Fare Dropshipping Con Shopify

dropshipping

Fare dropshipping con Shopify: è una cosa possibile? Oggi, anche i venditori italiani stanno scoprendo tutte le potenzialità delle attività di rivendita online. E Shopify rappresenta una delle piattaforme più indicate per dedicarsi al dropshipping con successo.

Per fare dropshipping con Shopify, bisogna innanzitutto capire di cosa si sta parlando. Nonostante siano sempre più numerosi i venditori che scelgono questa formula di business, tanti altri potrebbero non aver mai sentito nominare le vendite in dropshipping. Di fatto, attraverso questo sistema puoi creare un negozio elettronico senza possedere direttamente merci o magazzino. Questo perché i suddetti apparterranno al fornitore che sceglierai per implementare il tuo sistema di dropshipping. In pratica, il tuo non sarà altro che un ruolo da intermediario fra il cliente finale e lo stesso fornitore. Il guadagno, ovviamente, dipenderà dalla tua saggezza nell’impostare i prezzi “gonfiando” quelli proposti dal fornitore stesso. Vediamo quindi di approfondire questo interessante trend del commercio online.

Fare dropshipping con Shopify: ecco Oberlo

Perché mai dovresti utilizzare Shopify per fare dropshipping? Semplicemente perché questa è una delle piattaforme più semplici che puoi usare per creare il tuo negozio elettronico. E perché esistono delle app come Oberlo, che ti consentono di integrare su Shopify i prodotti presenti su un programma di dropshipping molto famoso come Aliexpress (di proprietà del noto marketplace asiatico Alibaba). Se vuoi approfondire il discorso, potresti leggere il nostro articolo su come creare un negozio in dropshipping su Shopify con Oberlo. Detto questo, sappi che utilizzando Oberlo potrai dare una spinta davvero significativa al tuo negozio elettronico in dropshipping: inoltre, questa app è facilmente personalizzabile e davvero completa. In pratica, potrai vendere qualsiasi prodotto presente all’interno di Aliexpress, come se fosse tuo.

Come funziona la vendita in Dropshipping?

Per fare dropshipping con Shopify, ti sarà utile anche comprendere quale meccanismo si cela dietro questa forma di business online. Come ti abbiamo già detto, in questo caso tu non sarai un vero e proprio venditore, quanto piuttosto un mediatore: il tuo compito, in sintesi, è quello di pubblicizzare dei prodotti per raggiungere un target attivo quanto più ampio possibile. Non dovrai poi fare altro: quando ti arriverà un ordine ed il relativo pagamento, infatti, dovrai solamente contattare il tuo fornitore, fare a tua volta l’ordine e comunicargli l’indirizzo per la spedizione. Considera che il cliente finale non saprà mai chi è il tuo fornitore, perché in questi casi il packaging o viene personalizzato, o viene lasciato “neutro”.

Dropshipping su Shopify: perché conviene?

Fare dropshipping su Shopify conviene per un semplice motivo: potrai realizzare dei guadagni, senza per questo affrontare spese e impegni relativi alla gestione di un tuo magazzino, o alla creazione di uno stock di base. I prodotti, infatti, vengono acquistati solo quando tu ricevi un ordine. Ma devi ovviamente stare attento e operare con intelligenza: il guadagno di un e-commerce in dropshipping sta nell’utile che riuscirai a ricavare. E per adeguare il prezzo, devi ovviamente calcolare la spesa relativa all’ordine dal tuo fornitore (acquisto) e quanto hai speso per creare e per pubblicizzare il tuo e-commerce (marketing).

10+ consigli per avere successo sul dropshipping con Shopify!

Chiarito quanto sopra, di seguito condividiamo 10+ consigli di dropshipping per aumentare il tasso di conversione del tuo business su Shopify. Naturalmente, sei libero di leggerli e di applicarli nel tuo ecommerce, così come modificarli e adattarli al tuo contesto!

Una serie di suggerimenti che ti consigliamo di adottare soprattutto nel caso in cui il tuo tasso di conversione sia basso (diciamo, inferiore all’1%). Vediamoli insieme!

Aggiungi un numero di telefono al tuo negozio

Il primo suggerimento che vogliamo dare per poter migliorare l’efficacia del tuo dropshipping per Shopify è quello di aggiungere un numero di telefono nella parte di intestazione, nel piè di pagina, tra i contatti e nelle informazioni sul tuo progetto.

Ma perché?

È semplice. A nostro giudizio una delle maggiori paure che le persone hanno riguardo all'avvio di un'attività è quella di parlare con i fornitori e i clienti. Ma non dovresti affatto avere paura, perché le persone che ti chiamano cercano solo una ragione per darti dei soldi!

Insomma, forse ti potrebbe spaventare l'idea di passare tutto il giorno a rispondere al telefono. Ma in realtà ti consigliamo di tranquillizzarti: le persone non chiameranno spesso, e avere un numero di telefono è un elemento che può costruire la fiducia con i tuoi potenziali clienti.

Ricorda che quando i clienti chiamano, di solito è per effettuare un ordine. Potrebbero dunque semplicemente chiamarti per capire se sei in attività, se hai ricevuto correttamente l’ordine, e così via.

Richiama chi ti contatta

E’ un suggerimento facilmente collegabile a quanto sopra.

Probabilmente non sarai disponibile ogni ora indicata sul tuo sito web, quindi assicurati di rispondere ad ogni chiamata persa e alla segreteria telefonica il prima possibile.

Se non rispondi alle tue chiamate… quel potenziale cliente, sarà un cliente perso: troveranno qualcun altro da cui acquistare!

Anche in questo caso, ricorda che la maggior parte delle persone che vogliono chiamarti, lo fanno per darti dei soldi, e quindi vale la pena di richiamarli!

Installa un pop up di uscita

Uno dei più grandi errori che le persone commettono dopo aver attirato il traffico giusto presso il proprio ecommerce è quello di lasciarli andare senza ottenere almeno delle informazioni di contatto!

Senza un pop-up di uscita, perdi la possibilità di reperire le più utili informazioni dei visitatori, in modo da poterli eventualmente trasformare in acquirenti tramite e-mail e retargeting.

Per poter cercare di correre ai ripari, ti sarà sufficiente installare un apposito plugin che possa attivarsi nel momento in cui i visitatori vanno via: in tale scenario, apparirà un pop-up che promette loro uno sconto domandando di lasciare i loro dati.

Questo ti permetterà di catturare le loro informazioni di contatto in modo da poterti tenere sempre in contatto ed evitare che il tuo traffico si disperda.

Offri un regalo bonus gratuito

Se si vendono prodotti ad alto prezzo, allora ci si può permettere di aumentare le conversioni offrendo regali bonus con ogni prodotto.

Certo, non sempre è possibile farlo. Se per esempio stai facendo dropshipping dalla Cina e vendi prodotti a basso costo, tale strategia non sarà facilmente adottabile.

In altri casi, dovrai sforzarti nel chiederti cosa vuole o di cosa ha bisogno il tuo cliente, che però è poco costoso e che comprerà comunque. Potrebbe trattarsi di accessori piccoli come una custodia per il telefono, nel momento in cui compra un nuovo modello.

Gli esempio non mancano di certo. Prova a comprendere quali sono i prodotti con maggiore marginalità che stai vendendo nel tuo store, e come puoi abbinare ad essi dei prodotti gratis.

Chiedi delle recensioni ai tuoi fornitori

Se sei recentemente sbarcato sul mercato del commercio elettronico, e non hai testimonianze o recensioni di prodotti, sarà difficile ottenere vendite!

La gente vuole sentire cosa hanno da dire i clienti precedenti sulla tua attività e sui tuoi prodotti, ed è qui che entra in gioco la “prova sociale”. Senza buone recensioni e testimonianze, le conversioni saranno complessivamente inferiori.

Il modo più semplice per ottenere le recensioni dei prodotti è chiederle ai tuoi fornitori. Non rivolgerti a tutti i fornitori, ma concentrati solo su come raggiungere quelli che vendono i migliori.

Chiedi ai fornitori delle foto uniche di prodotto

Una volta che avrai stretto dei contatti con i tuoi fornitori, assicurati di chiedere loro delle foto uniche dei prodotti.

Ricordati che dal momento che non ti curerai della spedizione, non vedrai e non toccherai i tuoi prodotti. Probabilmente avrai le stesse foto di tutti gli altri venditori, perché quando farai domanda per diventare rivenditore di un fornitore, ti daranno le stesse foto che ricevono i tuoi concorrenti.

Male! Ognuno finirà con il mettere le stesse immagini sul proprio sito web, con il risultato che ogni pagina di prodotto avrà lo stesso aspetto.

Ricorda che quando la gente compra online vuole vedere il maggior numero possibile di foto, soprattutto con gli articoli ad alto prezzo che forse riuscirai a vendere. Insomma, se un cliente vuole spendere 1.000 euro per un prodotto, vorrà come minimo disporre di immagini zoomabili, ad alta risoluzione, con angolazioni multiple.

Ecco perché, quando parli con i tuoi fornitori, dovrebbe essere opportuno chiedere tutte le foto non incluse nella confezione del prodotto del nuovo rivenditore, le foto dei prodotti in eventi e altre situazioni, le foto delle recensioni dei clienti, e così via. Queste foto aiuteranno i clienti a scegliere te, rispetto alla concorrenza.

Cerca eventi che si adattano alla vostra nicchia

Un modo molto utile per poter costruire il tuo successo nel dropshipping con Shopify è certamente quello di allargare i tuoi orizzonti e non sottovalutare mai gli eventi che ben si adattano alla tua nicchia.

Vai dunque sui siti internet delle fiere, guarda l'elenco degli espositori, contattate queste aziende per cercare di capire se si possa vendere i loro prodotti, e a quali condizioni.

Fornisci più opzioni di pagamento

Forse lo stai già facendo, ma se non lo stai facendo, sappi che dovresti fornire la maggior parte delle opzioni di pagamento ai tuoi potenziali clienti.

Dunque, da PayPal alle carte di credito, dai bonifici al contrassegno, passando per Apple Pay & co., cerca di non sottovalutare nemmeno uno degli strumenti che i tuoi clienti potrebbero voler preferire per poter fare il loro shopping sul tuo store.

La regola generale è infatti quella di dare ai tuoi clienti il maggior numero possibile di opzioni di pagamento. Tutte le transazioni avverranno comunque mediante Shopify, e saranno tracciate nello stesso posto, finendo tutte sul tuo conto bancario.

Usa la Live Chat

Usa la Live Chat, che puoi facilmente integrare su Shopify mediante un’app che puoi scaricare dal loro store. In questo modo, quando qualcuno vorrà chattare dal vivo con te nel tuo negozio, potrà semplicemente fare clic sul pulsante presente in un angolo di ogni pagina.

Usa il ridimensionamento delle foto

Alcuni dei tuoi siti avranno 100 prodotti, mentre altri ne avranno oltre 3.000. Con così tanti prodotti, il tuo sito potrebbe risultare caotico se non è stato progettato correttamente. Non crediamo che il design sia la cosa più importante, ma il tuo sito non dovrebbe mai apparire disordinato, perché è un cattivo biglietto da visita.

Per esempio, ridimensionare correttamente le foto con una specifica app permetterà di disporre di un design pulito e lineare.

Aggiungi una pagina FAQ

Dopo aver gestito il tuo negozio per un po', imparerai le domande più comuni che i tuoi clienti sono soliti fare.

Se dunque ricevi qualche domanda alla settimana su argomenti simili, sappi che probabilmente ci sono circa 100 persone che non hanno fatto la stessa domanda e se ne sono appena andate dal tuo sito perché non hanno trovato quella informazione.

A volte, le persone inviano email o chiamano per avere delle risposte. Tuttavia, la maggior parte delle persone saranno pigre e se ne andranno dalla tua vetrina!

Dunque, struttura una buona sezione Domande frequenti (in breve, FAQ), per dare informazioni di rilievo ai tuoi clienti e convincerli a comprare.

Genera una sensazione di urgenza e scarsità

Utilizza le offerte in scadenza e mostra il conteggio dei pezzi rimanenti: sono ottimi modi per incrementare le vendite. I timer del conto alla rovescia sono basati sull'utente e si regolano automaticamente per ogni singolo visitatore. Sono un modo utilissimo per trasformare un “forse”… in una vendita.

Assicurati naturalmente di far realmente scadere l'offerta o perderai credibilità, e la tua sensazione di urgenza e di scarsità non funzionerà più.

Conclusioni

Insomma, se il tuo tasso di conversione è inferiore all'1 – 2%, implementa queste tattiche. Esamina questa lista e implementa tutti i suggerimenti. Dopo qualche settimana potresti trovare qualche ghiotta differenza in termini di conversione!

Leave a Reply

Your email address will not be published.