manualmente, creando un ordine di gestione, ma è consigliabile quando si gestiscono pochi acquisti.

Si possono inviare ordini in blocco, attraverso un foglio di calcolo Excel; sono indicati per ordini ricorrenti eseguiti senza l’integrazione di API; hanno lo svantaggio di venire bloccati se presentano un errore e in questo caso l’ordine deve essere ripetuto.

Integrando le API tutto avviene in modo automatico, rendendo il processo più veloce.

I vantaggi della multicanalità con Amazon

La grande esperienza e la struttura organizzativa della logistica di Amazon aggiungono valore all’immagine di un’azienda che decide di aderire a questo programma.

I vantaggi che derivano da questo tipo di collaborazione, infatti, influiscono sulla percezione del Brand da parte del consumatore finale; il customer journey si chiude in modo positivo e favorisce la fidelizzazione dei clienti acquisiti.

  • rete capillare: i magazzini sono numerosi e dislocati in posizioni strategiche
  • velocità: i tempi di consegna sono molto competitivi
  • professionalità: i dipendenti sono esperti
  • automazione: molti processi sono automatizzati per garantire maggiore efficienza
  • costi ridotti: la gestione esterna in questo caso costa meno di una interna, a parità di estensione geografica del servizio
  • monitoraggio degli ordini: Amazon consente di monitorare le spedizioni per ottimizzare l’interazione con i clienti
  • proattività: il personale del magazzino è formato per affrontare ogni imprevisto e proporre soluzioni alternative
  • scalabilità: se gli ordini aumentano, il tuo fatturato cresce con un costo proporzionale che non richiede ulteriori investimenti aziendali

Le spedizioni vengono effettuate con imballaggio anonimo (con alcune restrizioni), il logo di Amazon non compare e tutti i benefici ricadono sull’immagine del Brand. Il software integrato consente una gestione degli ordini più rapida che garantisce un servizio migliore e, in ultima analisi, soddisfazione per il consumatore finale.

Perché appoggiarsi a MCF Amazon Multi-Channel Fulfillment

Un’azienda che pianifica una strategia di espansione deve ottimizzare tutti gli aspetti della vendita, dalla comunicazione iniziale alla consegna finale, per offrire un servizio in linea con le aspettative del cliente.

A volte non è possibile gestire in prima persona tutte le fasi, per questo ci si affida ad esperti che hanno le competenze per svolgere alcuni task con i dovuti accorgimenti; questo può valere per la comunicazione, attraverso le agenzie di marketing, o per la spedizione, con un servizio di logistica esterno.

La scelta dei collaboratori è fondamentale in una strategia che punta al successo, il risparmio può essere un vantaggio iniziale che si rivela controproducente nel lungo periodo.

Quando si decide di intraprendere una vendita multicanale, che richiede una pianificazione attenta e presenta la prospettiva di scalabilità, è meglio puntare su un partner affidabile e con lunga esperienza per offrire da subito un servizio eccellente che contribuisca a valorizzare il Brand.

Tutti gli attori coinvolti nel customer journey lasciano un segno che si ripercuote sull’immagine aziendale e, in ulteriore analisi, sul posizionamento nei motori di ricerca. I servizi proposti da Amazon, sia come marketplace che come partner nella logistica, contribuiscono alla creazione di un Brand solido e affidabile.

Inoltre, affidare un servizio all’esterno dell’azienda, permette di concentrarsi su altri aspetti come la comunicazione, la promozione e le ricerche di mercato.

Imposta la vendita multicanale con la giusta strategia

Come pianificare una strategia di comunicazione multicanale

La strategia di comunicazione multicanale prevede l’interazione di un Brand con diverse modalità di contatto, che devono lavorare in sinergia per trasmettere un messaggio coerente e univoco.

Ogni canale utilizzato ha delle impostazioni diverse, basate sul target che lo usa e sulle impostazioni dei contenuti condivisi. Ognuno avrà anche la possibilità di sponsorizzare un Brand, con strategie adattate di volta in volta per raggiungere determinati obiettivi.

Analisi del pubblico

La prima attività da considerare è l’analisi del pubblico che utilizza il canale di comunicazione preso in riferimento. Questo permette di individuare il target a cui ci si rivolge e il suo comportamento: verranno definiti età, preferenze di acquisto e pagamento, abitudini online.

Impostazione obiettivi

Occorre impostare gli obiettivi della comunicazione e pianificare le campagne per raggiungerli; ogni touchpoint deve veicolare l’immagine aziendale, ma le strategie possono essere indirizzate verso la consapevolezza del marchio, la promozione di un articolo o di un servizio o uno sconto per acquisire nuovi clienti.

Personalizzazione messaggi

I contenuti di ogni canale devono essere ottimizzati per essere adattati al pubblico target; si definiscono le immagini, i video e i testi idonei e si programmano con la frequenza ottimale per mantenere un contatto costante con i follower.

Segmentazione del target

L’analisi dei dati a disposizione, uniti a quelli che emergono dalle campagne in corso, aiuta a definire un’ulteriore segmentazione del pubblico; in questo modo si possono modificare le strategie pianificate, ottimizzando i contenuti per raggiungere più clienti realmente interessati.

Monitoraggio costante

Tutte le attività impostate devono avere delle metriche per misurare le loro performance; i tempi di realizzazione sono diversi, alcune campagne raggiungono gli obiettivi in un periodo più lungo, è importante raccogliere i feedback e analizzare tutti i dati disponibili.

Integrazione tra canali online e offline

Per raggiungere il successo e i risultai sperati occorre utilizzare tutti i mezzi disponibili, integrare strategie online e offline, considerare strumenti come influencer e UGC per aumentare la visibilità e creare engagement.

Tecnologie avanzate

Gli strumenti di automazione, nella gestione di un’attività, permettono di ottimizzare costi e prestazioni delle varie fasi di processo. Semplificano il lavoro e possono rispondere ai clienti in ogni fascia oraria, almeno per un primo contatto. Forniscono informazioni sulle questioni più comuni, tolgono i dubbi dei clienti e in questo modo facilitano gli acquisti.

Una pianificazione accurata è il primo passo per un’impostazione vincente. Tuttavia, il mercato del commercio elettronico è dinamico e si adatta velocemente alle richieste dei consumatori.

La necessità di stabilire e mantenere nuove connessioni impone un aggiornamento continuo e richiede una profonda conoscenza del pubblico di riferimento. Questo facilita la creazione di relazioni durature e la fidelizzazione dei clienti già acquisiti.

Sfrutta la multicanalità di MCF per ampliare il tuo orizzonte aziendale

Non tutti gli imprenditori vogliono o sanno impostare una strategia di multicanalità: richiede competenze di sponsorizzazione che devono essere affiancate da un partner logistico adeguato, come Amazon.

La gestione dell’attività diventa più complessa e richiede un maggior impegno, oltre all’investimento economico. In definitiva, la multicanalità fa per te se:

  • hai un Brand storico o una nuova attività e sei indirizzato verso un mercato globale – la potenza di questo strumento di vendita è enorme, devi saperla gestire e sfruttare; non avrai barriere geografiche e si presenteranno nuove opportunità
  • riesci a stabilire collaborazioni che hanno un vantaggio utile e riscontrabile – essere multitasking è un vantaggio, ma se un progetto richiede molte competenze è importante saper delegare a persone affidabili e idonee al ruolo; anche il partner logistico deve essere scelto con cura e il programma Amazon MCF è perfetto per lo scopo
  • sei fortemente orientato alla soddisfazione del cliente – nelle strategie di marketing, l’esperienza del cliente ha un ruolo di rilievo e rimane la base delle impostazioni; la personalizzazione di ogni percorso permette di intensificare i rapporti e aumentare le conversioni
  • consideri la multicanalità come una possibilità di espansione e consolidazione del tuo marchio – se riesci a sfruttare i diversi canali di comunicazione, aumenti le possibilità di interagire e di creare conversioni; contemporaneamente rafforzi la prsenza e l’identità online e questo permette di creare connessioni più autentiche
  • il tuo approccio strategico è dinamico e versatile – per godere dei vantaggi della multicanalità devi essere dinamico e pronto a seguire le nuove tendenze; la possibilità di innovarti e sperimentare nuovi approcci deve essere una costante nelle tue strategie di comunicazione, per risultare competitivo e proporre nuovi stimoli per il tuo pubblico
  • vuoi offrire ai tuoi clienti un’esperienza personalizzata – la raccolta di dati da analizzare è un vantaggio, se sai analizzarli per costruire percorsi unici che anticipano le domande dei clienti e stimolano la domanda latente

Le opportunità di crescita richiedono costanza, competenze e una visione dettagliata per individuare criticità e potenzialità. Una partner come Amazon, orientato alla soddisfazione del cliente, si presenta come un alleato che condivide i tuoi obiettivi.

L’ecosistema digitale è competitivo ma offre spazio a chi ha una mentalità aperta e vuole implementare nuove modalità di comunicazione. L’integrazione delle risorse disponibili permette di ottimizzare l’esperienza del consumatore, di intervenire durante il suo processo decisionale e di creare nuove sinergie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *