Amazon Seller vs Amazon Vendor

Amazon Vendor e Amazon Seller: cosa sono, come funzionano e le differenze

In questo articolo faremo un rapido confronto tra Amazon Seller e Amazon Vendor, le due “vesti” della vendita sul grande marketplace.

Sicuramente avrai già sentito parlare dell’Amazon Vendor: qui voglio spiegarti in senso pratico in cosa differisce rispetto alla gestione di un proprio account Amazon.

Amazon Seller vs Amazon Vendor: obiettivi di business

L'Amazon Seller è la modalità di vendita accessibile a tutti sul marketplace. È ideale sia per gli imprenditori sia per chi desidera avviare un piccolo business online. Per diventare Amazon Seller basta creare un account di vendita sulla piattaforma (puoi, se preferisci, usare le stesse credenziali di accesso che hai come utente Amazon) e fornire tutte le informazioni che ti saranno richieste per completare la creazione del tuo negozio.

L’Amazon Vendor, invece, è una modalità di vendita rivolta unicamente ad Amazon, che rivenderà poi i tuoi prodotti sul mercato. Al contrario dell’Amazon Seller, l’unico modo per diventare un Vendor è tramite invito diretto di Amazon. Quello che puoi fare per aumentare le probabilità di ricevere questo invito è quello di mantenere molto alte le prestazioni del tuo account in termini di ranking, volume di vendite, performance, gestione logistica e recensioni.

Meglio venditore o fornitore?

Con un account Seller vendi direttamente all’utente finale (vendita B2C), mettendo in atto tutte le strategie per posizionarti correttamente nei risultati di ricerca e per aumentare le visualizzazioni del tuo prodotto. Inoltre, per qualsiasi bisogno, il cliente potrà mettersi in contatto diretto con te per ricevere assistenza o supporto.

Nel caso in cui tu abbia un account Vendor, diventi a tutti gli effetti un fornitore Amazon per cui il modello di vendita sarà B2B e, quindi, non entrerai in contatto con il cliente finale. Con i prodotti Vendor, infatti, compare la dicitura “venduto e spedito da Amazon” proprio perché sarà il marketplace stesso a gestire l’intero processo di vendita.

Gestione della logistica

Come Amazon Seller hai diverse opzioni per organizzare la tua logistica: puoi affidarla alla piattaforma utilizzando il programma Fulfilled by Amazon (FBA) così come puoi scegliere di gestirla in autonomia o di rivolgerti ad aziende logistiche esterna (Fulfilled by Merchant, FBM). Quest’ultima opzione ti permette di aggiungere elementi di personalizzazione all’imballaggio, in modo da aumentare la percezione del valore da parte del cliente e, allo stesso tempo, attuare strategia di marketing inserendo coupon o informazioni su altri prodotti.

Con un account Vendor, come abbiamo già visto, la vendita è completamente a carico della stessa Amazon per cui, anche la logistica, sarà in FBA.

Gestione dei pagamenti

I venditori che hanno un account Seller possono ricevere il pagamento in tempi davvero brevi, stabilendo una data in cui Amazon effettuerà l’accredito del pagamento sul tuo conto.

Nel caso di un Amazon Vendor ci sono delle strette policies sui pagamenti, che rispondono ai termini estesi ai fornitori che possono arrivare anche a 60 giorni.

Promozione dei prodotti

Nella promozione dei tuoi prodotti, è determinante il modello di business che stai applicando al tuo account Seller. Rispetto al retail o al dropshipping, infatti, il private label è indubbiamente quello che consente più opzioni per aumentare la visibilità dei tuoi prodotti, sia attraverso le campagne pubblicitarie che in organico sulla tua pagina prodotto (pagina A+).

Se sei un Vendor, e quindi vendi i tuoi prodotti ad Amazon, avrai sicuramente un marchio registrato quindi potrai sfruttare tranquillamente il potenziale promozionale del private label sulla piattaforma.

Seller o Vendor: quale scegliere?

Amazon Seller e Amazon Vendor sono due strumenti molto interessanti e molto utili per chi vuole creare una presenza sul marketplace o vuole consolidare il proprio business in un mercato più ampio.

Sicuramente un account Seller è più accessibile e ha meno “sbarramenti”, permettendo a chiunque di inserirsi nel settore della vendita su Amazon.

L’account Vendor, di contro, ha molte più restrizioni (si pensi già solo alla modalità di accesso tramite invito) e richiede livelli di performance ottimali, oltre a rivolgersi a una nicchia molto limitata che include, principalmente, imprenditori e artigiani che hanno già un proprio marchio e un proprio prodotto da promuovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *