5 statistiche da monitorare su Facebook per il tuo ecommerce

La maggior parte delle aziende online ben comprende l'importanza di avere una presenza sociale ma… quanto? E come poter implementare i social media nel tuo piano di marketing online? E come questo può avere un effetto molto più grande sul tuo successo rispetto all’essere semplicemente una nuova fonte di traffico e di vendite al tuo sito?

Di seguito abbiamo voluto riassumere 5 statistiche da monitorare su Facebook, per dare una marcia in più al tuo ecommerce!

Azioni

Prima ancora di iniziare una campagna, dovresti conoscere l'azione che vuoi che i tuoi clienti dovrebbero compiere. Potrebbe essere ad esempio mettere un Mi piace, fare un clic, riprodurre video, condividere, installare un’app, o qualcos'altro. Se non conosci la tua azione desiderata – e sarebbe meglio che fosse qualcosa di concreto! – non sarai in grado di misurare il successo. E quando non puoi misurare il successo, è inutile aggrapparsi a delle specifiche metriche!

Ricorda che per qualsiasi campagna che abbia un obiettivo che porta a una conversione offsite, devi utilizzare il monitoraggio delle conversioni. Non solo è il modo in cui – in breve – si misura il successo, ma anche ciò che consente di ottimizzare Facebook per quella determinata azione.

Costo per azione

Naturalmente, il numero di azioni da solo non può fornire un contesto sufficiente. Se un annuncio genera 20 azioni, ha più successo di un annuncio che genera 15? Non se quello che genera 15 azioni costa la metà! Ecco perché è bene monitorare costantemente il costo per azione. Ma, ancora, anche il costo per azione non significa molto in termini assoluti: potresti avere un costo per azione di 0,03 euro su un annuncio che generava un'azione che però era in grado di coprire solo tre centesimi di spesa.

Spesa

Monitorare la spesa significa sapere se devi spostare il tuo budget da un annuncio o da una campagna a un'altra. O aumentare o diminuire la spesa di un annuncio efficace o poco performante.

Frequenza

Anche se questa metrica viene spesso ignorata, si tratta di una statistica molto importante per il tuo ecommerce. Quando promuovi post nei feed di notizie dei tuoi “fan”, potresti ad esempio voler essere sicuro che lo vedano solo una volta. Pertanto, il tuo obiettivo sarà una frequenza 1.0.

Ma per altri annunci che portano a una conversione offsite o Page Like, ad esempio, sarà necessaria una maggiore frequenza. E la dimensione del campione è importante per determinare se un annuncio ha fatto o meno il  suo dovere.

Ricavi

I ricavi, o le entrate, sono una metrica che può essere monitorata solo all'interno dei report degli annunci di Facebook se si utilizza il monitoraggio delle conversioni con valore reso. Insomma, se finora, da quanto sopra, hai potuto conoscere quali dei tuoi annunci restituiscono il più basso costo per azione (basterà integrare i dati di spesa e di frequenza per poi avere una prospettiva ancora più completa), non ti rimane che comprendere se i tuoi annunci forniscono o meno un ROI positivo? Come intuibile, non saprai mai questo ultimo aspetto se non concentri un po’ di attenzione sul lato delle entrate!

Tagged under:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓