Etsy Costi: Prezzi e Tariffe del Marketplace per Artigianato

etsy costi

Etsy: costi, prezzi e tariffe sono ovviamente importantissimi per misurare il guadagno che otterrai dalla vendita dei tuoi prodotti artigianali o vintage, e per poter capire realmente quanto otterrai e quanto dovrai versare al sito per ricompensarlo dei suoi servizi.

I costi di Etsy sono molto importanti da valutare, perché da essi dipendono i tuoi margini di profitto. Se ad esempio sei un artigiano, o se ami vendere su Etsy gli articoli vintage che collezioni visitando i mercatini, dovrai ovviamente aprire la calcolatrice, valutare le spese che hai affrontato per le materie prime o per l’acquisto, aggiungere i costi di Etsy e ottenere così il tuo guadagno netto. In pratica, devi comportarti come un vero uomo d’affari e ottenere una stima dei tuoi guadagni potenziali, per verificare se vale realmente la pena vendere su Etsy. Perché, come sicuramente saprai, la possibilità di sfruttare una piattaforma di e-commerce hosted ha i suoi vantaggi, ma anche i suoi costi.

Etsy costi: quali sono?

Quando crei un negozio elettronico su Etsy, sai per certo che potrai farlo gratuitamente, senza spendere nessuna cifra iniziale. Poi, però, quando comincerai a vendere dovrai necessariamente restituire a Etsy una certa cifra o commissione per ogni prodotto venduto: cosa che ovviamente bilancerà il fatto di poter sfruttare una piattaforma e-commerce molto frequentata dagli amanti dei prodotti handmade e vintage, e ottimamente posizionata sulla SERP di Google. Ma quali sono i costi di Etsy?

Inserzioni e vendite: quanto costa Etsy?

La prima voce di costo su Etsy la affronti quando crei una scheda prodotto e decidi di promuoverla attraverso un’inserzione: le suddette sono valide per 4 mesi e hanno un prezzo di 0,20 dollari (0,18 centesimi di euro). Al termine dell’inserzione, puoi anche decidere di rinnovarla per altri 4 mesi, ovviamente spendendo di nuovo il prezzo di inserzione: puoi anche scegliere di attivare il rinnovo automatico. A seguire, il costo più “massiccio” è quello relativo alla percentuale che Etsy trattiene sulla vendita di ogni prodotto: ovvero il 3,5%. La tariffa di transazione, comunque, viene calcolata sul prezzo di vendita, cosa che esclude i costi delle spedizione e gli altri costi accessori. Ma i costi di Etsy non finiscono qui.

Quali sono le altre voci di costo su Etsy?

Innanzitutto Etsy non copre i costi relativi alle transazioni di pagamento, delle quali dovrai farti carico tu: queste voci di spesa variano sia in base alla tipologia di pagamento che hai impostato, sia in base al Paese all’interno del quale agisce il venditore. In Italia, per la gestione dei pagamenti Etsy trattiene un 4% al quale aggiunge una tassa fissa di 0,30 centesimi di euro. Inoltre, sulla piattaforma e-commerce paghi anche le etichette di spedizione. Infine, se decidi di sfruttare l’opzione Pattern per creare un sito web tramite Etsy, dopo 30 giorni di trial gratuito dovrai pagare 15 dollari al mese. Considera, però, che le suddette spese includono anche il protocollo SSL che normalmente sarebbe a carico tuo, nel caso decidessi di creare un e-commerce self-hosted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓