I migliori negozi Shopify a cui ispirarsi!

By Shopify Leave a comment

L’e-commerce dovrebbe rappresentare il 17% di tutte le vendite al dettaglio negli Stati Uniti entro il 2022, e – per quanto non ci si avvicini a queste proporzioni – sarà sempre più rilevante anche nel nostro Paese. Ebbene, con la crescita dell'e-commerce, a crescere è anche la concorrenza, rendendo difficile differenziare il proprio sito web da quello di tutti gli altri.

D’altronde, come più volte abbiamo sottolineato sul nostro sito, non basta avere un prodotto unico nel suo genere: per attirare il proprio pubblico ideale e, cosa ancora più importante, per trasformare quel pubblico in promotori appassionati del marchio, è necessario disporre di un sito web straordinariamente accurato, efficace, coinvolgente.

Insomma, un sito web Shopify elegante e accattivante può attrarre un vasto pubblico e persino fungere da punto di partenza per il tuo piano di marketing.

Ma come rendere un sito web Shopify migliore degli altri?

Di seguito, prendendo spunto da un recente articolo apparso su hubspot.com, abbiamo individuato una lista dei 16 migliori negozi Shopify che potrebbero fungere da fonte di ispirazione per il tuo.

Dunque, sia che tu sia nuovo all'ecommerce e stia per progettare il tuo primo sito web, o che invece sia un veterano del commercio elettronico che sta considerando una riprogettazione per superare i propri concorrenti, questo elenco sarà certamente in grado di offrire un sacco di idee creative!

UgMonk

Jeff Sheldon ha scelto di avviare la sezione “About” del suo sito web UgMonk con una semplice domanda: “Perché è stato così difficile trovare articoli freschi, di alta qualità e unici in un'estetica moderna?”. Il suo sito Shopify è semplice e fresco, ed espone l'abbigliamento, gli articoli per il posto di lavoro, le borse e le stampe di UgMonk nello stesso stile estetico moderno che cercava durante la progettazione dei suoi prodotti unici. La grafica è molto bella, e i contenuti sono chiari e diretti.

Pipcorn

Quando si pensa ai popcorn, scommetto che la prima preoccupazione che viene in mente è “è salutare”? Il Pipcorn lo sa, e quindi la loro homepage presenta un semplice slogan: “Il popcorn più tenero, croccante, delizioso… e che non ti distruggerà i denti”. I migliori siti web conoscono le principali preoccupazioni del loro target di riferimento (in questo caso, il gusto del popcorn e i gherigli nei denti), e vendono su queste soluzioni in anticipo.

Se poi dai uno sguardo alla loro pagina “Chi siamo”, troverai che i prodotti Pipcorn sono anche non OGM, vegani, senza glutine e integrali. Anche se questo avrebbe potuto essere facilmente incorporato nel loro slogan, hanno scelto di escluderlo a favore di affrontare la nostra maggiore preoccupazione: ha un buon sapore?

Taylor Stitch

I creatori di Taylor Stitch hanno approntato il loro sito in maniera davvero efficiente: basta passare sopra un prodotto per poter ammirare le alternative creative che si presentano: passando così sull’immagine di una giacca, per esempio, si vedrà anche l'immagine di una modella che posa con quella giacca, mentre è seduta su una moto.

Il sito web di Taylor Stitch fa anche qualcos'altro di veramente efficace: richiama subito la maggiore attenzione al suo messaggio piuttosto che ai suoi prodotti, con “Three Simple Ingredients” scritto sulla maggior parte delle immagini che vedi in homepage. Taylor Stitch non produce solo abbigliamento di alta qualità, ma mira anche a ridurre gli sprechi e ad aiutare l'ambiente creando capi d'abbigliamento con prodotti riciclati o naturali al 100%.

Sul proprio sito web è infatti costante il richiamo al loro impegno ambientale, e c’è da scommettere che questo sia un importante fattore di differenziazione per la maggior parte degli acquirenti quando si imbattono nel sito.

Happiness Abscissa

Molti dei siti web che trovi su questa lista hanno linee pulite e diritte. Invece, da questo punto di vista, Happiness Abscissa è qualcosa di unico, perché mostra un lato ludico, con un layout con immagini astratte e luminose, e persino prodotti da diverse angolazioni.

Il logo dell'azienda attira già di per sé l'attenzione dell’utente, ed è in grado di stimolare ulteriormente la curiosità del visitatore. Si ha insomma la costante sensazione che non si prenda troppo sul serio, offrendo allo spettatore un'esperienza allegra e divertente.

Skinny Teatox

Quando si visita questo sito è molto difficile resistere alla tentazione i acquistare il prodotto Teatox. La homepage di Skinny Teatox si confronta immediatamente con le tue maggiori preoccupazioni (“È naturale? Si. Funzionerà? Si.”), e usa colori pastello e simpatiche icone per trasmettere un'atmosfera fresca e genuina.

Come abbiamo avuto modo di notare con alcuni altri siti web Shopify, Skinny Teatox mette i suoi prodotti sulla homepage con una semplice call to action: “Acquista ora”. Per un'azienda che non è troppo complessa da capire nei suoi prodotti in vendita (“All Natural Detox Weight Loss Tea” è scritto accanto al nome dell'azienda nei motori di ricerca), penso che abbia senso offrire agli spettatori ciò che vogliono subito, in modo diretto, senza fronzoli.

HELM Boots

Attraverso qualche slogan ad hoc, HELM è ben in grado di incentivare gli spettatori attraverso le emozioni: anche se si vuole solo comprare un paio di stivali, fare un giro su questo sito trasmette una sensazione di fiducia e di coraggio grazie ai continui richiami testuali che sono presenti nelle varie pagine. Inoltre, il sito web ha un aspetto elegante, e si può trovare tutto dalla homepage, che è stata evidentemente progettata per convertire gli utenti nelle varie fasi del viaggio dell'acquirente e dissipare i dubbi mentre proseguono il loro viaggio.

BioLite

Potresti pur essere un fanatico dei piccoli dettagli, ma le immagini dei prodotti sul sito web di BioLite potrebbero essere sufficienti per farti venire voglia di comprare qualcosa (sembrano 3D e ben illuminate, e alcune sembrano anche bagnate dalla pioggia o da altri effetti atmosferici!)

Dal momento che il principale aspetto promozionale ed emozionale di BioLite è l’impatto umanitario (i prodotti portano l'accesso all'energia a prezzi accessibili in luoghi in India e in Africa), la prima cosa sulla homepage è il loro slogan, “Gear That Brings Energy Everywhere”, che farà appello al loro target di riferimento. Anche la barra di navigazione in alto ha un tocco intelligente: oltre al titolo di ogni prodotto, ci sono piccoli disegni a fumetti in bianco e nero del prodotto.

PopChartLab

Questo sito si presenta con stampe vintage e di tendenza in grado di attirare molti target di utenti. Ed è anche organizzato in diverse categorie a seconda delle preferenze di navigazione dell’utente stesso.

In primo luogo, il negozio Shopify di Pop Chart Lab ha una navigazione a scorrimento con sotto-categorie che vanno da “NYC” a “Kids” a “Hip Hop Hop” a “Wine”. Ha anche uno slide con alcune delle loro stampe più importanti, ben in mostra. Sotto lo slide vengono offerte collezioni “all'ingrosso”, “guide ai regali” e altri consigli per gli spettatori che hanno difficoltà a distinguere ciò che vogliono. Il negozio riesce ad apparire semplice, nonostante la sua vasta gamma di prodotti di stampa diversi, il che non è un'impresa facile.

Luca and Danni

Una cosa che crea una buona soglia di dipendenza in un negozio di e-commerce è la possibilità di poter scorgere contenuti che attraggono man mano che si scorre lungo la pagina. Il sito internet di Luca and Danni è altamente interattivo: mentre si scorre, alcune immagini diventano più grandi e altre più piccole, con scatole di braccialetti che si aprono all'interno delle immagini, e altre immagini che invece ti seguono lungo la pagina.

Si tratta di una modalità davvero innovativa per poter proporre i propri contenuti. E sebbene possa essere difficile offrire così tanto movimento su una pagina pur rimanendo coerenti, in qualche modo questo sito internet è riuscito a farlo.

Peraltro, da tutto il sito traspare un’atmosfera molto zen, con il layout che offre immagini di palme e cactus, e call to action con un linguaggio “mistico” come “trova ciò che ti parla”.

Harris Farm

Harris Farm è un'azienda a conduzione familiare, un elemento che non può certamente mancare nella homepage. Il sito internet è informale e giocoso, con un testo che sembra la calligrafia di un bambino e disegni colorati di frutta e animali. Anche le call to action appaiono piuttosto rilassati.

So Worth Loving

A volte, essere evasivi paga (ma non esagerare!). Anche se non sempre è una buona idea nascondere i propri prodotti all’utente, a volte può essere una mossa molto intelligente se il prodotto non riveste particolare significato senza che il visitatore del tuo sito comprenda bene il retroscena che si cela dietro di esso.

Con il sito di So Worth Loving, non si capisce che l’obiettivo è quello di vendere magliette, fino a quando non arrivi a un terzo della pagina. A quel punto, hai già letto il loro slogan, una piccola biografia del fondatore, Eryn, e un racconto completo su come sia nato il sito.

Il sito è arricchito da tocchi personali, citazioni scritte a mano scarabocchiate su immagini e immagini molto normali di persone in posa con magliette. Questo è un ottimo esempio di come si può cercare di conoscere bene il proprio pubblico… o almeno farlo abbastanza da infrangere le regole base del marketing!

Great George Watches

Non siamo grandi esperti di orologi, e dunque quando abbiamo letto per la prima volta “Made with Swiss parts and 100% square” sulla homepage di Great George Watches, non abbiamo ben compreso a che cosa si riferisse “square”, quadrato. Poi, mentre scorrevamo e leggevamo, abbiamo compreso che cosa significasse il riferimento “pensa fuori dal cerchio”,  e ci siamo resi conto che questi termini erano unici per gli orologi Great George Watches, che sono – appunto – tutti quadrati.

Enfatizzando ciò che rende unico il loro prodotto prima ancora di mostrarne il prodotto, Great George Watches affascina l’utente. Lo store su Shopify appare con un look raffinato, con foto in bianco e nero e un pulsante rosso di call to action che attira bene l'attenzione.

Choose Muse

Il sito di Choose Muse incorpora un video a schermo intero di un uomo che indossa le cuffie e utilizza il prodotto Choose Muse direttamente dalla homepage. Il video inizia la riproduzione immediatamente (invece di offrire l'opzione del pulsante play), dando così un senso di ritmo e di velocità particolarmente accattivante. Design accattivanti incorporati con tante immagini e testo fanno il resto, garantendo un'esperienza pulita e piacevole per lo spettatore.

Brilliant

Per un sito web di matematica e scienze (due argomenti non sempre alla portata di tutti), Brilliant è sorprendentemente facile da navigare, con grandi pulsanti colorati a blocchi per scegliere il tema di matematica che si vuole imparare. Questo store è anche un fantastico esempio di utilizzo saggio di un pulsante di call to action: c’è un grande pulsante “iscriviti gratis” visualizzato in alto a destra, e poi un altro in fondo alla pagina, dopo aver passato le informazioni necessarie.

Il sito non ha una barra di navigazione, ma utilizza la pagina web per rispondere a tutte le domande che un visitatore potrebbe avere durante la sua prima visita.

Holstee

Holstee fa un lavoro fantastico nel progettare il proprio sito a livelli, a seconda del livello iniziale di interesse di una persona per il prodotto specifico. Tanto per cominciare, scorgerai il testo: “Vi aiutiamo a vivere il vostro viaggio in modo più completo e consapevole”. Se già da questa breve stringa di testo sarai convinto della bontà del servizio, potrai cliccare su “Iscriviti oggi” proprio sotto il testo. In caso contrario, potrai continuare a a scorrere la homepage per trovare i punti di maggiore interesse che questo prodotto offre, leggere il “Manifesto di Holstee”, vedere i vantaggi dell'iscrizione, controllare le testimonianze di chi lo ha già provato e trovare le pubblicazioni in cui Holstee è stato citato.

In tutta la pagina, ci sono varie call to action, come “Scegli il piano che fa per te” e poi, alla fine, “Diventa membro oggi”. Complessivamente, il sito internet acquisisce consapevolezza e convinzione man mano che si scorre la pagina. Non male!

Kylie Cosmetics

Come uno dei 10 account più seguiti su Instagram, il marchio Cosmetic di Kylie Jenner non può che rispettare le aspettative in qualità di uno dei brand più importanti che oggi utilizzano Shopify. Il suo sito ha un'atmosfera molto giovanile e femminile, con uno sfondo rosa bubble-gum che mostra il suo kit per le labbra e il suo gloss.

Il sito di Kylie Cosmetics è altresì ben organizzato per il suo pubblico più ampio e generale: i kit per le labbra, i suoi articoli più noti, sono mostrati per primi sulla homepage, con i “top sellers” poco sotto. Nonostante la grandissima quantità di prodotti in vendita, il layout divertente e colorato è sufficiente ordinato da non creare un senso di eccessivo smarrimento nell’utenza.

Fin qui, alcuni store da cui puoi trarre ispirazione per il tuo prossimo shop su Shopify!

Se però vuoi saperne ancora di più, ti consigliamo di dare uno sguardo ai consigli che sotto abbiamo riportato per te, e che ti permetteranno di ottenere il meglio dalla tua iniziativa d’impresa online con questa potente piattaforma di commercio elettronico!

Scegli il tema Shopify

La prima cosa che devi fare per poter ottenere il meglio dal tuo store su Shopify  è evidentemente quella di trovare il tema giusto per te. Ricorda che il tema è la spina dorsale del tuo sito e influenzerà pesantemente l'atmosfera complessiva che si percepirà, l'esperienza dell'utente e la sensazione generale.

Per tua fortuna, lo store dei temi di Shopify è già un buon punto di partenza per la navigazione, con filtri utili per poter affinare quello che stai cercando. Shopify offre decine di temi, ognuno con molteplici varianti di stile per un'ulteriore personalizzazione. Mentre alcuni temi sono gratuiti, la maggior parte costa tra i 140 e i 180 dollari.

Certo, siamo consapevoli che la decisione di scegliere quale tema usare possa essere anche una delle più importanti e ansiogene, soprattutto se si tratta del tuo primo incontro con Shopify o con i Theme Stores in generale. Ecco perché è bene cercare di restringere subito le opzioni indicando esattamente ciò che si desidera che il tema abbia.

In particolare, è bene domandarsi immediatamente che tipo di esperienza stai cercando di creare per il tuo cliente. Il layout, le dimensioni delle immagini, il posizionamento del testo sono solamente alcuni degli elementi che contribuiranno a creare l'atmosfera che, in ultima analisi, influenza l'esperienza complessiva dell'utente.

Ancora, dovresti domandarti quali siano le caratteristiche che vuoi assolutamente inserire nel tuo negozio. Vuoi una visualizzazione normale o di grandi dimensioni delle immagini? Hai bisogno di un ampio feed Instagram? Vuoi uno scorrimento infinito? Diversi temi offrono caratteristiche diverse, e quindi dovresti cercare di assicurarti di sapere cosa vuoi, o cosa siete disposti a sacrificare.

Domandati poi che cosa stanno facendo i tuoi concorrenti. Prendi nota di ciò che i tuoi concorrenti stanno facendo non solo per emulare ciò che funziona, ma anche per sapere cosa puoi fare diversamente… e meglio.

Altresì, chiediti come vuoi che i tuoi prodotti siano esposti. Come vengono esposti i tuoi prodotti è infatti una delle considerazioni principali per l'e-commerce, in quanto contribuisce molto alla user experience. Considera che tipo di prodotti hai, perché – per esempio – i prodotti tecnologici che si basano principalmente sulle specifiche non hanno bisogno di grandi immagini, mentre gli articoli di moda sono trattati come l'opposto.

Infine, chiarisci quale sia il tuo budget per il design del sito. I plugin e le app aggiuntive possono anche costare di più rispetto al sito base, e quindi dovresti pianificare il tuo budget complessivo prima di impegnarti nella scelta di un tema. Potrebbe essere più economico, magari, utilizzare un tema gratuito e poi personalizzarlo con le app a pagamento.

Cerca di ordinare le informazioni

Uno dei problemi più comuni nella progettazione di un sito di commercio elettronico è quello di sovraccaricare il sito con troppe informazioni.

Ci siamo passati tutti: la tentazione di mostrare tutto quello che si ha nel proprio arsenale è elevatissima. Anche se è vero che ci saranno clienti che vorranno scoprire l'intera storia che si cela dietro al tuo marchio, ricorda che queste persone sono la minoranza. Meglio invece spingere sulla promozione dei prodotti migliori e dare loro un posto da protagonisti sul proprio sito.

Nel mondo del design dgli e-commerce, troppe informazioni generano quello che è generalmente chiamato come “sovraccarico cognitivo”. Ricorda dunque che gli utenti vogliono che l'esperienza del sito si svolga il più possibile senza intoppi, e che troppe opzioni generano confusione nel cervello degli utenti, proprio mentre stanno decidendo dove andare e cosa fare.

È dunque meglio concentrarsi solo su una manciata di prodotti specializzati alla volta. Potrebbero essere i bestseller, i prodotti promozionali o i prodotti che si sta cercando di vendere per liberare spazio nel magazzino.

Migliora la velocità del sito

Anche se non si utilizza un sito Shopify, è ben noto che i tempi di caricamento del sito possono compromettere le prestazioni dell’intero business online nel caso in cui ci voglia troppo tempo per poter visualizzare le pagine. Rammenta che ogni secondo in più che la tua pagina richiede per il caricamento riduce le conversioni del 7% e le visualizzazioni delle pagine dell'11%. Anche al di fuori dell'esperienza del cliente, ricorda anche che i siti più veloci vengono posizionati più in alto su Google, a parità di altre condizioni. Quindi, il miglioramento dei tempi di caricamento aiuta sia l'UX che la SEO!

Partendo da ciò, non possiamo che condividere che generalmente i siti minimalisti funzionano meglio per i tempi di caricamento, purché le fotografie siano di dimensioni gestibili. Detto ciò, sebbene molti fattori diversi possano appesantire i tempi di caricamento, ci sono alcune tecniche che dovrebbero aiutarti a migliorare la velocità, come:

  • comprimere le immagini: sicuramente vuoi usare immagini di prodotti di alta qualità per spingere le vendite, ma il lato negativo è che queste richiedono più tempo per poter essere caricate. Meglio allora comprimere un po’ la qualità delle immagini,  trovando il giusto equilibrio;
  • rimuovere i widget non essenziali: se in eccesso, gli accessori del sito come widget, app e altri plugin possono appesantire i tempi di caricamento. Elimina tutto tranne gli elementi essenziali per ottimizzare il tuo sito;
  • evitare i temi di terze parti: anche se questo non è sempre il caso, a volte i temi di terze parti possono avere aggiunte inaspettate che rallentano i tempi di caricamento dell'intero sito. Se il tuo tema non è realizzato direttamente da Shopify, contatta lo sviluppatore per vedere come puoi migliorare i tempi di caricamento.

Se poi non sei sicuro di come siano i tuoi tempi di carico o di come migliorare, dai un'occhiata allo strumento gratuito di Google, PageSpeed Insights. Non solo analizzerà la velocità del tuo sito, ma ti darà anche consigli diretti su come migliorarlo!

Comunica  la tua proposta di valore

Una buona strategia per qualsiasi attività, e-commerce o altro, è naturalmente quella di mostrare chiaramente e distintamente la tua proposta di valore. Come può il tuo brand aiutare la vita di un potenziale cliente? Perché dovrebbe preoccuparsi di fermarsi sul tuo sito, in primo luogo, piuttosto che su quello dei tuoi concorrenti?

Ricorda che spesso si ha solo qualche secondo per convincere i visitatori a non abbandonare la visione del tuo sito, e dunque è fondamentale che la tua value proposition sia al centro dell'attenzione.

Il più delle volte, potrai riuscire in questo compito con uno slogan rapido e succinto sulla home page. Il testo dello slogan è tipicamente più grande del resto del testo, e ha un colore o un carattere che attira immediatamente l'attenzione.

Inoltre, in genere i siti che manifestano in modo più chiaro la propria value proposition hanno sottotitoli e/o elenchi punti che possano elaborare in maniera ancora più diretta quali siano i vantaggi per l’acquirente. Questa struttura ti offrirà una maggiore flessibilità rispetto al titolo principale / slogan, poiché potrai concentrarti su un unico vantaggio centrale, e poi menzionare vantaggi secondari. Gli extra come la “spedizione gratuita” o gli sconti possono essere menzionati nelle sottovoci o nei punti chiave.

Migliora le conversioni

Il lavoro di un gestore di un ecommerce è bellissimo ma… non finisce mai. Anche dopo che il tuo sito è stato realizzato a tuo gusto e misura, potrebbe infatti non essere pienamente ottimizzato secondo le tue necessità. Ma come rendersi conto della corretta ottimizzazione del sito?

Sicuramente, agire al buio  può essere frustrante  e inefficace. Molto meglio, invece, adottare dei test che permettano di comprendere in che modo gli utenti reagiscono, più o meno positivamente ai cambiamenti che possono essere realizzati sul tuo portale di commercio elettronico.

In tal senso, il test A/B è considerato come uno dei test più efficaci per ottimizzare i tassi di conversione. Conosciuto anche come “split testing”, il test A/B prende due versioni dello stesso sito, con una sola variazione tra le due versioni stesse, e monitora il comportamento delle persone su ciascuna di esse. A parità di condizioni, cioè di tempi e di quantità di traffico, ogni versione dello schermo viene testata per vedere quali variabili creano risultati più favorevoli.

Se ben utilizzato, il test A/B ti aiuta a personalizzare il tuo sito in base alle esigenze del cliente. In questo modo potrai cercare di arrivare all’individuazione delle migliori soluzioni per poter rendere più efficiente il tuo sito, come la posizione delle CTA, gli annunci, i widget, i colori di specifici pulsanti, le opzioni di navigazione, le etichette, la progettazione di pulsanti per i social media, le immagini che promuovono al meglio le conversioni, e così via.

Ricorda che le migliori pratiche per ciascuno di questi fattori variano a seconda del gruppo di clienti, e che quindi non c’è mai una risposta giusta! E non importa quanto tu o il tuo designer abbiate esperienza, è sempre meglio prendere decisioni basate su prove concrete piuttosto che sul solo istinto.

Conclusioni

Siamo dunque giunti alla fine di questo approfondimento dedicati ai negozi su Shopify e all’individuazione di quelle buone abitudini che ti permetteranno di poter disporre di un valido sito di commercio elettronico, vincente e che converta bene.

Nella prima parte del nostro approfondimento ci siamo in particolar modo dedicati a comprendere quali potrebbero essere alcune delle migliori fonti di ispirazione per il tuo sito su Shopify, e abbiamo anche avuto modo di delineare alcuni dei punti di forza che stanno caratterizzando la bontà di simili proposte online.

Nella seconda parte del nostro focus abbiamo invece voluto condividere alcune delle azioni che dovresti porre in essere per poter cercare di ottenere il meglio dai tuoi investimenti nel sito di commercio elettronico di tua competenza. Naturalmente, lo abbiamo fatto senza alcuna pretesa di esaustività, ma solamente avendo come punto di riferimento la possibilità di contribuire al miglioramento della proposta commerciale di tua competenza.

A questo punto, vogliamo domandarti che cosa ne pensi di tutto ciò, e se hai qualche spunto che vuoi condividere con tutti i nostri lettori circa la possibilità di poter migliorare i progetti e-commerce di ciascuno.

Ci sono state delle azioni che hai posto in essere (tecniche, di marketing, ecc.) che ritieni ti siano state di aiuto per poter far compiere al tuo sito di commercio elettronico un vero e proprio balzo in avanti? Hai dei consigli che vuoi condividere con tutti noi? Ci sono degli errori che vorresti non aver commesso?

Lo spazio che abbiamo riservato tra i commenti è certamente quello più utile per poter condividere le tue riflessioni con il nostro staff e con tutti i nostri lettori. Facci sapere che ne pensi!

Leave a Reply

Your email address will not be published.