Amazon Transparency, il nuovo programma contro la contraffazione

Recentemente Amazon ha deciso di accelerare i propri sforzi contro la contraffazione dei prodotti dei venditori mediante Amazon Transparency.

Ma quali sono le sue caratteristiche? E perché ogni imprenditore che opera nella piattaforma potrebbe avvantaggiarsi di tale novità?

Cos’è Amazon Transparency

In estrema sintesi Amazon Transparency è un nuovo programma di Amazon che ha come obiettivo quello di estendere il contratto proattivo alla contraffazione. Si tratta di un programma che aiuta a proteggere in maniera proattiva i prodotti del venditore da potenziali contraffazioni, sia dentro che fuori Amazon, consentendo ai clienti di autenticare i propri prodotti indipendentemente da dove vengono acquistati.

Come funziona Amazon Transparency

Il funzionamento di Amazon Transparency è abbastanza semplice.

Amazon propone infatti 3 distinti livelli di protezione aggiuntiva agli ASIN iscritti al programma. Per partecipare, su ogni unità dovrà essere applicato un codice QR fornito dalla stessa Amazon, in grado di contraddistinguere univocamente i prodotti originali da quelli contraffatti.

In sintesi, il programma:

  • obbliga ogni venditore a creare un’offerta sugli ASIN del produttore a fornire un certo numero di codici Transparency validi prima di poter listare il prodotto. I venditori fraudolenti che vendono merce del produttore contraffatta, non comprando da te, non avranno evidentemente eccesso ai codici e non potranno sbloccare le offerte;
  • nell’ipotesi in cui il venditore riesca a sbloccare l’offerta e invii una spedizione ai magazzini Amazon per la vendita attraverso la logistica della società, Amazon controllerà ogni unità e rigetterà tutti i prodotti sprovvisti di codice;
  • tutti gli ordini che sono ricevuti dai Seller, e gestiti mediante la logistica del venditore, saranno evasi solamente dopo che è stato fornito un codice Transparency per ogni unità ordinata.

Quanto costa Amazon Transparency

Ma quanto costa Amazon Transparency?

Secondo quanto comunica la società, non ci sono costi di registrazione e, dunque, i costi sono legati solamente alle unità tutelate attraverso questo programma, e a seconda del livello di protezione scelto.

In sintesi:

  • Livello 1: 1 milione di unità e meno – 0,045 EUR (per codice);
  • Livello 2: da 1 a 10 milioni di unità – 0,03 EUR (per codice);
  • Livello 3: 10 milioni + unità – EUR 0,01 (per codice).

Un esempio di funzionamento

Ora che hai qualche informazione in più sul funzionamento effettivo di Amazon Transparency, cerchiamo di compiere qualche passo ulteriore per poter effettuare un approfondimento più chiaro e trasparente. Ipotizziamo pertanto un esempio sul meccanismo di base di questo interessante programma:

ogni codice Transparency è un codice alfanumerico non sequenziale unico che può essere generato e rilasciato solo da Transparency;

Transparency terrà traccia di ogni codice insieme al marchio e al prodotto per il quale è stato emesso;

  • i marchi iscritti a Transparency applicheranno i codici unici su ogni prodotto che producono;
  • Amazon scansiona i codici Transparency per garantire che vengano spediti ai clienti solo prodotti autentici. Le unità che non superano i controlli di trasparenza vengono analizzate per verificare la presenza di potenziali contraffazioni;
  • le unità che vengono soddisfatte da Amazon così come quelle che vengono spedite direttamente dai partner venditori sono dunque soggette ai controlli di trasparenza;
  • i clienti possono utilizzare l'app Amazon Shopping o l'app Transparency per autenticare i loro prodotti indipendentemente da dove li hanno acquistati;
  • i marchi possono scegliere di condividere informazioni a livello di unità, tra cui la data di produzione e di migliorare le informazioni sui prodotti (ad esempio, gli ingredienti di un prodotto alimentare) con i loro clienti al momento della scansione.

I vantaggi di Amazon Transparency per i brand

Giunti a questo punto del nostro approfondimento i vantaggi di Amazon Transparency per i brand dovrebbero risultare più chiari.

Li abbiamo comunque schematizzati nei seguenti punti:

  • Protezione anti-contraffazione proattiva: Amazon ha implementato i controlli sulla trasparenza per
  • impedire che le contraffazioni di prodotti abilitati al servizio Transpanrecy raggiungano i clienti;
  • consentire la verifica dell'autenticità da parte dei clienti, con il servizio Transparency che permette infatti a ciascun utente di potersi accertare della veridicità di qualsiasi prodotto abilitato a Transparency, indipendentemente dal luogo di acquisto del prodotto (Amazon, altri siti di e-commerce, negozi fisici, ecc.);
  • oltre a consentire ai clienti di autenticare i prodotti, i marchi possono utilizzare Transparency per comunicare maggiori informazioni sui prodotti a livello di unità, compresa la data di produzione, il luogo di produzione, le informazioni di dettaglio sul prodotto (ad esempio, ingredienti), e così via.

Come usare il simbolo Transparency

Una volta introdotto il servizio Transparency, possiamo spingerci un po' più in fondo con il comprendere quali sono le caratteristiche di utilizzo del simbolo Transparency e del codice relativo.

Al codice Transparency che è possibile ottenere attraverso il servizio omonimo, è sempre necessario abbinare un logo Transparency.

Le linee guida di Amazon sostengono che la visualizzazione del simbolo debba essere tendenzialmente favorita mediante l’utilizzo di colori. L’uso del simbolo in bianco e nero è dunque ammesso solamente se non sono disponibili i colori. Per il resto, considerato che Amazon fornirà i loghi in file vettoriali scalabili ad alta risoluzione, non si avranno certamente delle difficoltà nell’inserirlo correttamente nel proprio pacco.

Si tenga anche conto che oltre all’utilizzo del logo è necessario inserire una call to action. Il venditore dovrà pertanto includere il codice Transparency insieme all’invito all’azione. Per esempio, potrà essere indicata una cta come Scansione con l’app Transparency per informazioni sul prodotto o Scansione con l’app Transparency nel caso in cui lo spazio sia limitato e non sia pertanto possibile inserire la call to action più estesa.

Amazon richiede altresì che il tipo di carattere richiesto per l’invito all’azione sia Sans Serif o Arial.

Le specifiche di Data Matrix per Transparency

Come risulterà ben evidente a tutti i brand che riusciranno a utilizzare questo servizio, Amazon ha scelto di disciplinare in maniera piuttosto rigida tutte le principali linee guida che regoleranno l’utilizzo del servizio in questione.

Per esempio, Amazon ricorda che i codici Transparency devono essere stampato sotto forma di codice 2D Data Matrix e che devono soddisfare una serie di specifiche tecniche inderogabili. E’ previsto, in tal proposito:

  • Versione di Data Matrix: ECC 200, codifica C40
  • ogni codice deve essere composto da un prefisso alfa di 2 caratteri, due punti e un codice non sequenziale alfanumerico univoco di 26 cifre (ad esempio AZ:D66F7JYOR8G3BHKSCO4OYHEKRU);
  • dimensioni del codice Transparency non essere inferiori a 12,7 x 12,7 mm;
  • spazio libero minimo intorno al codice 1,02 mm per codici di 12,7 x 12,7 mm;
  • spazio bloccato codice + spazio libero minimo per codici di 12,7 x 12,7 mm = 13,7 mm.

Come si completa l’integrazione di Transparency

Una volta che è stato selezionato il logo e l’invito all’azione Transparency, si può iniziare il processo di integrazione.

Gli step sono quattro. Vediamoli brevemente nel prossimo elenco, uno alla volta:

  • devi aggiungere il logo e l'invito all'azione Transparency alla grafica, lasciando uno spazio bloccato in corrispondenza del quale la tipografia potrà inserire il codice 2D Data Matrix, con alcune delle indicazioni che sopra abbiamo avuto modo di riassumere;
  • procedi con il completamento della lista di controllo per l'interazione e quindi invia la grafica all'Account Manager per la revisione;
  • devi inviare la grafica con le dimensioni (o linee di fustella) alla tipografia desiderata in modo che aggiunga codici 2D Data Matrix;
  • infine, devi inviare 5 modelli serializzati all'Account Manager per l'approvazione finale.
vendita su amazon

Ricordiamo che, intuibilmente, l’invito all’azione Transparency dovrà essere stapato nella stessa lingua utilizzata per il confezionamento dei prodotti che sono destinati ai consumatori. Per non commettere errori, Amazon nelle proprie linee guida fornisce le traduzioni degli inviti all’azione, a beneficio dei brand.

I codici di test Transparency

Sempre all’interno delle linee guida fornite da Amazon, vi è l’indicazione di 100 codici di test Transparency, che verranno forniti in un file .csv, per le marche che il fornitore del servizio di stampa o il fornitore del servizio Transparency deve utilizzare durante la stampa dei campioni 2D Data Matrix per la prova di capacità e per la configurazione della produzione.

Opinioni su Amazon Transparency

Con le caratteristiche che sopra abbiamo riassunto, Transparency di Amazon è fondamentalmente un “tracciatore” di prodotti che permette ai clienti di vedere da dove proviene il prodotto che stanno ricevendo, così come quando e dove è stato fabbricato, o ancora di cosa è fatto. Ogni articolo con l'etichetta Transparency è associato a un codice univoco che può essere scannerizzato attraverso l'app Amazon o l'app Transparency, e richiama le informazioni di cui sopra (e altre ancora).

Simile per natura al programma di “registrazione” del marchio, ma separato da esso, Transparency di Amazon funziona a livello di articolo piuttosto che a livello di marchio. È anche un servizio automatizzato, lavorando in tandem con altri strumenti di questo tipo al fine di scoraggiare i venditori di prodotti contraffatti, e risolvere i problemi associati a questa cattiva pratica commerciale. Si tratta dunque di un ottimo strumento per i venditori.

Più che una semplice protezione per i venditori esistenti, Transparency di Amazon funziona inoltre anche in un’ottica preventiva. Gli strumenti funzionano con sistemi automatizzati che scansionano le informazioni di registrazione dei nuovi venditori alla ricerca di segnali di “allarme”, in modo che i potenziali cattivi operatori non possano mai entrare sul mercato, inquinando il marketplace di prodotti contraffatti.

Inizialmente Amazon ha iscritto nuovi marchi a Transparency in maniera molto lenta, come fase di beta-testing per sperimentare l’efficacia dello strumento. Più recentemente altri venditori sono stati invitati ad aderire al programma, con un chiaro segnale che Amazon ha superato la maggior parte, se non tutti, gli ostacoli che si stavano ponendo nella prima fase di lancio di questo servizio.

Naturalmente, già da quanto sopra dovrebbe essere intuibile il fatto che Amazon desidera assicurarsi che sempre più venditori possano utilizzare lo strumento, probabilmente anche per poter far sì che tutti i propri clienti godano di una migliore customer experience. Quando i clienti ricevono un prodotto che è in realtà un'imitazione a basso costo del prodotto desiderato, invece dell'articolo che pensavano di ordinare, non si preoccupano di certo se sia stata colpa loro o meno. Per il consumatore online di oggi, la due diligence non è una propria responsabilità, ma – in questo caso – diventa una responsabilità diretta di Amazon.

Ora, estendendo il servizio Transparency di Amazon a tutti gli operatori del mercato, l'investimento di Amazon nella protezione dei marchi dovrebbe effettivamente dare i suoi frutti. L'obiettivo è che i clienti possano acquistare solo articoli genuini ed originali, e non debbano più affrontare i problemi legati ai falsi.

Conclusioni: cosa devi sapere su Transaprency di Amazon

Eccoci dunque giunti alla parte conclusiva del nostro focus su Transparency di Amazon. Cerchiamo di riepilogare, punto per punto, tutto quello che devi tenere a mente su questo servizio del marketplace!

Cos’è? è un servizio di tracciamento, a livello di singolo articolo, che aiuta il brand a tutelare il proprio marchio, e i clienti dal rischio di contraffazione.

È utile? Serve veramente? Amazon ha introdotto questo servizio per poter migliorare il proprio ruolo contro la contraffazione, implementando nuovi controlli di autenticità al fine di impedire che i prodotti contraffatti possano raggiungere i clienti.

In tal senso, Transparency permette ai clienti di poter verificare la veridicità di ciascun prodotto valorizzato nel servizio, e in maniera indipendente al luogo in cui è stato effettuato l’acquisto. Le marche possono inoltre utilizzare questo servizio per poter comunicare maggiori informazioni sul prodotto al livello di unità (come ad esempio, il luogo e la data di produzione).

Pertanto, Transparency – come suggerisce il nome stesso del servizio – è effettivamente in grado di fornire maggiore trasparenza all’intero processo commerciale.

Come iscriversi? Iscriversi a Transparency è abbastanza semplice. È infatti sufficiente garantire di essere il titolare della marca dei propri prodotti, possedere un GTING (un codice a barre EAN o UPC sui prodotti) e poter applicare i codici Transparency univoci su ogni unità prodotta.

Fatti salvi questi requisiti, il titolare del brand non dovrà far altro che accedere al sito internet brandservices.amazon.it/transparency e cliccare sul pulsante di avvio dell’iter di registrazione.

Come funziona Transparency? Il funzionamento è altrettanto semplice: basta iscrivere i propri prodotti al servizio e applicare i codici Transparency sulle unità. Amazon effettuerà la scansione dei codici per poter garantire che solamente prodotti autentici vengano spediti ai clienti. I clienti potranno, a lavoro volta, usare l’app Transparency per poter verificare l’autenticità dei prodotti, indipendentemente da dove hanno effettuato l’acquisto.

E tu che cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Iscriviti al WEBINAR GRATUITO

IMPARA TUTTE LE BASI DELLA VENDITA SU AMAZON E RICEVI SUBITO 3 BONUS GRATUITI

 

 

✔️ricerca prodotto con Vadim

✔️Business Plan e GANTT

✔️Strategie per massimizzare le vendite

Iscriviti al WEBINAR GRATUITO

IMPARA TUTTE LE BASI DELLA VENDITA SU AMAZON E RICEVI SUBITO 3 BONUS GRATUITI

 

 

✔️ricerca prodotto con Vadim

✔️Business Plan e GANTT

✔️Strategie per massimizzare le vendite