Come costruire un business di successo con il dropshipping online!

Vuoi avviare un'attività imprenditoriale in dropshipping? Se la risposta è positiva, sei in ottima compagnia, considerato che si tratta di un modello di business sempre più popolare per i nuovi imprenditori, e in particolare per quelli delle ultime generazioni, forti del fatto che con le loro capacità di webmarketing possono far fronte a eventuali carenze di capacità finanziaria. Dal momento che non c'è bisogno di creare magazzino o di gestire direttamente i prodotti che si stanno vendendo, è possibile avviare un'attività di dropshipping con fondi limitati.

Ma come? In sintesi, il meccanismo funziona con un sito di e-commerce che gestisce un modello di spedizione in dropshipping acquistando gli articoli che vende da un fornitore o da un produttore terzo, che poi evade l'ordine. Questo processo non solo ridurrà i costi operativi, ma libererà anche il tuo tempo, che potrai poi destinare ad altre attività come l’acquisizione clienti.

Dunque, se vuoi avviare un'attività in grado di competere con i giganti del commercio al dettaglio online, e se vuoi farlo con un budget limitato, non devi far altro che tenere d’occhio i passi seguenti, che abbiamo avuto modo di condividere per permetterti di lanciare una nuova attività imprenditoriale online con fondi limitati, ma con un buone prospettive di crescita!

Seleziona una nicchia

La prima cosa che devi fare è selezionare una nicchia, che dovrà essere individuata sulla base di qualcosa che ti interessa veramente. Una gamma di prodotti non diretti a una specifica nicchia, e magari disomogenea, sarà difficile da commercializzare. Se non sei appassionato della nicchia alla quale vuoi rivolgerti, inoltre, finirai più facilmente con l’essere scoraggiato, perché ti accorgerai ben presto che ci vuole un sacco di lavoro per scalare con successo un business in dropshipping.

Anche se non ci sono regole precise in tal senso, il nostro suggerimento è innanzitutto quello di scegliere prodotti con prezzi e margini più elevati. Quando infatti inizierai a vendere in dropshipping, la tua attenzione deve concentrarsi essenzialmente sul marketing e sull'acquisizione dei clienti, e quindi la quantità di lavoro necessario per vendere un oggetto di 20 euro sarà essenzialmente la stessa che impiegheresti per vendere un oggetto di 1.500 euro.

Cerca altresì di privilegiare i bassi costi di spedizione. Anche se il tuo fornitore o produttore si occuperà della spedizione, se il costo della stessa è troppo alto, potrebbe costituire un vero e proprio elemento repellente per  i tuoi clienti. Dunque, trova qualcosa che è poco costoso da spedire, in quanto questo ti darà anche la possibilità di offrire la spedizione gratuita ai tuoi clienti. Meglio assorbire quel costo come spesa aziendale, al fine di attirare più vendite.

Ulteriormente, suggeriamo che il tuo prodotto faccia appello agli acquirenti “d'impulso”, che abbiano un buon reddito disponibile. Ricorda infatti che il tuo obiettivo sarà quello di ricercare il più tasso di conversione possibile, perché la maggior parte dei visitatori non tornerà mai più sul tuo sito. I prodotti che stai vendendo dovrebbero dunque innescare acquisti d'impulso e fare appello a coloro che hanno la capacità finanziaria per effettuare un acquisto immediato, senza indugi.

Infine, ricordati che devi assicurarti che le persone siano attivamente alla ricerca del tuo prodotto. Usa Google Keyword Planner e Google Trends per controllare alcuni termini di ricerca comuni relativi alla tua potenziale nicchia di mercato (se nessuno è alla ricerca di ciò che si prevede di vendere, fallirai ancora prima di iniziare!).

Concentra le tue attenzioni sulla creazione del brand: la tua attività avrà più valore se puoi applicare il tuo marchio a qualsiasi cosa si sta vendendo e spenderlo dunque come proprio. Cerca un prodotto o una linea che puoi personalizzare!

Effettua ricerche sulla tua concorrenza

Vendendo un determinato prodotto in dropshipping, sarai in competizione con… altri imprenditori che vorranno vendere lo stesso prodotto in dropshipping e, soprattutto, con colossi della vendita online come Amazon. Ma che cosa devi fare, allora? Evitare la concorrenza di questi operatori preferendo un prodotto meno competitivo?

In realtà, no. Cercare un prodotto che ha poca o nessuna concorrenza significa infatti solo che non c'è una domanda per quel particolare prodotto!

Ci sono molte ragioni per cui un prodotto potrebbe non avere molta concorrenza, tra cui i costi di spedizione elevati, i problemi con i fornitori o i bassi margini di profitto. Cerca invece  prodotti che hanno alimentato una buona concorrenza, in quanto è un segno che c'è una forte domanda e che il modello di business è sostenibile.

Collabora con un buon fornitore

La collaborazione con il fornitore sbagliato può rovinare il tuo business. Dunque, è importante che tu non abbia fretta nel compiere questo passo di individuazione del tuo partner di fornitura. Conduci una buona e adeguata due diligence e, sapendo che la maggior parte dei fornitori si trovano all'estero, concentra le tue attenzioni su una buona comunicazione, un elemento estremamente importante, sia in termini di velocità di risposta che in termini di creazione di una buona sinergia. Se non sei sicuro al 100% delle capacità di comunicazione di un potenziale fornitore, vai oltre e continua la tua ricerca.

Quando hai trovato un potenziale fornitore, assicurati di porre lui tutte le domande più utili, e di conoscere le sue capacità produttive nel caso in cui la tua azienda cresca in modo esponenziale. Devi insomma essere certo che abbia la capacità di “scalare” il mercato con te.

Cerca anche di imparare da altri imprenditori che hanno percorso questa strada in passato. Ci sono un sacco di fonti di informazione disponibili, dai blog aziendali e tecnologici alla nostra community: ricorda che l’esperienza altrui costituisce un tassello formativo invidiabile, che non dovresti certamente sottovalutare!

Costruisci il tuo sito e-commerce

Una volta che hai condotto con attenzione i passaggi precedenti, puoi finalmente occuparti di entrare in gioco nel migliore e più deciso degli approcci!

In tale ambito, il modo più veloce per lanciare un sito web che supporta un modello di business in dropshipping è certamente quello di utilizzare una semplice piattaforma di e-commerce, come Shopify. In questo caso, infatti, non avrai bisogno di alcun un background tecnologico per iniziare a vendere, e avrai a disposizione un sacco di applicazioni che ti aiuteranno ad aumentare le vendite nel breve periodo.

Inoltre, Shopify (o altre piattaforme similari) ti permetteranno di avere a disposizione una piattaforma professionale e tanti servizi di supporto con poche risorse (i piani partono da soli 9 dollari al mese). E anche se hai un budget considerevole che ti permetterebbe di assumere una società di web design e di sviluppo per creare una soluzione personalizzata, sappi che all’inizio, quando non hai grandi certezze di successo, potrebbe essere una mossa molto più saggia quella di utilizzare una delle opzioni plug-and-play, in buona parte preimpostate, come Shopify. Una volta che hai consolidato il tuo business e stai maturando le prime entrate, allora potari esplorare ulteriori personalizzazioni del sito web.

Crea un piano di acquisizione clienti

Avere un ottimo prodotto e un ottimo sito web costituiscono due elementi davvero eccezionali, ma senza clienti che cercano di acquistare i tuoi prodotti… non avrai alcun business effettivo tra le mani. Ora, sappi che ci sono diversi modi per attirare potenziali clienti, ma l'opzione più efficace è probabilmente quella di avviare una campagna pubblicitaria sui principali social media, come Facebook.

Questo ti permetterà di generare vendite e ricavi fin dall'inizio, contribuendo attivamente alla creazione di una rapida scalabilità del tuo business. Facebook ti permetterà infatti di posizionare la tua offerta direttamente di fronte a un pubblico altamente mirato, fornendoti la possibilità di competere immediatamente con i più grandi marchi e i migliori rivenditori online.

Evidentemente, devi anche pensare sul lungo termine, e quindi l'ottimizzazione per i motori di ricerca e l'email marketing dovrebbero essere al centro della tua attenzione, valutato che, in particolar modo, il traffico organico è spesso il miglior segreto per la sostenibilità di un business di ampio respiro.

Per quanto attiene l’email marketing, raccogliere e-mail fin dall'inizio e impostare delle newsletter efficaci, accompagnate da sconti e offerte speciali, potrebbe darti una mano d’aiuto: si tratta infatti di un modo semplice per sfruttare la tua base clienti esistente e generare entrate senza ulteriori spese pubblicitarie e di marketing.

Analizza e ottimizza

Infine, l’ultimo passo che vogliamo condividere con te, è legato alla necessità di non accontentarsi mai, ma di pianificare delle costanti attività di analisi e di ottimizzazione.

È in altri termini necessario tenere traccia di tutti i dati e di tutte le metriche disponibili per far crescere il tuo business. Questo includerà (almeno) il traffico di Google Analytics e i dati dei pixel di conversione di Facebook, se questo è – naturalmente – il tuo principale canale di acquisizione clienti. Quando si è in grado di tracciare ogni singola conversione – per sapere da dove il cliente ha avuto origine e quale percorso ha intrapreso sul tuo sito web, tanto che alla fine lo ha condotto all’acquisto – potrai cercare di accentuare ciò che funziona ed eliminare ciò che non funziona.

Ricorda che non ci sono soluzioni pianificate ex ante che possano garantirti il miglior successo! Quello che dovrai fare sarà dunque testare costantemente nuove opportunità e mettere a punto le campagne di marketing attuali, che ti permette di sapere quando ottimizzare o spostare la campagna di spesa per questa finalità.

Conclusioni

A margine di questo breve approfondimento su come puoi intraprendere un efficace business in dropshipping nel 2019, non ci resta che effettuare qualche utile conclusione che possa accompagnarti in maniera più convincente verso il momento in cui romperai ogni indugio e inizierai a sporcarti piacevolmente le mani con queste iniziative di marketing online.

In primo luogo, come dovresti aver già compreso leggendo con attenzione le righe che seguono, il “segreto” di ogni buon business online, sia esso poggiato sul dropshipping o meno, non può che essere quello di seguire una buona programmazione che possa permetterti di arrivare alla definizione di un piano di impresa apparentemente sostenibile e consolidabile, scalabile e in grado di reggersi sui propri margini operativi.

Certo, siamo perfettamente consapevoli che questa fase di studio, di analisi e di pianificazione, sia anche quella meno divertente! Tuttavia, il fatto che sia quella meno divertente non ci impedisce di focalizzare la maggior parte dei nostri sforzi proprio su di essa!

Soffermati in particolar modo sulla necessità di prestare il giusto impegno e il giusto sforzo sull’individuazione della nicchia. Sebbene sia sempre più difficile individuare una nicchia non presidiata adeguatamente dalla tua concorrenza, e nella quale puoi entrare con un prodotto in grado di trasferire maggiore valore aggiunto alla tua clientela, non demordere.

Il mercato delle vendite online è infatti talmente dinamico che ogni giorno si aprono nuove nicchie, e che quelle vecchie continuano a cambiare in maniera davvero repentina. Insomma, le opportunità per fare del buon business sono davvero dietro l’angolo, e a te non rimarrà altro da fare che prenderle a piene mani, cercando di approfittare di ciascuna occasione che dovesse presentarsi.

Un cenno di particolare attenzione viene infine ribadito nei confronti dell’individuazione del giusto fornitore. Oggi giorno la maggior parte dei partner per chi fa business in dropshipping arriva dall’Asia e, in particolar modo, dalla Cina, dove i costi della manodopera sono particolarmente bassi. Un portale come Alibaba ti permetterà di entrare in contatto con migliaia di diversi fornitori, e a te spetterà il compito di selezionare i migliori, e di eliminare quelli meno proficui per la tua attività.

Considerato che si tratta di un tema particolarmente complesso, e che ne abbiamo parlato in tante occasioni nel corso degli ultimi mesi, non possiamo che rilanciare il tuo interesse e il tuo desiderio di approfondimento nei confronti degli articoli che abbiamo dedicato all’argomento.

Se poi vuoi avere una guida completa per vendere su Amazon in dropshipping, ti segnaliamo il nostro recente libro Vendere su Amazon dalla A alla Z, che potrai ordinare e consultare sotto l’ombrellone… in attesa di programmare il tuo prossimo business di successo grazie al dropshipping, dentro e fuori il marketplace più famoso del mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓