Ingrosso di abbigliamento

Vendere abbigliamento all’ingrosso online: B2B e B2C a confronto

Il mondo del commercio è in continua evoluzione e l’ingrosso di abbigliamento online rappresenta una delle tendenze più in crescita negli ultimi anni.

Il settore offre numerose opportunità sia per i venditori consolidati che per quelli emergenti; in particolare, il settore del commercio elettronico ha rivoluzionato il modo di fare business, aumentando le possibilità di accedere a capi di alta qualità a prezzi convenienti.

L'opportunità di vendere abbigliamento online all'ingrosso è una modalità per intraprendere un'attività nel mondo della moda: aprire un negozio di abbigliamento, che sia per un progetto B2B o B2C, richiede una pianificazione e una conoscenza del mercato di riferimento per ampliare le prospettive future e realizzare un business profittevole.

I rivenditori possono ampliare il loro assortimento, trovare migliori Brand a prezzi competitivi e risparmiare tempo e denaro; i consumatori privati invece, acquistando online, possono beneficiare di prezzi ribassati su stock di fine stagione, outlet online e siti di aste che offrono capi firmati a prezzi scontati.

Come funziona il B2B nell'ingrosso di abbigliamento online

Il Business to Business, che viene comunemente abbreviato in B2B, svolge un ruolo fondamentale nel settore dell'ingrosso di abbigliamento online; contribuisce a definire le dinamiche di approvvigionamento, distribuzione e vendita all'interno dell'ecosistema della moda.

Le interazioni tra produttori, fornitori e rivenditori costituiscono il fulcro dell‘ingrosso di abbigliamento, in quanto le aziende devono comunicare per effettuare le transazioni commerciali che consentono di mantenere in vita le loro attività.

I produttori possono essere specializzati in determinate categorie di abbigliamento oppure focalizzarsi su specifiche fasce di prezzo o segmenti di mercato.

I fornitori fungono da intermediari tra i produttori e i rivenditori: gestiscono magazzini e depositi di grandi dimensioni dove vengono conservati i prodotti in attesa di essere distribuiti.

I rivenditori sono coloro che commercializzano e vendono l'abbigliamento all'utente finale, in questo caso un'altra azienda; possono accedere a una vasta gamma di prodotti e Brand, offrendo una selezione diversificata e aggiornata di abbigliamento di tendenza.

La collaborazione tra le diverse figure che operano nell'ingrosso di abbigliamento online permette di soddisfare le esigenze del mercato offrendo prodotti di qualità ai consumatori finali: in questo modo si ottimizza la gestione del proprio business e si cerca di migliorare l'esperienza d'acquisto dei clienti.

Esistono diverse modalità per aprire un negozio di abbigliamento online, diverse a seconda delle esigenze individuali e del budget a disposizione.

Marketplace B2B

Le piattaforme online permettono di entrare in contatto con numerosi grossisti e rivenditori offrendo un'ampia varietà di prodotti e un servizio di negoziazione sicuro.

La scelta di aprire un negozio di abbigliamento su un marketplace come Amazon o Ebay garantisce una grande visibilità e si beneficia dell’affidabilità che queste piattaforme hanno acquisito nel tempo.

Si tratta di una modalità innovativa ed efficiente attraverso la quale le aziende possono acquistare e vendere abbigliamento all'ingrosso online.

Il processo di ricerca e di acquisto è facilitato e il confronto con diversi produttori permette di valutare le proposte commerciali: i produttori raggiungono un'ampia base di potenziali clienti e le aziende che acquistano possono visualizzare cataloghi di articoli differenziati contemporaneamente.

È possibile anche valutare le condizioni commerciali proposte, scegliendo quelle che risultano più vantaggiose; la ricerca online si avvale anche di strumenti come filtri di prodotto, sistemi di valutazione e feedback che permettono di fare delle analisi approfondite prima di stringere un accordo.

Il marketplace rappresenta una modalità più comoda e trasparente per chi si occupa di ingrosso di abbigliamento online, le opportunità di business crescono e si allineano con le potenzialità offerte dalle piattaforme digitali.

La logistica può anche essere gestita con i programmi offerti dalla piattaforma: Amazon, ad esempio, presenta diverse modalità per avviare un’attività imprenditoriale con successo.

Anche per la promozione e sponsorizzazione ci si può avvalere degli strumenti messi a disposizione dei venditori; questi sono un valido supporto, sia per chi è inesperto, sia per i profili che hanno competenze più approfondite.

Dropshipping per vendere all'ingrosso abbigliamento online

Il modello di dropshipping elimina la necessità di un magazzino personale; il rivenditore si appoggia ad un grossista che si occupa dell'imballaggio e spedizione della merce direttamente al consumatore finale.

L’acquisto da parte del commerciante viene effettuato solo nel momento in cui il cliente fa un ordine; questo metodo semplifica la gestione dell'ecommerce, eliminando costi e operazioni che sono relative ad un magazzino tradizionale.

È una modalità che prevede un contratto tra rivenditore, che si propone al pubblico, e dropshipper, che è un grossista: quest'ultimo gestisce ed è pienamente responsabile della logistica, compreso inventario e riassortimento.

Per un rivenditore questo comporta un costo di affiliazione e delle tariffe variabili riguardo la merce venduta; la flessibilità che si può individuare in questo modo di vendere online permette anche di testare nuovi prodotti e mercati con un investimento finanziario ridotto.

Il vantaggio per il commerciante è il fatto di non dover acquistare grosse quantità di prodotti che corrono il rischio di rimanere in giacenza in magazzino.

Lo svantaggio può essere costituito dalla mancanza di possibilità di scegliere alcuni prodotti, se questi non sono compresi nel catalogo del dropshipper: è anche vero che i grossisti sono costantemente aggiornati sui trend di mercato e sono sempre disponibili a soddisfare le richieste dei rivenditori.

Un grossista che fa dropshipping deve avere grandi quantità di merce disponibili perché deve poter soddisfare le richieste di altri venditori; anche l’approvvigionamento deve essere costante e veloce, per garantire un servizio efficiente.

Piattaforma all'ingrosso

Alcune aziende offrono un servizio completo di vendita all'ingrosso online con un catalogo di prodotti selezionati, prezzi competitivi e un servizio di assistenza dedicato.

Per essere competitivi occorre avere una vasta scelta di prodotti e, se possibile, proporre diversi Brand che soddisfano le esigenze di segmenti di pubblico differenziati.

I prezzi devono essere concorrenziali e deve essere proposta la possibilità di acquistare in stock ottenendo ulteriori sconti.

Un servizio efficiente permette di distinguersi tra gli altri competitor di grossisti di abbigliamento online; un customer care attento alle necessità delle aziende clienti facilita gli ordini e le transazioni commerciali.

Le piattaforme di ingrosso di abbigliamento online hanno anche delle funzionalità avanzate che assistono i rivenditori facilitando il loro lavoro; ad esempio, la possibilità di creare ordini automatici alleggerisce l'approvvigionamento almeno per gli articoli che vengono acquistati con maggior frequenza.

Spesso offrono anche corsi di formazione e materiale informativo per aiutare i commercianti a sfruttare tutte le opportunità e aumentare le vendite.

Ingrosso abbigliamento online

B2C – Ingrosso abbigliamento online per privati

Se decidi di vendere abbigliamento online all'ingrosso e ti rivolgi ad una clientela privata, devi proporre un'offerta commerciale particolare, che si basa sull’acquisto di grandi quantità di capi, o categorie particolari di abbigliamento, a prezzi competitivi.

Il B2C, ovvero Business to Consumer, si rivolge direttamente a utenti privati e si deve differenziare dalla vendita di un negozio tradizionale normale, anche se ecommerce.

Il vantaggio da evidenziare è quello di ottenere prezzi convenienti, occasioni su Brand rinomati e condizioni vantaggiose sull’acquisto di grandi quantità anche senza partita Iva.

Le categorie proposte spaziano dalle ultime tendenze di moda agli abiti classici e basici: i consumatori finali sono in grado di confrontare diversi Brand e fornitori senza recarsi fisicamente in negozio.

Occorre anche garantire la sicurezza degli acquisti, sia dal punto di vista della qualità che della protezione dei dati personali e dei metodi di pagamento.

La vendita B2C si rivolge a un target che solitamente cerca abbigliamento generalizzato e standard. Nel mercato attuale si individuano anche altre categorie di prodotti, che registrano un incremento della domanda: per un venditore all’ingrosso di abbigliamento online sono nuove opportunità di fare business.

La convenienza e la comodità di fare acquisti da casa spinge un numero sempre crescente di utenti a fare shopping online anche nel settore dell’abbigliamento.

Stock di fine stagione

Rappresenta una grande opportunità per i consumatori nel contesto B2C; è possibile acquistare online gli articoli che sono rimasti invenduti nella stagione precedente, con prezzi scontati in modo significativo.

Il grossista che ha queste rimanenze può decidere di realizzare degli spazi sul web per attirare i clienti che sono in cerca di offerte vantaggiose: in questo modo si libera spazio per le nuove collezioni e si può recuperare una parte dell’investimento che risiede nelle giacenze in magazzino.

Gli stock di fine stagione spesso riuniscono tutto quello che è avanzato e lo sconto varia in base all’età dei capi proposti.

I potenziali consumatori approfittano di questa opportunità per pianificare gli acquisti per le stagioni future: se un capo non è strettamente legato alla moda risulta ancora più appetibile e avrà una vita più lunga.

Il vantaggio è quello di avere a disposizione numerosi capi di tendenza senza compromettere il budget in modo significativo.

Outlet online

Gli outlet registrano un ottimo riscontro nelle preferenze degli appassionati di moda: la possibilità di visionare ampi cataloghi di merce online rende questa modalità ancora più interessante.

Vengono applicati sconti variabili dal 50 al 70% e la merce fa parte di collezioni passate; a volte propongono anche articoli di seconda scelta, con piccoli difetti che devono essere dichiarati.

Gli utenti hanno così a disposizione capi di marca o griffati a prezzi accessibili, realizzando affari vantaggiosi che generano una grande soddisfazione.

Spesso gli outlet online sono specializzati in una categoria di prodotti; il venditore all’ingrosso di abbigliamento online diventa il riferimento per segmenti di pubblico in target e può organizzare un vero e proprio negozio online con una proposta commerciale interessante.

Siti di aste

I siti di aste sono piattaforme online dove i privati e aziende possono mettere all'asta i capi di abbigliamento; da una parte si profila la possibilità di trovare occasioni imperdibili, mentre dall'altra è anche facile imbattersi in vere e proprie truffe.

Per evitare l'insorgere di problematiche legate ai prodotti è consigliabile leggere attentamente le descrizioni e diffidare dei prezzi troppo bassi; occorre anche controllare le politiche di reso e di rimborso che sono garantite per legge.

Le aste online possono essere:

  • a tempo – ha una durata prestabilita al termine della quale il miglior offerente si aggiudica l'oggetto; il prezzo di vendita è determinato dalle offerte che vengono presentate durante l'asta; non è previsto un prezzo minimo di vendita e il vincitore dell'asta è tenuto a pagare il prezzo di vendita e le spese di spedizione
  • con prezzo di riserva – il venditore stabilisce un prezzo minimo di vendita che non è visibile ai partecipanti; l'asta si conclude se il prezzo di vendita supera il prezzo di riserva, in caso contrario l’asta va deserta e l'oggetto rimane al proprietario
Come aprire un negozio di abbigliamento

Come aprire un negozio all’ingrosso di abbigliamento online

La scelta di aprire un negozio all'ingrosso di abbigliamento online è sicuramente un'opportunità di business interessante e redditizia. Richiede alcuni passaggi che sono fondamentali per pianificare tutte le azioni necessarie per definire la strategia ideale.

La concorrenza sul web è alta, quindi l'attività imprenditoriale deve essere impostata con una logica aziendale, avvalendosi di personale competente nel settore digitale.

Definizione del target

È necessario stabilire a chi vuoi vendere, scegliendo tre B2B o B2C; inoltre, devi identificare il tuo target nel mercato di riferimento e definire eventualmente la nicchia nella quale vuoi proporti.

Ad esempio, puoi scegliere tra abbigliamento sportivo, casual, moda sostenibile o dedicata ai bambini: in questo modo potrai distinguerti dalla concorrenza e soddisfare meglio le esigenze dei tuoi clienti.

Selezione dei fornitori

Devi trovare fornitori affidabili che offrono prodotti di alta qualità a prezzi competitivi; a seconda delle merci acquistate è possibile anche negoziare le condizioni di vendita.

I commercianti all'ingrosso dovrebbero anche prevedere un servizio di assistenza efficiente, che possa risolvere tutte le eventuali problematiche; in questo modo potrai offrire un servizio competitivo che ti permette di massimizzare i profitti e ridurre al minimo i rischi.

Sito web ecommerce

La piattaforma dalla quale vuoi vendere deve avere un design accattivante e user friendly, che rifletta anche l'immagine del tuo marchio e che sia orientata ad offrire un'esperienza di shopping piacevole e fluida.

L'attenzione al cliente deve essere accostata all'ottimizzazione per i motori di ricerca, attraverso la SEO, per massimizzare la visibilità online ed essere in grado di attirare più clienti.

Strategie di marketing per promuovere il negozio di ingrosso abbigliamento online

La promozione del negozio all‘ingrosso di abbigliamento online deve prevedere pubblicità sui social media, content marketing, email marketing e tutte le modalità che sono utilizzate dal tuo pubblico in target.

La partecipazione a fiere commerciali e a eventi del settore aumenta la visibilità del marchio e ti permette di stabilire contatti con potenziali clienti e partner commerciali.

Customer care

Qualunque sia il tuo pubblico, devi offrire un servizio clienti eccellente: rispondere alle domande e gestire le varie richieste è un'opportunità di concludere transazioni quando il potenziale cliente ha dubbi o perplessità.

Rappresenta anche una modalità per fidelizzare i clienti e stabilire relazioni durature, superando le aspettative e anticipando i desideri dei potenziali consumatori.

Gestione dell’ecommerce di ingrosso abbigliamento online

La gestione di un ecommerce richiede impegno e dedizione ma può dare grandi soddisfazioni; l'evasione degli ordini e la gestione delle spedizioni sono attività ordinarie che devono essere svolte in modo fluido e veloce.

Le attività di marketing devono essere pianificate con attenzione ed essere affiancate all'aggiornamento regolare del sito web, con l’inserimento di nuovi prodotti e strategie che facilitano il percorso dell'utente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *