Gestire il Magazzino con Shopify

gestire magazzino shopify

Gestire il magazzino con Shopify? Un’opportunità che potrai concretizzare, grazie ad una serie di estensioni e di plugin davvero funzionali al tuo obiettivo. Se sei un venditore, sai benissimo quanto possa essere importante ottimizzare questa fase, anche per risparmiare del tempo da dedicare ad altri aspetti del tuo business.

Come gestire il magazzino con Shopify? Dovrai scegliere e installare una delle tante estensioni tagliate su misura per questo scopo. Non devi allarmarti, perché le migliori sono anche pensate per essere utilizzate facilmente, senza dover perdere troppo tempo per fare pratica. Casomai, il problema è capire quali dei tanti plugin per gestire l’inventario su Shopify risultano essere quelli perfetti per la tua attività di vendita online. Anche in questo caso, non devi preoccuparti: puoi lasciar fare a noi. Il motivo? Oggi ti presenteremo le migliori estensioni per gestire il magazzino con Shopify, e ti spiegheremo anche cosa sono in grado di fare e come possono aiutarti con il tuo shop online.

Gestire il magazzino con Shopify: come fare?

Hai un magazzino imponente e non riesci a sincronizzarlo al meglio con ciò che sta accadendo sul tuo shop online? È un problema comune, che riguarda tutti i sistemi e-commerce e tutti i commercianti, dai più piccoli ai più grandi. La sincronizzazione del magazzino fisico con l’inventario digitale di un negozio elettronico, però, è fondamentale per il successo del tuo business di vendita: grazie a questo, infatti, puoi ad esempio evitare rotture di stock o merce esposta sull’e-commerce che in realtà non è più disponibile in magazzino.

Di fatto, l’integrazione di un plugin apposito ti consente di avere prodotti e quantità aggiornati su Shopify, coerentemente con quanto sta accadendo nel tuo inventario fisico e dunque nel tuo magazzino. Quali estensioni usare? Noi intendiamo consigliarti SkuVault: senza ombra di dubbio uno dei migliori plugin per gestire l’inventario con Shopify.

Come gestire l’inventario su Shopify con SkuVault?

Gestire il magazzino con Shopify, grazie a SkuVault, è un’operazione molto semplice e al tempo stesso proficua. Naturalmente, il suddetto plugin ha un costo più o meno elevato a seconda della versione che acquisterai: si va da circa 49 euro fino ad arrivare a 25.000 euro. Non a caso, come ti abbiamo detto, ti trovi di fronte ad una piattaforma di gestione magazzino incredibilmente professionale, e pensata per business di diversa grandezza. Ma cosa ti consente di fare SkuVault?

Grazie a SkuVault puoi gestire il tuo inventario e farlo anche da mobile, in quanto trattasi di una piattaforma cloud. Puoi tenere traccia delle attività del tuo magazzino, e puoi anche valutare diversi report molto approfonditi relativi alle vendite del tuo e-commerce. Ovviamente, una delle migliori caratteristiche di questo plugin per gestire il magazzino con Shopify, è la sincronizzazione automatica del tuo negozio online con i dati dell’inventario al completo: essa avviene ogni 12 ore e aggiorna in automatico le quantità di ogni articolo presente nell’inventario. Naturalmente, la sincronizzazione avviene pure ogni qual volta viene effettuato un ordine o consegnato un reso. infine, con SkuVault puoi anche gestire al meglio le scorte del magazzino.

gestione-magazzino

Gestione del magazzino per l’e-commerce, qualche suggerimento per farla al meglio!

Se desideri che il processo di evasione degli ordini nel tuo e-commerce abbia un pieno e meritato successo, non puoi far altro che assicurarti di disporre di tutti i tasselli giusti al posto giusto e al momento giusto. E anche se non esiste un procedimento di gestione del magazzino per l’e-commerce che sia uguale a quella di un tuo collega o di un tuo concorrente, è pur vero che esistono delle fasi chiave nel processo di evasione degli ordini che ti aiuteranno a garantire la disponibilità di un sistema efficiente per la tua attività.

Introdotto quanto sopra, non ci rimane far altro che cercare di capire quali sono e come puoi orientarle al meglio per poter arrivare a disporre di un processo di evasione degli ordini e-commerce pienamente ottimizzato e di successo!

La gestione del magazzino

Man mano che il tuo business cresce (e ci auguriamo che possa farlo in tempi rapidi!), avrai probabilmente la necessità di accogliere ordini più importanti da parte dei tuoi clienti, ordini più numerosi o ordini più frequenti. E questo, in fin dei conti, significa che avrai bisogno di avere più articoli in magazzino e uno spazio di stoccaggio ancora più grande (tranne che tu non rivolga l’attenzione, come vedremo, ad altre forme di esternalizzazione).

Anche se una delle tue opzioni potrebbe essere quella di delocalizzare alcuni prodotti in magazzino, la richiesta di un elevato flusso di prodotti può rendere la gestione del magazzino un compito impegnativo.

La gestione degli ordini

La gestione degli ordini contiene due diverse componenti: lo stato dell'ordine e la notifica dell'ordine stesso.

La prima parte ti richiederà di tenere d'occhio tutto ciò che accade con il tuo ordine. È per questo motivo che tutte le parti della tua divisione deve essere a conoscenza dello stato di ogni ordine, in modo che non ci siano ritardi nello spostamento dei prodotti da una parte all'altra.

La notifica dell'ordine è invece la parte del processo che completa lo stato dell'ordine. Si tratta di un elemento che ti consentirà di conoscere lo stato degli ordini in tempo reale attraverso un software di evasione ordini che manterrà la tua attività sempre aggiornata.

L’elaborazione degli ordini

L'elaborazione degli ordini comporta la ricezione degli ordini dei clienti online attraverso il tuo negozio di e-commerce e, successivamente, la spedizione del prodotto al tuo cliente, o l’indicazione al fornitore del materiale necessario per poter evadere tale ordine, o il prodotto stesso.

Se non hai la disponibilità del prodotto, perché lo stesso ti giunge dal fornitore (ipotizzando in tal modo non una formula di dropshipping, bensì una catena di elaborazione degli ordini che intermedierà la fornitura del produttore con il tuo ruolo di personalizzazione e di spedizione), una volta che l'articolo è arrivato nel tuo magazzino, sarà processato per il completamento e il packaging e, dunque, per l’imballaggio e la spedizione verso il tuo cliente finale.

La gestione dei resi

Un altro tassello che non dovresti sottovalutare è poi la gestione dei resi che, in fin dei conti, costituisce una delle parti più importanti di un'attività di e-commerce di successo. È infatti facile per gli acquirenti online acquistare articoli che potrebbero non soddisfare le loro aspettative e, quando questo accade, i clienti non vogliono far altro che restituire facilmente gli articoli e ricevere indietro tutti i soldi anticipati per la transazione.

Ebbene, risulta chiaro che la tua capacità di gestire efficacemente questi resi sia fondamentale per le tue operazioni di fulfilment e di business. Come rivenditore online dovresti infatti stabilire una chiara politica di restituzione, sia interna che esterna, che dovrebbe essere integralmente riportata sul tuo sito web. Contemporanamente, dovresti chiarire ai tuoi clienti con un linguaggio chiaro e diretto, in che modo e dove inviare i loro resi per poter ottenere la restituzione del capitale impiegato, a titolo di rimborso.

Evidentemente, questo approccio dovrà essere condiviso con tutti i membri della tua attività. La tua politica interna dovrebbe dunque chiarire al tuo personale, ai tuoi collaboratori e anche ai tuoi fornitori come dovrebbero gestire i resi una volta che arrivano di nuovo al magazzino.

La gestione delle vendite stagionali

Un particolare cenno di riferimento deve essere attribuito alla gestione delle vendite stagionali. Potete infatti imparare quali sono i prodotti che preferiscono i tuoi clienti analizzando gli ordini basati sui consumatori attraverso un software di gestione degli ordini. Questo potrà anche aiutarti a capire i tuoi alti e bassi di vendita in base alle tempistiche e alle stagionalità.

Un software che possa aiutarti a gestire le vendite stagionali ti fornirà delle intuizioni che sono davvero cruciali se si vuole essere preparati ad affrontare le richieste di picco di un particolare periodo. È infatti possibile confrontare le prestazioni di vendita in base al periodo dell'anno per scoprire quali sono le stagioni che attirano di più merce dal tuo magazzino, e quali sono i prodotti più venduti.

La comunicazione

A differenza del commercio al dettaglio in un negozio fisico, l'inizio del processo di evasione dell'ordine nell'e-commerce prende il via quando un cliente completa una transazione. Pertanto, ogni fase del processo di evasione dell'ordine avviene mentre il cliente attende, all'altra estremità, che riceva un flusso di comunicazioni utili a tale scopo.

Ricorda che lo shopping è sempre accompagnato dal desiderio di gratificazione istantanea da parte del consumatore e quindi, comunicando ogni fase del processo di vendita, riuscirai a soddisfare le sue aspettative.

La comunicazione ti permette di far sapere ai tuoi clienti dove si trova il loro prodotto in ogni momento, aggiungendo un importante valore informativo in termini di aggiornamento sull’andamento della spedizione e della consegna.

gestione-magazzino

In tale ambito, dovresti sempre sforzarti di mantenere i tuoi clienti impegnati e informati, condividendo dettagli importanti sui loro ordini in ogni fase del percorso. È possibile utilizzare e-mail o notifiche push per informarli sullo stato del loro ordine e magari implementare il monitoraggio GPS per mostrare loro dove si trova il proprio prodotto mentre viaggia dal magazzino alla porta di casa.

Assicura sempre la massima trasparenza

In conclusione, dovresti sempre compiere il massimo sforzo per assicurarti di poter identificare chiaramente l'efficacia del tuo processo di gestione dei costi aziendali. Con sistemi trasparenti e misurabili di gestione degli ordini, potrai tenere il passo su ciò che è stato fatto, ciò che deve essere fatto e ciò che non viene fatto e potrebbe essere il caso di fare.

Un buon software di monitoraggio può dunque consentirti di vedere se il tuo fornitore è a corto di scorte in magazzino, quali sono le modifiche ai livelli di inventario, e se un ordine inserito è bloccato o ha qualche problema nel transito.

Evidentemente, in caso di problemi, dovrai informare immediatamente i tuoi clienti, in modo tale che siano adeguatamente preparati ad eventuali ritardi nelle consegne.

Proprio questa situazione può infatti generare nella tua strategia di gestione del magazzino le migliori rese. Sebbene a nessun cliente faccia piacere sapere di ritardi e di problemi nell’evasione del proprio ordine, c’è sicuramente una cosa che crea ancora più disagio, ed è rappresentata dal non ricevere degli aggiornamenti puntuali sull’evoluzione della spedizione del proprio prodotto.

Dunque, se vieni a sapere dal produttore o dallo spedizioniere che ci sono dei ritardi, il nostro suggerimento non può che essere quello di attivare un flusso comunicativo molto costante, con un primo contatto tempestivo che possa avvisare il tuo cliente del ritardo accumulato, con la precisazione del tuo impegno a cercare di risolvere il prima possibile questo pregiudizio.

Qualora poi dovessero crearsi dei problemi irreversibili, tali da determinare un’impossibilità nell’evasione dell’ordine, dovrà essere celere la restituzione del denaro impeigato dal cliente per l’effettuazione dello stesso, così come la proposta di prodotti sostitutivi, accompagnati eventualmente da omaggi che possano compensare almeno in parte il disturbo che è stato avvertito.

Ricorda che non c’è niente di male nell’affrontare questo tipo di problemi, peraltro piuttosto comuni e, il più delle volte, non dipendenti certamente dalla tua volontà o del tuo impegno. Pensa ad un problema nella fornitura del prodotto da parte del produttore nazionale o internazionale, oppure a uno sciopero del servizio postale che possa allungare i termini di consegna del prodotto al destinatario.

Si tratta di eventi che possono ben capitare all’interno dell’attività aziendale, e che non dovresti certamente temere. Il tuo cliente è mediamente informato che queste cose possono succedere, e il più delle volte le avrà già vissute nella propria vita da consumatore. Dunque, sarà comunque disposto ad accettare quel che sta avvenendo, ma si aspetta comunque da parte tua un intervento attivo, e non certo un comportamento passivo o una mancanza di informazioni coerente con quanto sta accadendo e, soprattutto, cortese e tempestiva.

Speriamo con questi pochi suggerimenti di averti fornito qualche spunto utile per poter gestire al meglio il complesso procedimento di gestione del magazzino e degli ordini. Ricorda che la tecnologia in questo senso potrà esserti di supporto, e che nella parte di apertura del nostro approfondimento abbiamo parlato diffusamente delle integrazioni che potresti apportare nel tuo e-commerce in tale ambito di efficienza!

1 Comment

  • Alessandro Rispondi

    Salve, complimenti per i vostri articoli sono di un valore assurdo.

    Avevo un e-commerce con wordpress e da poco sono passato a Shopify perché per me
    è molto piu’ pratico e veloce rispetto a WooCommerce.
    Io come Gestionale ho acquistato Danea EasyFatt, c’è qualche plugin che collega Danea su Shopify?

    Oppure eventualmente i prodotti che ho registrato su Danea si possono trasferire in modo semplice e veloce
    su SkuVault?

    Grazie in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓