Consigli per vendere bici online!

È il momento giusto per aprire un e-commerce di biciclette? Forse si, considerato che l’attenzione per una mobilità sostenibile, in ambito urbane, è ai massimi livelli. Naturalmente, è pur sempre necessario guardare al futuro: come tutti i settori, anche quello delle biciclette si sta evolvendo in maniera dinamica, e dunque per ogni piccola impresa è la versatilità, e la capacità di adattarsi ai cambiamenti del mercato, il segreto per un business vincente.

Ma quali sono i consigli più “sentiti” che gli esperti sono soliti condividere con gli interessati? Di seguito abbiamo voluto riportare per te i migliori consigli per vendere bici online. Naturalmente, facci sapere che cosa ne pensi usando lo spazio dei commenti, che ti permetterà di entrare in contatto con tutta la nostra community e il nostro staff!

Business plan

Innanzitutto, prenditi il tempo utile per elaborare un piano aziendale completo. Imparerai molto sul settore in cui ti stai per imbarcare, e riuscirai a individuare il potenziale mercato di riferimento, i margini, le spese generali e una previsione finanziaria. Solo allora saprai se hai tra le mani un business potenzialmente redditizio. Peraltro, il business plan è un documento fondamentale non solo per te ma anche per gli stakeholders e i finanziatori che ruoteranno intorno alla tua azienda: pensa alla possibile richiesta di un finanziamento ad una banca, e alla possibilità di poter presentare una domanda di prestito allegando un bel business plan.

Il tuo brand e il tuo logo sono elementi davvero importanti per rafforzare la corporate identity, considerato che sono la rappresentazione pubblica della tua azienda. Prenditi dunque molto tempo per poterli valutare, e assicurati di poterlo proteggere anche online, registrando il tuo URL con le destinazioni specifiche in ogni Paese in cui sarai presente. Rafforza il tuo brand mediante l’elaborazione di un piano di marketing che dovrebbe essere aggiornato almeno una volta all'anno.

Servizio clienti

Spesso le biciclette tendono ad assomigliarsi per caratteristiche e stile, soprattutto agli occhi di un neofita delle due ruote. Vuoi sapere che cosa fa la differenza? È il servizio clienti: tratta ogni cliente come se fosse l'unico cliente che hai, e fornisci un servizio clienti eccezionale in tutti gli aspetti del business, in ogni momento e in ogni occasione di contatto.

Nicchia

Un modo utile per poter cercare di cavalcare un business più profittevole è quello di presidiare una buona nicchia. Il mondo delle biciclette è sufficientemente vasto da potertene offrire alcune piuttosto ghiotte. Pensa, per esempio, alla possibilità di dedicare tutti i tuoi sforzi al segmento delle biciclette elettriche, o quello delle biciclette pieghevoli.

Magazzino

Le biciclette occupano molto più spazio di quanto pensi, anche se all’inizio deciderai di strutturare un magazzino piuttosto contenuto, in attesa di capire se il business prenderà o meno piede (ma attento a non esaurire le scorte!). Dunque, in estrema sintesi, hai bisogno di più spazio di quanto pensi in realtà di averne bisogno. Se hai due spazi tra cui scegliere e uno è leggermente più grande, non avere alcun dubbio e scegli quello.

Social media

Ne abbiamo parlato talmente tante volte che… non dovremmo nemmeno tornare sull’argomento! Tuttavia, pur rimandandoti alle centinaia di approfondimenti che abbiamo dedicato al tema, non possiamo che sottolineare quanto sia importante cercare di dedicare la giusta attenzione alla tua presenza sui social media: i canali sociali come Facebook e Twitter sono sicuramente una strada obbligata, ma non solo. Struttura la tua strategia sociale in maniera attenta e, soprattutto, integrata con quel che stai facendo negli altri canali, online o offline. Dedica più tempo del previsto a queste piattaforme sociali, rispondendo sempre prontamente ai contatti: le persone hanno una attenzione sempre più ristretta di questi tempi.

Formazione

Ricorda che gestire un negozio di biciclette, anche se online, significa avere una piccola azienda di vendita al dettaglio che si occupa di un prodotto tendenzialmente complesso. Un buon suggerimento, prima di imbarcarsi in questa missione commerciale, è quello di ottenere una discreta formazione tecnica e commerciale. Potrebbe essere il caso di frequentare un corso, oppure chiedere di fare un'esperienza pratica in un negozio (anche gratis, non è il momento di monetizzare!), o ottenendo un aiuto da parte di qualche esperto, amico o familiare.

Negozio fisico

Probabilmente potresti ottenere i migliori risultati abbinando una presenza digitale, con un e-commerce, a un negozio fisico. In questo caso, pensa attentamente ai tuoi orari di apertura. Non è necessario che tu debba aprire per molte ore al giorno (soprattutto se vuoi limitarti ad essere uno showroom di supporto all’e-commerce), ma valuta bene le fasce in cui devi essere presente. Per esempio, se vuoi essere di sostegno alle visite di qualche pendolare che si reca al lavoro in bicicletta, difficilmente sarai lui utile se apri dalle 10 alle 12, quando sarà in ufficio.

Open mind

Cerca di avere una mente aperta. Avrai infatti bisogno che il tuo business sia adattabile, considerato che – come abbiamo già avuto modo di anticipare – il tuo mercato potrebbe dover cambiare improvvisamente in virtù delle novità tecnologiche, e non solo.

Qualità, non prezzo

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: non costruire il tuo business sulla concorrenza di prezzo, perché avresti una strada davvero molto, molto corta! Lì fuori c’è sicuramente qualcuno che potrà abbassare il prezzo più di quanto potrai farlo tu, e i tuoi margini, con una competizione pura sul prezzo, non saranno mai soddisfacenti. Cerca invece di distinguerti puntando sulla qualità del tuo prodotto, e sui valori distintivi che andranno a costituire la tua identità.

Mercato locale

Come abbiamo già avuto modo di ricordare, molti imprenditori delle biciclette, pur dedicandosi all’e-commerce, non disdegnano di curare la propria presenza sul mercato locale, rendendo per esempio molto più semplice, e gratuita, la consegna dei prodotti che l’utente può visionare già online. Naturalmente, è in questo caso essenziale che chiunque voglia avviare un business sulle due ruote effettui uno studio sul territorio locale, al fine di stabilire il potenziale. Quanti altri negozi di biciclette ci sono nell'area scelta? Qual è la popolazione facilmente raggiungibile? I grossisti sono disposti a fornire una nuova attività o hanno già una rappresentanza in loco?

Ventaglio prodotti

Cerca di essere flessibile con la tua gamma di prodotti. Evita di essere troppo unidimensionale, soprattutto se non hai un prodotto straordinariamente forte, che possa affermarsi come leader di mercato. Anche se vendi uno o due soli prodotti, cerca comunque di garantirti delle varianti, come ad esempio le dimensioni delle ruote o il colore del telaio.

Duro lavoro

Preparati a lavorare molto, molto duramente nei tuoi primi anni. Le tarde notti diventeranno la norma, soprattutto se finirai – te lo auguriamo – con l’appassionarti a questo settore, e capirai che solamente con le ore di forte impegno costruirai il tuo impero.

Trasparenza e correttezza

Questo è un punto che non ci stancheremo mai di sottolineare abbastanza. Mai barare, mai lasciare delle confusioni. Se non sai qualcosa, non scriverla e non dirla, perché informazioni sbagliate ti perseguiteranno e rovineranno una reputazione che invece dovresti costruire con pazienza, giorno dopo giorno. Di conto, cerca di essere sempre il più chiaro possibile quando strutturi il tuo business online, e sempre più dettagliato nel fornire informazioni tecniche ed estetiche sul mezzo.

COSA NON DEVI FARE!

Se fin qui ci siamo dedicati a condividere alcuni spunti e alcuni consigli su quello che devi fare, di seguito vogliamo riportarti diverse indicazioni su ciò che non devi assolutamente fare.

Unendo quanto sopra abbiamo avuto modo di rammentare con quel che trovi qui sotto, dovresti avere una utile mini-guida per capire come comportarti correttamente in questo settore.

Non impegnarti con marchi di cui nessuno ha mai sentito parlare

Potrebbe essere un consiglio altrettanto banale, come quelli che sopra magari ritieni di aver letto. Tuttavia, non sottovalutare mai il rischio che corri stringendo accordi con brand che nessuno ha mai avuto modo di provare prima, soprattutto se non sei sicuro della sua effettiva qualità. Potresti in breve tempo creare una cattiva reputazione, rovinando in maniera definitiva la tua immagine.

Non affidarti a chi non è professionista

Smettila di fare tutto da solo, o di affidarti a persone che ritengono di poter fare tutto quello che ti serve. In realtà, nessuno sul mercato eccelle contemporaneamente nella vendita, riparazione, pulizia, controllo delle scorte e contabilità. È necessario investire bene nelle persone giuste per il tuo lavoro, perché altrimenti il potenziale risparmio che potresti conseguire sul breve termine sarà più che compensato dalle inefficienze cui andrai incontro.

Non esagerare con gli sconti

Cerca di non cadere nella trappola dello sconto. Uno sconto del 10% sul prezzo finale di vendita potrebbe in realtà tramutarsi in una erosione anche del 30% del tuo margine netto, e potrebbe dunque lasciarti in una condizione di perdita operativa. Nel mercato odierno, uno sconto del 10% non è sufficiente a determinare un aumento delle vendite: i grandi negozi online offrono fino al 50% di sconto in alcuni casi e, così come abbiamo visto quando ti abbiamo consigliato di evitare di competere sul prezzo, non possiamo non consigliarti di evitare di competere con gli sconti!

Non sottovalutare gli aspetti contabili

Il marketing e le vendite potrebbero essere la parte più emozionante del tuo business (effettivamente, dovrebbe essere così), ma questo non significa certamente che tu debba dimenticarti del fatto che la gestione della contabilità è fondamentale. Ricorda pertanto di collaborare con un buon commercialista specializzato in commercio elettronico, e richiedi periodicamente di controllare il tuo margine di profitto.

Non farti trascinare dai tuoi gusti

Se sei un esperto potresti dare il tuo valore aggiunto selezionando modelli, marche e varianti sulla base delle tue intuizioni. Negli altri casi… evita di farti trascinare dai tuoi gusti, perché il pubblico potrebbe non condividerli, preferendo invece qualcosa di diverso. Insomma, segui il mercato, ascolta quello che dicono i rappresentanti di vendita. Alla fine, agisci con la tua testa, ma senza ignorare chi ne sa più di te e, soprattutto, quel che vuole il mercato.

Non essere troppo di nicchia

Nelle righe precedenti ti abbiamo invitato a cercare una nicchia di mercato in cui sviluppare la tua posizione. Di contro, cerca di non essere troppo di nicchia, perché alla fine potresti alienarti da enormi fasce di mercato. Cerca insomma il giusto equilibrio, al fine di poter presidiare un segmento di mercato nel quale puoi dire la tua, ma senza restringere troppo il cerchio intorno a te.

Non ignorare le stagionalità

Il mercato delle biciclette è un mercato che presta il fianco alle stagionalità. Come intuibile, in primavera e in estate ci sono boom di vendite, considerato che la bella stagione ispira le gite in bici o il semplice uso del mezzo per gli spostamenti urbani. Dunque, cerca di ponderare le tue promozioni o i lanci di nuovi prodotti proprio in questi periodi, calibrando il tuo marketing a tal fine.

Conclusioni

A margine di questo approfondimento, riteniamo di averti fornito qualche utile spunto per poter orientare al meglio la tua politica di marketing se hai realmente intenzione di lanciare un negozio online di biciclette.

Parliamo naturalmente di un mercato particolarmente ambito e popolato, e proprio per questo motivo potrebbe non essere facile “distinguerti” dalla media e dalla concorrenza. Tuttavia, non disperare e, soprattutto, non cadere nella facile tentazione di vendere prodotti di dubbia qualità, abbassando i prezzi. Non è una strategia vincente!

Ricorda infatti che se vuoi vendere biciclette di media o scarsa qualità, a prezzi molto bassi, c’è qualcuno che lo fa sicuramente meglio di te, come ad esempio i fornitori asiatici che puoi trovare sui principali marketplace cinesi.

Invece, prova a puntare tutto su valori aggiunti meglio sostenibili, come ad esempio il sapore di qualità e di artigianalità delle tue due ruote e, evidentemente, un servizio clienti che non potrà che essere impeccabile. Cura la tua presenza online, integra una strategia di marketing che possa creare la giusta sinergia tra canali online e offline, e siamo certi che porrai le basi per un successo sostenibile.

Tu che ne pensi? Raccontaci le tue idee usando lo spazio dei commenti, e parlane con tutta la nostra community di aspiranti e attuali imprenditori!

Leave a Reply

Your email address will not be published.