10 azioni estive per migliorare il tuo e-commerce!

Per molti imprenditori l’estate è tempo di vacanze e riposo ma… per molti altri, è tempo di rimettere mano al proprio e-commerce al fine di migliorarlo ulteriormente e, magari, correggere qualche aspetto che merita una revisionata.

Proprio per questi ultimi abbiamo voluto condividere 10 pratiche azioni estive che miglioreranno il tuo sito e-commerce, preparandolo alla grande per il prossimo autunno!

Semplifica l’aspetto complessivo

Il primo suggerimento che possiamo darti è quello di semplificare l’aspetto complessivo e il design del tuo sito. E’ noto e risaputo che gli e-commerce che hanno layout e design semplici hanno anche tassi di conversione più elevati. Dai dunque un'occhiata alla tua homepage e domandati che cosa è la prima cosa che vede un visitatore.

La risposta dovrebbe essere indirizzata verso un chiaro punto d'interesse: gli occhi del visitatore dovrebbero essere attratti direttamente da un pulsante CTA o dai prodotti che vendi. Se invece il sito internet appare troppo disordinato, sarà difficile per lui identificare il tuo CTA.

Ricorda che circa metà dei siti web ha un CTA che richiede ai visitatori più di tre secondi per essere localizzato, e che questo arco temporale, sebbene in termini assoluti potrebbe essere considerato particolarmente contenuto, in realtà nel mondo del web è un’eternità. Cerca pertanto di ridurre questo tempo, in maniera tale che il consumatore che accede al tuo sito web capisca subito quale azione vuoi che compia. Rendi questo il più facile possibile per i tuoi visitatori, evitando di distrarli con il disordine e con la confusione.

Se poi hai difficoltà a fare un auto-check del tuo sito, puoi pur sempre chiedere a qualche amico di aiutarti: fallo accedere al tuo sito e vedi che cosa ti dice e come si comporta!

Semplifica anche i menu

La semplificazione del design complessivo del tuo sito merita un approfondimento specifico per i menu, che sono un ottimo modo per organizzare e raggruppare ciò che si vende. Ma, come appena accennato, non dovresti complicare eccessivamente le cose!

Di fatti, appare evidente che troppe categorie di menu confondono il consumatore, impedendogli di trovare quello che sta cercando. Il tuo menu non dovrebbe dunque essere super specifico, ma dovrebbe preferire l’utilizzo di termini ampi per classificare i tuoi prodotti.

Per esempio, se il tuo e-commerce vende abbigliamento con articoli come t-shirt, camicie a manica lunga, camicie a manica lunga, felpe e canottiere, potresti evitare di avere cinque diverse opzioni di menu per ciascuna di queste scelte, come sopra, cercando invece di preferire il raggruppamento in un'unica categoria (top).

Evidentemente, non c’è una regola rigida in questo frangente: cerca di adattarla alla necessità di semplificazione della vita dei tuoi consumatori attuali e potenziali!

Aggiungi una barra di ricerca

Sempre parlando di semplicità, riteniamo che la barra di ricerca sia un vero e proprio must sul tuo sito di commercio elettronico, tanto che dovresti probabilmente già averne una (tutti i principali modelli standard la presentano in tutte le pagine).

Se così non fosse… corri ai ripari, soprattutto se hai semplificato l’aspetto del sito e i menu: così facendo, infatti, avrai ridotto le opportunità di scelta in capo ai tuoi visitatori, i quali saranno in tal modo incentivati a usare di più la barra di ricerca. La barra di ricerca rende facile per i tuoi clienti trovare ciò che stanno cercando, ricordati di aggiungere dei filtri che possano permettere di scremare ancora meglio i risultati di ricerca, consentendo così al tuo cliente di restringere le opzioni in base a parametri che ritieni possano essere utili per agevolargli il lavoro.

Se usi questa strategia, assicurati che tutti i tuoi prodotti siano chiaramente etichettati con i termini appropriati, poiché altrimenti corri il serio rischio che il tuo cliente potenziali non riesca a trovare ciò che sta cercando.

Acquista un buon servizio di hosting

Tante volte sul nostro sito abbiamo fatto cenno a quanto la velocità sia uno degli elementi più importanti di un sito di e-commerce di successo. Ogni pagina deve essere caricata velocemente per ottenere alte conversioni. Se così non fosse, infatti, il tuo cliente abbandonerà la sua visita al tuo sito, preferendo gli e-commerce dei concorrenti.

Ora, anche se questo non è l’unico criterio discriminante, sappi che molto dipende dal servizio di hosting che stai pagando. Se acquisti un piano low cost, probabilmente i tempi di elaborazione saranno piuttosto lunghi, e questo finirà con il costarti tanto, nel lungo periodo, in termini di occasioni di business perse.

Le più recenti ricerche ci dimostrano in tale ambito che un secondo di ritardo nel caricamento della pagina può portare ad una diminuzione del 16% nella soddisfazione del cliente e una perdita del 7% nelle conversioni. Se il tuo sito ha un ritardo di due o tre secondi, sei dunque piuttosto lontano dal poter catturare le migliori opportunità che la visita di un potenziale cliente dovrebbe generare. Ancora peggio di un tempo di caricamento lento è peraltro un crash del sito, anomalie o segnalazioni di errore… eventi piuttosto tipici quando il servizio di hosting è molto scarso.

Ebbene, questo è il motivo per cui è meglio spendere i soldi per un piano di web hosting premium piuttosto che affrontare questi mal di testa più tardi. Ti costerà certamente un po’ di commissioni fisse in più, ma non avrai certamente grattacapi “tecnici” durante la gestione del tuo e-commerce e, soprattutto, non perderai occasioni commerciali a causa dell’host.

Riduci le fasi del processo di checkout

Una volta che un visitatore del tuo sito web decide di acquistare qualcosa, dovrebbe trovare di massima semplicità, intuitività e rapidità completare l'acquisto. E tutto ciò che dovrai fare è… fare in modo che il processo di checkout sia contraddistinto da tali requisiti.

Rammenta che ogni passo aggiuntivo nel processo di checkout aumenta le possibilità che il cliente finisca con l’abbandonare la transazione. Infatti, il 28% dei consumatori ha dichiarato di aver abbandonato un carrello della spesa durante il checkout perché il processo è stato troppo lungo e complicato: si tratta di più di un potenziale cliente su quattro!

La chiave del successo, fortunatamente, qui è semplicemente quello di richiedere al tuo cliente solamente le informazioni essenziali per poter effettuare la vendita. Non c'è motivo di chiedere informazioni superflue, che pur potresti utilizzare per altre occasioni di marketing e di profilazione: potrai farlo in altre situazioni, ma non certo qui!

Limitati pertanto alle informazioni personali, di fatturazione, di pagamento e di spedizione, raggruppando possibilmente il tutto in un’unica pagina.

Non costringere gli acquirenti a creare un profilo

Poche righe fa abbiamo cercato di condividere con te quanto sia importante rendere il processo di checkout il più rapido possibile. Tutto quello che vogliono i tuoi acquirenti è infatti concludere questo processo il più velocemente possibile, pagare e attendere che la merce arrivi a domicilio, possibilmente entro 24-48 ore.

Ecco perché è necessario offrire un'opzione di checkout che non obblighi gli acquirenti a creare un profilo sul tuo sito di commercio elettronico. Detto questo, è ancora possibile incoraggiarli a creare un profilo, ma non è il caso di obbligarli, permettendo dunque di effettuare degli acquisti da “ospite”.

Invia e-mail agli utenti che hanno abbandonato merci nel carrello

Una volta che un utente imposta il proprio profilo, si può sapere quando aggiunge qualcosa al carrello senza acquistarlo. È questo uno dei motivi per cui dovresti incoraggiare il cliente ad aprire un profilo sul tuo e-commerce anche se, come abbiamo già avuto modo di sottolineare poche righe fa, non dovresti mai costringerli a farlo, perché così facendo aumenterai il rischio di perdere la vendita.

Chiarito e rammentato quanto sopra, il cliente che mette i prodotti nel carrello ma non conclude l’acquisto è un cliente che – evidentemente – ha bisogno di un aiutino per poter portare a compimento la transazione, e che ti sta facendo perdendo soldi. Insomma, è un utente che spesso è a uno o due click di distanza dal completamento della transazione, che è interessato al prodotto abbastanza per aggiungerlo al loro carrello, ma che magari si è dimenticato di completare l’acquisto, ci sta pensando ancora, vorrebbe avere maggiori informazioni, e così via.

Che devi fare, in questi casi?

È molto semplice: l'invio di un'e-mail che ricorda al cliente l'articolo può essere sufficiente per finalizzare la vendita. Se poi preferisci, puoi condire questa e-mail con qualche aiuto alla vendita, come ad esempio un buono sconto o altre forme di incentivo che permetteranno al tuo cliente di rompere ogni indugio.

Occupati di una revisione SEO

Non tutti coloro che vogliono un prodotto che stai vendendo… navigheranno direttamente sul tuo sito web. Come noto, circa metà dei consumatori inizia il processo di acquisto attraverso un motore di ricerca e, soprattutto, mediante Google.

Se il tuo sito di e-commerce non è tra i migliori risultati, compreranno da uno dei tuoi concorrenti piuttosto che dalla tua vetrina. Ecco perché è così importante per te concentrare i tuoi sforzi sull'ottimizzazione dei motori di ricerca, al fine di ottenere il maggior flusso possibile di traffico organico, raggiungendo la cima delle classifiche di Google sulla base di ricerche relative a qualsiasi cosa il vostro marchio sta vendendo. Non è facile e, spesso, i risultati si vedono solamente sul medio lungo termine: tuttavia, è una strada che devi necessariamente perseguire se vuoi che il tuo business sia ben sostenibile!

Scrivi contenuti su base regolare

Con quale frequenza la stessa persona visiterà il tuo sito e-commerce? Difficile dirlo, ma è molto probabile che non compri qualcosa ogni giorno. Probabilmente non comprerà qualcosa nemmeno una volta alla settimana. Solo i tuoi clienti migliori potrebbero fare acquisti una volta al mese.

Ebbene, se le persone non sono presenti sul tuo sito web, ovviamente non possono spendere soldi. Ma l’aggiunta di un blog al tuo sito di e-commerce ti permetterà di giocare un ruolo molto importante nella fidelizzazione della clientela, tramutandosi in uno strumento fantastico per costruire un forte seguito di utenti attuali e potenziali. Se infatti il cliente non vuole visitare il tuo sito ogni giorno o ogni settimana perché non ha alcun interesse a comprare, ciò non significa che non voglia visitarlo ogni giorno o ogni settimana per controllare se hai pubblicato nuovi contenuti!

Così facendo, genererai un miglior traffico di visitatori tra vecchi e nuovi clienti. E, si sa, una volta che la clientela è sul sito, sarà certamente più propensa a comprare qualcosa!

Costruisci un database di e-mail

Per avere un sito di e-commerce di successo, devi avere un coerente flusso di visitatori pronti per l'acquisto. Ma come ritieni di poterli attrarre verso le tue vetrine?

Le modalità per farlo sono davvero tante, e in parte abbiamo avuto modo di parlarne nelle scorse righe. Uno di questi metodi è tuttavia quello di costruire una lista di e-mail di utenti iscritti al tuo database: in questo modo, una volta che hai l'indirizzo e-mail di un abbonato, puoi contattarli con offerte speciali e promozioni per attirare maggiori vendite.

Puoi farlo in tantissime modalità. Per esempio, un ottimo modo per aggiungere abbonati al tuo database di e-mail è quello di raccogliere gli indirizzi di posta elettronica durante il processo di checkout, facendo in modo che la casella di iscrizione alla newsletter o di autorizzazione alla comunicazione di promozioni commerciali sia sempre spuntata come opzione predefinita, in modo tale che gli acquirenti debbano deselezionare questa opzione se non vogliono essere aggiunti alla lista dei tuoi iscritti.

Una volta che le persone saranno aggiunte alla tua lista, sarà l'occasione perfetta per inviare periodicamente loro offerte personalizzate per aumentare il traffico verso il tuo sito web e aumentare le vendite. È anche possibile offrire un incentivo per gli acquirenti a iscriversi alle e-mail, come ad esempio uno sconto sul loro prossimo acquisto.

Buona revisione e in bocca al lupo! tion;}}{\*\data

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

CLOSE

 ►►

Fermati!

Scarica

Gratis ora!

UN REGALO PER TE!

 

Compila i campi di seguito e scarica il tuo regalo gratis!

↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓↓