Costi della Pubblicità su Facebook per le Aziende

Chi si avvicina per la prima volta all’idea di stanziare un budget per le proprie attività promozionali su Facebook, si domanda legittimamente a quanto possano ammontare i costi della pubblicità su Facebook per le aziende.

Ebbene, la risposta deluderà qualcuno di voi (soprattutto quelli alla ricerca di facili spiegazioni), poiché è… dipende! Ma dipende da cosa? E come funzionano i costi pubblicitari sulla piattaforma di Mark Zuckerberg?

Cerchiamo di spiegarlo con qualche semplice passaggio che ti permetterà di saperne di più sui meccanismi alla base dell’advertising online su Facebook (e non solo).

Il meccanismo dell’offerta

Se non hai avuto precedenti esperienze nella strutturazione di un budget per una campagna pubblicitaria online, probabilmente non sai che Facebook funziona come una sorta di “asta” (non è l’unica piattaforma a funzionare così… pensa ad Amazon!).

In altri termini, su Facebook non esiste un vero e proprio listino prezzi, e proprio questa mancanza di un costo predeterminato dello sforzo pubblicitario è la principale determinante sottostante la nostra risposta evasiva.

In altri termini, quando deciderai di fare pubblicità su Facebook, dovrai comunicare alla piattaforma quanto sei disposto a spendere al massimo per ogni inserzione, specificando ogni dettaglio nelle apposite sezioni. Se non lo farai, Facebook ottimizzerà automaticamente la tua offerta sulla base del budget che hai investito e sulla base della durata della campagna (due elementi che sei invece obbligato a indicare).

Quali sono i fattori che influenzano i costi pubblicitari su Facebook

Ma quali sono gli elementi che finiscono con il condizionare l’onerosità di una campagna pubblicitaria condotta su Facebook?

Anche in questo caso, non possiamo certamente riassumere un argomento così vasto in pochissime motivazioni, avendo altresì la pretesa di essere esaustivi. Possiamo però almeno provarci, riassumendo quelle che a nostra ragione sono le cause che possono condizionare più o meno sfavorevolmente il costo di una pubblicità su Facebook:

  • target: scegli bene il target a cui ti rivolgi, ovvero gli utenti ai quali Facebook mostrerà la tua pubblicità. In questo senso, i tuoi “concorrenti” (il virgolettato è d’obbligo) non saranno certamente i competitors diretti (ovvero le altre aziende che offrono lo stesso prodotto o lo stesso servizio), bensì tutti coloro che si rivolgeranno al tuo stesso pubblico, ma con altri prodotti. Purtroppo, questa caratteristica amplia a dismisura la concorrenza delle aziende contemporaneamente interessate ai tuoi stessi clienti, contribuendo (potenzialmente e a parità di altre condizioni) ad innalzare l’onerosità della campagna;
  • pertinenza e CTR: riassumibili un unico punto del nostro elenco, punteggio di pertinenza (ovvero, il voto che Facebook assegna alla tua pubblicità sulla base della risposta ottenuta all’interno del target) e CTR (il numero di utenti che hanno cliccato sulla tua pubblicità, diviso il numero di utenti al quale è stato mostrato) fanno parte della “qualità” del vostro messaggio pubblicitario. Maggiore è la qualità, e minore sarà il costo affrontato per poterlo diramare;
  • periodo: come puoi ben immaginare, nei periodi più caldi dell’anno (pensa a Natale!) la concorrenza aumenta e… il costo della pubblicità pure!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓