Come Funziona L’Algoritmo di Ricerca di Amazon?

come funziona l'algoritmo di ricerca di amazon

Come funziona l’algoritmo di ricerca di Amazon? Una domanda molto importante, dato che da essa – proprio come accade sui motori di ricerca come Google – dipende la visibilità ed il piazzamento dei prodotti che vendi sulla suddetta piattaforma.

Capire come funziona l’algoritmo di ricerca di Amazon non è ovviamente una missione all’acqua di rose, ed il motivo è molto semplice: la “ricetta” è segreta in quanto lo scopo di Amazon è favorire i prodotti in base all’apprezzamento che hanno ricevuto e alla loro rilevanza. Se il funzionamento dell’algoritmo fosse noto ai più, automaticamente avremmo una serie di trucchi disponibili per favorire prodotti che probabilmente non lo meritano, scavalcando dunque le esigenze dei clienti di Amazon. E se una piattaforma e-commerce non soddisfa la propria clientela, automaticamente la suddetta passa alla concorrenza. Ecco perché sull’algoritmo di ricerca di Amazon si possono solamente fare delle congetture, e nessuno possiede la formula esatta per carpirne il funzionamento.

Come funziona l’algoritmo di ricerca di Amazon?

Va comunque specificato che le suddette congetture posano su un terreno molto solido, dunque sono tutto tranne che campate in aria. Innanzitutto il motore di ricerca di Amazon ha un nome: si chiama A9 ed è prodotto da una azienda partner del noto e-commerce. Si tratta di un search engine molto tecnologico e particolarmente avanzato: il che significa che non sono pochi i parametri che intervengono per sancire il posizionamento di un prodotto in vendita. Ma quali sono i suddetti parametri, e come vengono “manipolati” dagli algoritmi di ricerca di Amazon?

Come viene gestito il posizionamento su Amazon?

Come funziona l’algoritmo di ricerca di Amazon? La prima cosa che devi sapere è che il posizionamento avviene ad un primo livello di prodotto: Amazon prende dalla sua lista quelli che ritiene maggiormente conformi alla ricerca dell’utente, e provvede a sancirne il posizionamento. Fatto questo, avviene una seconda tipologia di classificazione: ogni prodotto contiene un certo numero di venditori, dunque in questa fase – la più importante – il motore di ricerca stabilisce la visibilità dei singoli articoli all’interno della scheda di presentazione del prodotto “unico”. Come sicuramente saprai, infatti, su Amazon esiste solo una pagina prodotto comune, all’interno della quale aderiscono tutti i venditori che espongono quel preciso articolo. Il migliore vince la Buy Box Amazon, dunque conquista le “copertine” e presumibilmente fa incetta di vendite.

Quali sono i fattori di posizionamento dei prodotti?

Adesso che sai come funziona l’algoritmo di ricerca di Amazon, sicuramente vorrai capire in base a quali parametri un certo articolo ne scavalca uno identico all’interno della scheda prodotto unica. Innanzitutto, ciò che fa la differenza sono le vendite del negoziante ed i giudizi dei suoi clienti, perché questo è il parametro migliore che comunica ad Amazon la qualità e l’affidabilità del suddetto. Ma il punteggio di un venditore è dato anche dal tasso di conversione: quanti dei tuoi clienti, dopo aver selezionato quello specifico articolo, lo hanno effettivamente acquistato? Più è alto il tasso di conversione, migliore è il posizionamento. Infine, Amazon analizza anche altri parametri, come ad esempio la percentuale di click ricevuti dal prodotto (CTR), la competitività del prezzo di vendita, i feedback (negativi e positivi) e ovviamente la presenza di keyword specifiche nel titolo e nella presentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓