Ecommerce 2024

Ecommerce 2024 – Trend e Previsioni

L’ecommerce 2024 presenta trend emergenti che saranno i protagonisti del settore del commercio elettronico, mentre le previsioni prospettano nuove modalità di presentazione dei siti web e di comunicazione verso gli utenti.

Il panorama del mercato digitale è in continua evoluzione e le tendenze che emergono in modo incessante sono delle sfide nella proposta di nuovi business.

Ogni settore nell’ecommerce ha la possibilità di crescere e alcune nicchie di mercato si profilano come più profittevoli di altre: tutti gli operatori, però, possono emergere, sfruttando in anticipo i trend in atto e pianificando le attività future in base alle previsioni.

L’evoluzione dell’ecommerce 2024

La modalità di vendita con ecommerce ha trasformato il settore del commercio online, delineando nuovi scenari e infinite possibilità di creare attività profittevoli.  

Le innovazioni tecnologiche, i cambiamenti delle preferenze dei consumatori e gli adattamenti alle dinamiche del mercato richiedono uno sforzo continuo per gli imprenditori che operano sul web, al fine di realizzare profitti interessanti.

La grande espansione avuta nel settore dell’ecommerce ha portato all’apertura di nuovi marketplace come Amazon, eBay, ManoMano: il panorama del commercio al dettaglio e all’ingrosso ha subito una rivoluzione consistente, offrendo ai potenziali acquirenti la possibilità di consultare e acquistare una grandissima varietà di prodotti comodamente da casa.

Occorre essere proattivi per sviluppate un vantaggio competitivo sulla concorrenza e riuscire a raggiungere il pubblico in target con una comunicazione efficace; i trend e-commerce 2024 ti aiutano nella pianificazione delle strategie ottimali.

Scopriamo quindi quali sono gli elementi che si profilano come i trend più interessanti per l’ecommerce 2024 e facciamo delle previsioni per implementare modifiche utili alla tua attività online.

Intelligenza artificiale nell’ecommerce 2024

Tra i trend e-commerce 2024 l’intelligenza artificiale ricopre un ruolo di primissimo piano; è entrata a far parte delle nostre vite quotidiane e anche l’attività lavorativa è stata travolta da questa innovazione.

Il suo impatto crescerà nei prossimi mesi, rivoluzionando il modo in cui le aziende interagiscono con i clienti e gestiscono le loro attività.

IA nella creazione di contenuti

L’utilizzo dell’IA nella creazione di contenuti apporta notevoli vantaggi, sia in termini di tempo per la stesura che nell’ottimizzazione degli stessi.

L’intelligenza artificiale può essere utilizzata come supporto in attività come ricerca di informazioni, scrittura di copy e traduzioni in varie lingue. L’implementazione di prompt specifici permette di personalizzare i messaggi creati, utilizzando i dati relativi ai segmenti di pubblico in target.

Questo comporta una maggiore efficacia dei copy condivisi, ma deve essere sempre supervisionata da uno specialista, per verificare che i contenuti siano autentici e che non apportino danni di immagine al Brand di riferimento.

Un altro vantaggio dell’uso dei tool di intelligenza artificiale è costituito dall’ottimizzazione SEO; facendo un’analisi delle keyword più ricercate sarà possibile inserire le parole chiave rilevanti per i potenziali clienti e raggiungere posizioni più alte nei risultati di ricerca.

L’analisi delle tendenze di ricerca mette in evidenza i termini usati dagli utenti in target e suggerisce le modifiche da apportare per migliorare la visibilità online; questo favorisce il traffico organico verso il sito ecommerce, da tutti i touchpoint utilizzati.

L’automazione di alcuni processi rende le attività più veloci: si possono creare descrizioni di prodotti e ottimizzare i titoli con le keyword più ricercate; questo vantaggio, unito alla qualità del lavoro svolto, fa risparmiare tempo che può essere dedicato alla pianificazione di altri task.

AI Marketing

La gestione dell’ecommerce 2024 prevede di implementare l'AI marketing, con un uso consapevole che migliora l’efficienza delle attività svolte. I benefici principali sono:

  • Segmentazione del pubblico – l’analisi dei dati permette di identificare modelli di comportamento, preferenze e trend in atto; si distinguono così segmenti specifici ed è possibile creare campagne di marketing mirate
  • Analisi predittive – il confronto tra dati storici e tendenze attuali è alla base di analisi di previsioni sugli scenari futuri; queste aiutano a pianificare gli acquisti, ottimizzare gli stock e gestire le giacenze di magazzino
  • Ottimizzazione delle campagne pubblicitarie – la gestione automatizzata delle campagne di sponsorizzazione porta all’ottimizzazione del budget; la targettizzazione del pubblico e il monitoraggio in tempo reale rilevano l’andamento delle campagne ed è possibile misurare il ritorno sull’investimento
  • Analisi dei dati – gli algoritmi avanzati dei tool di intelligenza artificiale permettono di analizzare grandi quantità di dati che provengono da fonti diverse; questo fornisce preziose informazioni relative alle tendenze di mercato e al comportamento dei consumatori e suggerisce come impostare le altre attività

La maggiore efficienza operativa e l'esperienza utente più appagante si traducono in risultati di marketing più efficaci: il budget viene ottimizzato e il ritorno sull'investimento aumenta.

I trend e-commerce 2024

E commerce trend 2024: l’utente in primo piano

L’ecommerce 2024 deve porre l'utente al centro di ogni strategia e decisione aziendale. È necessario offrire delle esperienze di acquisto personalizzate e coinvolgenti per soddisfare le crescenti aspettative dei consumatori digitali.

Questa tendenza deriva dall’analisi dei dati relativi al commercio elettronico in generale: queste hanno rilevato che un cliente soddisfatto non solo effettua un acquisto, ma diventa un utente fidelizzato e contribuisce alla crescita del business imprenditoriale nel lungo periodo.

Ottimizzazione customer journey

Le attività che vengono implementate per ottimizzare il customer journey rendono possibile la personalizzazione delle esperienze degli utenti e favoriscono le conversioni attraverso interazioni significative.

Gli strumenti di intelligenza artificiale permettono di rilevare la presenza dei consumatori in target sui diversi touchpoint attraverso i quali il Brand opera; in questo modo vengono rilevati in tempo reale i movimenti effettuati e si attivano dei meccanismi che ricontattano i potenziali clienti nei canali di comunicazione da loro utilizzati.

L'adozione di strategie multicanale aumenta la presenza digitale del Brand e la possibilità di proporsi al pubblico: in questo modo si instaurano dei rapporti che vanno oltre la semplice vendita di prodotti, ma fanno leva sulle necessità e i bisogni dimostrati per veicolare contenuti più impattanti.

L’immagine aziendale viene mostrata in modo ripetuto e diventa familiare; la fiducia del consumatore aumenta, così come la Brand awareness, rendendo lo stesso marchio la prima scelta tra le aziende presenti online.

Durante il suo viaggio sul web l'utente riceve messaggi basati sulle sue aspettative, sia relative alla merce ricercata, sia al suo comportamento abituale: la la modalità con cui può concludere la transazione rispecchia quindi le sue esigenze.

La comunicazione viene personalizzata nei contenuti e nei tempi consoni al consumatore, rendendo ogni esperienza significativa e appagante.

Social commerce

Il social commerce può essere considerato come un'evoluzione del commercio elettronico: si basa sull'uso dei social media come piattaforme di promozione e vendita per i prodotti e servizi.

La comodità dell'ecommerce associata alla popolarità dei profili social è un'opportunità in più per soddisfare le esigenze dei clienti: questi possono così acquistare senza uscire dal profilo che stanno consultando, per concludere la transazione sul sito web.

Le aziende devono affiancare questo canale di vendita per raggiungere un pubblico più vasto e diversificato, promuovendo i loro prodotti in modo innovativo e coinvolgente. I vantaggi per i clienti sono delle opportunità per le aziende di realizzare più conversioni:

  • acquisto diretto in piattaforma – le funzionalità fornite dalle piattaforme stesse sono in aumento, con la finalità di migliorare il customer journey e semplificare il processo di acquisto; se il percorso è breve e semplice la soddisfazione del cliente è garantita
  • targeting preciso – la possibilità di mostrare gli annunci pubblicitari agli utenti interessati permette alle aziende di massimizzare l'efficacia delle loro campagne pubblicitarie e di ottimizzare anche i contenuti condivisi in modo organico
  • live shopping – si profilano nuove modalità di proporsi, come in live shopping in cui c'è l'interazione in diretta; l'utente può così vedere e comunicare direttamente con le aziende, ricevendo delle risposte immediate; in questi casi è utile offrire sconti esclusivi ai partecipanti, aumentando la possibilità di concludere delle vendite
  • contenuti generati dagli utenti – l'engagement che viene creato sulle pagine social facilita la condivisione da parte degli utenti delle loro esperienze personali; le testimonianze dirette hanno un impatto significativo sulle decisioni di acquisto degli altri utenti; si tratta di una modalità di promozione dei prodotti autentica e credibile
E-commerce trends 2024

Gestione e commerce 2024: spedizioni e resi

Le spedizioni e i resi giocano un ruolo fondamentale nella gestione dell'ecommerce 2024; le spedizioni sono un ostacolo emotivo per i potenziali consumatori indecisi, che spesso rimandano i loro acquisti proprio per questo prezzo da pagare.

I resi negli ultimi mesi dell’anno 2023 sono stati al centro di un forte dibattito perché rappresentano un costo importante per quelle aziende che da sempre hanno deciso di concederli gratuitamente; è necessario quindi valutare come inserire le tariffe di spedizioni e resi all'interno della proposta commerciale per trovare un equilibrio tra le esigenze dell'azienda e quelle del consumatore.

Vendita internazionale

Uno dei trend e-commerce 2024 che sta acquisendo rilevanza è la possibilità di espandere il proprio commercio elettronico attraverso la vendita internazionale.

Questa opportunità non è riservata solo alle grandi aziende, ma è accessibile a tutti, rispettando le normative relative a queste transazioni; è anche necessario informare con trasparenza l’utente prima dell’acquisto sui costi e tempi previsti per il ritiro della merce nel luogo da lui scelto.

Anche i marketplace si sono adeguati a questa necessità, inserendo programmi specifici che possono soddisfare ogni esigenza del venditore; Amazon, ad esempio, propone diverse modalità per avviare un’attività imprenditoriale e con il programma MCF ti permette di gestire e spedire tutti gli ordini effettuati da diversi touchpoint.

La possibilità offerta da internet, di proporsi ad un pubblico internazionale, aumenta le prospettive di vendita delle aziende che vogliono cogliere queste opportunità; i tool di intelligenza artificiale assistono il venditore nella traduzione degli annunci e nell'ottimizzazione degli stessi in base ai paesi in cui viene effettuata la ricerca.

Ogni azienda ha quindi la potenzialità di proporsi su mercati alternativi e di posizionarsi in modo interessante; questo vantaggio aumenta per i venditori che propongono nel loro catalogo prodotti di nicchia che è difficile trovare anche su internet, se si riesce a comunicare il valore aggiunto della propria offerta commerciale.

Sostenibilità ambientale

L'attenzione della società rivolta alla sostenibilità ambientale si riflette anche nella gestione dell'e commerce 2024; si sta rivelando come uno dei fattori determinanti per le decisioni di acquisto dei consumatori.

La crescente preoccupazione verso l'impatto ambientale di tutte le attività svolte dagli esseri umani pone l'attenzione anche sulle scelte operative dei vari operatori commerciali.

Le aziende stanno orientando le proprie attività verso questa tendenza, cercando di integrare dei principi di sostenibilità in tutte le fasi della catena di approvvigionamento e di distribuzione: si tratta proprio di una necessità legata anche alle strategie di comunicazione adottate dai Brand.

Questo si riflette in diversi elementi e atteggiamenti che il pubblico percepisce in modo trasparente:

  • packaging – emerge la necessità di adottare imballaggi ecologici e sostenibili, riducendo il volume ed eliminando quello che è superfluo, utilizzando materiali riciclabili a basso impatto ambientale
  • logistica sostenibile – le operazioni logistiche vengono ottimizzate per ridurre le emissioni di carbonio e per diminuire l'impatto ambientale dei trasporti; si traduce nell'uso di veicoli a basse emissioni e modalità di consegna diversificate, a seconda delle esigenze del consumatore
  • materiali ecologici – gli utenti si indirizzano verso prodotti sostenibili che utilizzano materiali riciclati o biologici; alcuni Brand basano il loro catalogo esclusivamente su questa tipologia di merce

La comunicazione dell’ecommerce 2024

Gli e-commerce trends 2024 suggeriscono di implementare nella comunicazione dei contenuti mirati che riescano a raggiungere i segmenti di pubblico in target, facendo leva sui loro interessi.

Le collaborazioni con influencer aumentano la presenza digitale e forniscono la possibilità di adottare nuove modalità per proporsi; l’aumento dell’engagement e la gestione delle interazioni devono essere sfruttati per ottenere informazioni sugli utenti.

La comunicazione aziendale deve integrare tool come chatbot per fornire in modo costante una forma di assistenza al cliente, ma anche quando possibile una live chat con operatori umani che possa rispondere in modo esauriente.

Il Brand deve interagire con l’utente nelle varie fasi del suo percorso, con una strategia omnicanale e fluida ma soprattutto personalizzata.

I contenuti condivisi devono anche evidenziare i servizi offerti dalle aziende: i clienti hanno aspettative elevate e sono più attenti al prezzo; quindi, occorre associare la vendita del prodotto al valore aggiunto apportato dal Brand stesso.

Il focus della comunicazione deve essere centrato sull’esperienza dell’utente, attraverso la condivisione di informazioni chiare, intuitive e utili che facilitano il processo di acquisto e migliorano la soddisfazione complessiva del cliente.

Come soddisfare i potenziali clienti?

Se vuoi soddisfare i tuoi potenziali clienti devi essere informato sulle loro aspettative e agire in base alle loro necessità. Le esigenze dei consumatori rilevate:

  • spedizioni veloci, incluse in una proposta di abbonamento o da pagare su necessità
  • pagamenti veloci e sicuri, con diverse opzioni e la protezione dei dati personali
  • resi facili e gratuiti, per avere un'esperienza d'acquisto senza ansia
  • descrizioni accurate, per fare acquisti consapevoli e ridurre la percentuale di reso
  • alternative per la consegna, con l'aumento dei punti di ritiro e la possibilità di tracciare il proprio ordine e la propria spedizione

Gli utenti si aspettano anche che l’esperienza di navigazione sia semplificata, per arrivare ai contenuti di interesse in autonomia.

L’eventuale presenza di una chat e la possibilità di inviare messaggi per avere informazioni è un valore aggiunto a una proposta commerciale interessante: il customer care può aumentare questo vantaggio con risposte veloci e cortesia in ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *