9 passi per diventare un imprenditore di successo

Imprenditore si nasce o si diventa? In questo articolo ti fornirò 9 passi da cui partire per diventare un imprenditore di successo. Sono piccoli step che ti aiuteranno nella tua crescita personale e professionale, permettendoti di gestire facilmente qualsiasi livello di complessità che affronterai nel tuo percorso.

Per iniziare, è bene sottolineare che servono quattro ingredienti fondamentali: il giusto mindset, le skills, le competenze e tanto duro lavoro (anche un pizzico di fortuna non guasta!).

Step #1: Pensa come un imprenditore

Cosa significa, in realtà, pensare come un imprenditore? Sicuramente una delle principali declinazioni è quella di saper prendere decisioni. Come imprenditore, ti troverai a prendere tantissime decisioni, e dovrai farlo in maniera rapida perché molto spesso il tempo sarà tuo nemico. Questo significa assumersi anche i rischi di quella decisione e, soprattutto, aspettare il giusto tempo prima di cambiarla: all’interno di un’attività, i frutti non sono mai immediati.

Step #2: Fiducia in se stessi

La fiducia in se stessi o, come dicono gli americani, “self-confidence” è molto importante perché, se non credi in te stesso, non riuscirai a credere nelle tue idee, nel tuo progetto e, soprattutto, nella capacità di raggiungere un determinato risultato. Difficilmente diventerai un grande imprenditore se sei il primo a buttarti giù. Quello che l'imprenditore fa, in sostanza, è creare il suo futuro. Per aumentare la fiducia in te stesso, inizia dalle piccole azioni quotidiane che ti permettano di ottenere dei risultati. Più azioni prendiamo, più risultati riusciamo a generare e più self-confidence riusciamo ad avere.

Step #3: Assumerti le responsabilità

Cosa vuol dire essere responsabili? Vuol dire che qualsiasi cosa e qualsiasi risultato che tu ottieni dipende solo da te? Non proprio. Essere responsabili vuol dire, appunto, assumersi la responsabilità di quello che succede alla tua attività e delle decisioni che prenderai, senza ripiegare su fattori esterni dando la “colpa” a qualcun altro. A nessuno interessano le tue scuse. L'unica cosa che interessa sono i risultati.

Step #4: Resilienza

Spesso pensiamo che il percorso di crescita di un imprenditore sia stabile, lineare, o che addirittura sia una curva esponenziale che cresce solo in positivo. La verità, come sappiamo, è che è tutto un andare su e giù, con alti e bassi. E, soprattutto quando le cose non vanno proprio come tu vorresti, quando c'è quella difficoltà in più, ci vuole l'ingrediente magico che è la resilienza. La resilienza è lo strumento che ti permette di adattarti al cambiamento, senza subirlo, ed è un’ottima arma per girare le circostanze a tuo vantaggio. E se tu non hai resilienza come imprenditore, non ce la potrai fare. Perché nella vita di un imprenditore ci sono sicuramente le grandi soddisfazioni, ma ci sono altrettante difficoltà che ti faranno rimpiangere la vita da dipendente e che, senza resilienza, potrebbero schiacciarti.

Ricorda, inoltre, che un imprenditore non smette mai di imparare: quello che tu oggi conosci alla perfezione e in cui sei esperto, tra tre anni potrebbe diventare obsoleto. Circondarti di persone più brave di te per avere il migliore supporto per superare ogni ostacolo e avere le spalle coperte nei momenti di difficoltà.

Step #5: Agisci come un imprenditore

La fiducia in se stessi, la resilienza, la capacità di raggiungere obiettivi…bisogna poi metterle in pratica. Sì, perché tantissime persone pianificano, sono bravissime a buttare giù idee ma poi, alla fine, non arrivano mai a concretizzare il loro progetto per trasformarlo in un vero business.

Il miglior punto di partenza è quello di scegliere la tua nicchia. Per farlo, parti dalle tue passioni, qualcosa che faresti nel tuo tempo libero anche senza essere pagato, che ti appassiona e in cui sei bravo. Partire da qui ti aiuterà a essere anche più costante, più perseverante e più resiliente nel tempo.

Se poi la tua passione risponde a una domanda di mercato…sei a cavallo!

Si perché non dobbiamo mai dimenticare che, nello sviluppo di un business, l’obiettivo è risolvere un problema per il nostro pubblico di riferimento (e farlo meglio dei tuoi competitor).

Step #6: Definisci un punto di partenza

Il prossimo punto è una cosa che può cambiare le regole del gioco: quale business iniziare? Beh, ce ne sono veramente tanti ma, a monte, voglio approfondire con te qual è il ragionamento da fare prima di scegliere il tuo business.

La prima domanda da farsi è: qual è il tuo target? Perché, se è vero che abbiamo definito una nicchia a cui rivolgerci, e a cui risolvere un problema, bisognerà tener conto anche dei suoi canali di acquisto e delle sue esigenze. È importante quindi capire bene a chi vuoi destinare i tuoi prodotti per scegliere e strutturare il modello di business più adatto.

Step #7: La tua roadmap

Ora bisogna mettere in pratica e muoverti verso la realizzazione del tuo obiettivo, per cominciare ad ottenere successo. Il mio consiglio è quello di realizzare un elenco, o una tabella di marcia, con le cose da fare e l’ordine in cui intendi realizzarle.

  • Ti serve un sito web?
  • Ti serve un funnel?
  • Ti serve essere presente sui social?
  • Ti serve contattare amici e conoscenti per ottenere i primi clienti?

Definisci al meglio ciò di cui hai bisogno per partire e…iniziare a fare!

Step #8: Inizia in piccolo e pensa in grande

Gli errori sono fondamentali in qualsiasi business e ti permetteranno di fare esperienza e crescere. Bloccarti per paura di sbagliare è la strada che ti porterà dritto dritto al fallimento.

Inoltre, non è detto che tutto quello che tu consideri un “errore”, all’atto pratico, lo sia davvero. Per cui inizia mettendoti in gioco tenendo sempre gli occhi aperti sui feedback e sui report così da capire in maniera mirata cosa migliorare.

Pensa come una piccola azienda, prenditi cura dei tuoi clienti come se fossero dei piccoli fiori, ricordati di annaffiarli sempre, e poi pensa, ovviamente, in grande per crescere e diventare una grande azienda. Mantieni sempre la mentalità, l'approccio, la fame e la voglia di migliorare.

Step #9: L’importanza delle abitudini

Questo punto fondamentale per diventare un imprenditore di successo. Svegliarsi presto, leggere ogni giorno, informarsi, guardare dei video formativi: il concetto fondamentale è continuare a lavorare su se stessi e continuare a migliorarsi sempre. Circondati di persone che hanno più successo di te. Sì, hai capito bene. Non di persone che sono al tuo livello. Non devi sentirti il più intelligente nella stanza, il tuo obiettivo è quello di continuare a imparare e crescere.

Ma quindi…Imprenditore si nasce o si diventa?

Secondo me, una non esclude l’altra. Devi nascere già con un talento, con una predisposizione, come se avesse un piccolo diamante dentro da far emergere ogni giorno di più. Forse hai già avviato un tuo business e vuoi farlo crescere, oppure vuoi iniziare un business da zero. Quello che ti consiglio è sicuramente quello di coltivare questi 9 passi per diventare la versione migliore di te e raggiungere qualsiasi obiettivo deciderai di porti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *